TOGLIETE IL FIASCO A RONDOLINO: “IL MOVIMENTO CINQUE STELLE PUNTA ALLO SCONTRO FISICO, INCITA ALLA VIOLENZA E ALL’EVERSIONE. I LORO ATTIVISTI SONO DISOCCUPATI, FANCAZZISTI O IMPIEGATI PUBBLICI CHE NON LAVORANO - MINZOLINI? IL SENATO HA FATTO BENE A ROVESCIARE LA SENTENZA” - POTEVA MANCARE UNA LECCATINA AL CAZZARO? "RENZI E' L'UOMO DEL FARE"

Condividi questo articolo


RONDOLINO RONDOLINO

Da www.radiocusanocampus.it

 

Fabrizio Rondolino, editorialista dell'Unità, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso di ECG, il format condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

 

Rondolino sulla questione Minzolini: "Io avrei votato a favore di Minzolini, senza alcun dubbio. Quello nei suoi confronti è un processo che non sta in piedi e poi io ho delle forti perplessità sulla Legge Severino, una delle sciocchezze fatte dai politici quando si sentono assediati dall'opinione pubblica. Su Minzolini il senato ha fatto bene a rovesciare il giudizio di un tribunale completamente campato per aria, quando ciò accade è giusto che il Parlamento reagisca e difenda la propria libertà.

 

RONDOLINO CON LA MOGLIE RONDOLINO CON LA MOGLIE

Il processo Minzolini è una farsa colossale, in primo grado è stato assolto, l'accusa ha fatto appello, è stato condannato a due anni e mezzo anche se la richiesta di pena era di due anni, gli hanno dato sei mesi in più per far scattare la Severino, non gli riconoscono le attenuanti generiche pur essendo incensurato, cosa unica nella storia processuale italiana, e chi fa tutto questo? Un ex parlamentare di centrosinistra. Se queste sono le sentenze io ho il diritto di non rispettarle".

 

AUGUSTO MINZOLINI AUGUSTO MINZOLINI

Durissimo Rondolino nel commentare le parole di Luigi Di Maio: "Penso da tempo che una parte del Movimento Cinque Stelle punti esplicitamente allo scontro fisico, nelle piazze. Il Movimento Cinque Stelle aizza, provoca, stimola, la sua presenza sulla scena politica è un invito costante al menare le mani, perché l'unico principio del movimento è il vaffanculo. E' un movimento che oggettivamente incita alla violenza e all'eversione. Poi fortunatamente la gente se ne sta a casa, perché i loro attivisti sono i famosi leoni da tastiera".

 

Luigi Di Maio Luigi Di Maio

Particolarmente critico Rondolino verso gli attivisti pentastellati: "I loro attivisti sono disoccupati, fancazzisti, impiegati pubblici che non lavorano e stanno lì al computer. Perchè, secondo voi ci sono attivisti del Movimento Cinque Stelle che lavorano secondo voi?"

 

Sui voucher: "Eliminarli è stato un errore grave, sono una forma abbastanza diffusa un po' ovunque per regolamentare forme di lavoro occasionale che altrimenti diventa lavoro nero. L'alternativa al voucher non è l'assunzione a tempo indeterminato, è il lavoro nero. Non capisco come un governo riformista abbia deciso di legalizzare il lavoro nero".

 

Sul Partito Democratico: "La leadership di Renzi non è mai stata messa in discussione dentro il Pd, il problema di Renzi è costruire un'alleanza o meglio ancora muoversi in un sistema politico e istituzionale che non è più quello suo, perché lui è un uomo del fare, il sindaco d'Italia, l'uomo del fare".

 

Condividi questo articolo

politica

SI FA PRESTO A DIRE GOVERNO - SALVINI SMANIA PER TORNARE A FARE IL MINISTRO DELL’INTERNO MA NON RICORDA CHE I MINISTRI VANNO PROPOSTI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ED È QUEST’ULTIMO CHE POI LI NOMINA - E NON DI RADO, IL COLLE SI OPPONE AD ALCUNE NOMINE (COME AVVENNE PER PAOLO SAVONA, CHE LEGA E M5S NEL 2018 VOLEVANO MINISTRO DELL'ECONOMIA) - I POLTRONARI DI DESTRA SOGNANO FABIO PANETTA MINISTRO DELL’ECONOMIA O PREMIER PER NON AVERE PROBLEMI DI “PRESENTABILITÀ” E ACCASARSI AL GOVERNO...