TANA PER SAVIANO! - BOTTA E RISPOSTA TRA LO SCRITTORE E LA POLIZIA SU TWITTER - LO “SGOMORRATO”, COMMENTANDO I FATTI DI CASAL BRUCIATO, HA CRITICATO LA POLIZIA “RIDOTTA A SERVIZIO D’ORDINE PER LA CAMPAGNA ELETTORALE DI UN PARTITO” - LA REPLICA: “CHE PENA LEGGERE COMMENTI AFFRETTATI E INGENEROSI PER DISPUTE POLITICHE O PER REGOLARE CONTI PERSONALI”

-

Condividi questo articolo

Da https://www.tgcom24.mediaset.it

 

IL TWEET DI ROBERTO SAVIANO E LA RISPOSTA DELLA POLIZIA IL TWEET DI ROBERTO SAVIANO E LA RISPOSTA DELLA POLIZIA

Botta e risposta su Twitter tra Roberto Saviano e la polizia. "La polizia di Stato - afferma lo scrittore di Gomorra, criticando il vicepremier Matteo Salvini - che sequestra striscioni e telefonini, ridotta a servizio d'ordine per la campagna elettorale di un partito. Che pena". A stretto giro è arrivata la risposta, sempre via social: "La polizia di Stato serve il Paese e non è piegata ad alcun interesse di parte". "Chi sbaglia paga nelle forme prescritte dalla legge. Che pena leggere commenti affrettati e ingenerosi per dispute politiche o per regolare conti personali", aggiunge la polizia su Twitter.

 

Lo scambio di tweet

 

Roberto Saviano

Parole ambigue dal #MinistroDellaMalaVita su #CasalBruciato per non indispettire i cani feroci di #CasaPound che minacciano donne e bambini. E la @poliziadistato, che sequestra striscioni e telefonini, ridotta a servizio d'ordine per la campagna elettorale di un partito. Che pena

intervento di roberto saviano (2) intervento di roberto saviano (2)

 

Polizia di Stato

La polizia di Stato serve il Paese e non è piegata ad alcun interesse di parte. Chi sbaglia paga nelle forme prescritte dalla legge. Che pena leggere commenti affrettati e ingenerosi per dispute politiche o per regolare conti personali.

salvini con giacca della polizia salvini con giacca della polizia

 

Condividi questo articolo

politica

ASCESA E CADUTA DEL RENZISMO: DALLE CAMPAGNE TOSCANE A PALAZZO CHIGI E RITORNO - SCALFARI: “‘RENZI? GRAZIE, NO. SE DOVESSE ESISTERE UN VERO CAPO CONFORME A UN PAESE POPULISTA CHE SFOCI INEVITABILMENTE IN UNA DITTATURA, IL PERSONAGGIO PIÙ ADATTO NON SAREBBE SALVINI E TANTO MENO DI MAIO, BENSÌ MATTEO RENZI. VIENE DA UNA FAMIGLIA DI BUONA BORGHESIA, CON PARECCHIE VIRTÙ DI MENTE SVEGLIA IN AFFARUCCI DI PROVINCIA E IN QUALCHE AFFARE UN PO' PIÙ CONSISTENTE. CULTURA VERA E PROPRIA DEL TUTTO ASSENTE’’