TAVAROLI (EX CAPO SECURITY TELECOM) VUOTA IL SACCO - "DI CONTROLLARE VIERI ME LO CHIESE MORATTI DI PERSONA, NON AL TELEFONO. LE OPERAZIONI POI SONO STATE FATTE DALL’AGENZIA DI CIPRIANI - FURONO SICURAMENTE COMMESSI DEGLI ABUSI SUL TRAFFICO TELEFONICO DI VIERI - ABBIAMO SPIATO ANCHE ALTRI GIOCATORI DELL'INTER E MOGGI - FURONO SVOLTE ATTIVITA' ILLECITE"…

Condividi questo articolo


"Di controllare Vieri me lo chiese Moratti di persona, non al telefono. Le operazioni poi sono state fatte da un fornitore, la famosa agenzia di Cipriani. Sono due episodi, 2001 e 2003. Il primo riguardava l'Inter, la verifica del rispetto contrattuale dei comportamenti di certi giocatori, non solo Vieri. Il secondo invece riguardava la Pirelli perchè Vieri doveva fare il testimonial. In questo caso abbiamo controllato il suo traffico telefonico".

TAVAROLITAVAROLIMASSIMO E GIANMARCO MORATTI DA L ESPRESSOMASSIMO E GIANMARCO MORATTI DA L ESPRESSO

Così Giuliano Tavaroli, ex capo della security Telecom, a La Zanzara su Radio24. "Abbiamo controllato anche altri giocatori dell'Inter - racconta Tavaroli - ma non hanno fatto causa. Vai a sapere perchè. Forse non hanno accusato inquietudine e ansia come Vieri. Moratti lo incontrai di persona. C'era un regolamento di squadra sulla vita dell'atleta che andava rispettato, il problema era il rispetto di questo regolamento. Furono sicuramente commessi degli abusi sul traffico telefonico di Vieri".

bobo vieribobo vieri

Avete controllato anche Luciano Moggi, chiedono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo?: "Su Moggi non esisteva un dossier, ma ci fu la richiesta di verificare alcune informazioni date all'Inter da un arbitro su presunti comportamenti di Moggi. Moratti mi disse: abbiamo ricevuto queste informazioni, vogliamo vedere se sono credibili. Parte degli accertamenti vennero svolti con attività illecite. Giraudo invece non venne controllato".

yj03 luciano moggiyj03 luciano moggi

 

 

Condividi questo articolo

politica

QUAL È IL COLMO PER IL PRIMO PREMIER NATO DA GENITORI IMMIGRATI? VARARE LA LEGGE ANTI-MIGRANTI PIÙ DURA DI SEMPRE – IN INGHILTERRA IL PRIMO MINISTRO RISHI SUNAK STUDIA UNA LEGGE PER CONTRASTARE L'IMMIGRAZIONE ILLEGALE TALMENTE DURA CHE POTREBBE VIOLARE IL DIRITTO INTERNAZIONALE - SE LA CORTE EUROPEA PER I DIRITTI DELL’UOMO METTERÀ I BASTONI FRA LE RUOTE AL SUO PROGETTO, SUNAK SAREBBE PRONTO A UN’ALTRA BREXIT, QUESTA VOLTA DALLA CONVENZIONE EUROPEA SUI DIRITTI DELL’UOMO…

POSTA! - CARO DAGO, IN TEMPI NON SOSPETTI, IL TUO "DISGRAZIATO" SITO SUGGERIVA ALLA MELONI DI NON CURARSI DEGLI ATTACCHI STRUMENTALI MA DI PREOCCUPARSI DI CREARE INTORNO A SÉ UNA CLASSE DIRIGENTE CAPACE E CREDIBILE. ORA PURTROPPO I FATTI TI DANNO RAGIONE, COME È POSSIBILE AVERE AL GOVERNO I DELMASTRO E DONZELLI, DUE GIANNI E PINOTTO DELLA POLITICA? SE PER GRATITUDINE LA MELONI NON NE CHIEDE LE DIMISSIONI, DOVREBBERO DARLE LORO PER CORRETTEZZA E PER TOGLIERE ARGOMENTI ALLA SINISTRA CHE APPOGGIA COSPITO E COMPAGNI...