TRUMP E’ VIVO E NON E’ AFFATTO SCONFITTO - “THE DONALD” HA RACCOLTO 56 MILIONI DI DOLLARI ONLINE NEI PRIMI SEI MESI DELL'ANNO, PIÙ DI QUALSIASI ALTRO REPUBBLICANO: È ANCORA MOLTO POPOLARE SOPRATTUTTO FRA LA SUA BASE - E CHE SIA ANCORA UNA MINACCIA E’ DIMOSTRATO DALL’ASSALTO DI BIDEN: IL DIPARTIMENTO DI GIUSTIZIA HA ORDINATO ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE AMERICANA DI CONSEGNARE LE DICHIARAZIONI DELLE TASSE DELL'EX PRESIDENTE AL CONGRESSO…

-

Condividi questo articolo


donald trump in ohio donald trump in ohio

USA: TRUMP HA RACCOLTO 56 MILIONI ONLINE NEI PRIMI 6 MESI

 (ANSA) - Donald Trump ha raccolto 56 milioni di dollari online nei primi sei mesi dell'anno, più di qualsiasi altro repubblicano. Lo riporta il New York Times, sottolineando come i dati mostrano quanto l'ex presidente è ancora popolare soprattutto fra la sua base.

 

SFIDA BIDEN, DICHIARAZIONI TASSE TRUMP AL CONGRESSO

biden trump biden trump

 (ANSA) - Joe Biden sfida Donald Trump. Il Dipartimento di Giustizia ha ordinato all'Agenzia delle Entrate americana di consegnare le dichiarazioni delle tasse dell'ex presidente al Congresso. Per il tycoon si tratta di un duro colpo, che va ad aggiungersi alle nuove rivelazioni sul suo tentativo di capovolgere il risultato delle elezioni del 2020. Nonostante i due schiaffi a stretto giro, Trump resta molto popolare fra gli elettori repubblicani: solo nei primi sei mesi dell'anno ha raccolto online 56 milioni di dollari, più di qualsiasi altro conservatore.

 

donald trump donald trump

I dati lo 'incoronano' come leader del partito e confermano come l'ex presidente continui a riscuotere consensi dalla sua base che, ignorando le cause e le inchieste, non fa mancare il proprio sostegno al tycoon. Neanche le nuove rivelazioni sul suo tentativo di interferire sul voto sembrano in grado di scuotere l'appoggio incondizionato dei fan di Trump: il tycoon è stato e resta il 'loro presidente' perché - è la convinzione - le elezioni sono state truccate.

 

Secondo indiscrezioni, l'ex presidente lo scorso 27 dicembre ha contattato il Dipartimento di Giustizia e ha fatto pressione sui vertici affinché dichiarassero le elezioni corrotte nonostante la mancanza di prove di frodi elettorali. Una mossa propedeutica per capovolgere il risultato del voto: "Dovete solo dire che l'elezione è stata corrotta, e poi lasciare il resto a me", avrebbe detto Trump facendo riferimento ad alcuni repubblicani in Congresso che lo avrebbero potuto aiutare a capovolgere l'esito del voto.

donald trump ohio 2 donald trump ohio 2

 

Ma se le indiscrezioni sul conto di Trump si susseguono da anni, l'ordine del Dipartimento di Giustizia di Biden all'Internal Revenue Service di consegnare le tasse dell'ex presidente al Congresso è un colpo materiale per il tycoon, che per anni si è battuto per tenere le sue tasse lontane dagli occhi del grande pubblico.

 

Non nasconde la sua soddisfazione la speaker della Camera, Nancy Pelosi, una delle più acerrime nemiche dell'ex presidente e il cui partito ha richiesto per la prima volta l'accesso ai documenti 849 giorni fa. "L'accesso alle dichiarazioni delle tasse di Trump è una questione di sicurezza nazionale. Gli americani - ha messo in evidenza Pelosi - meritano di conoscere i fatti dietro al suo conflitto di interesse e ai suoi tentativi di mettere a rischio la nostra sicurezza e la democrazia".

trump biden trump biden

 

Condividi questo articolo

politica

IN FONDO A DESTRA C’È IL TILT – LA FEDERAZIONE SEMBRA UN MIRAGGIO: BERLUSCONI L’HA ARCHIVIATA PER NON INDISPETTIRE LA MELONI E PERCHÉ PER IL QUIRINALE GLI SERVONO ANCHE I VOTI DI FDL (ANCHE SE LEI HA GIÀ FRENATO SULLA CANDIDATURA) - SALVINI LA VORREBBE PER ENTRARE DALLA PORTA DI PALAZZO CHIGI, MA FINGE DI AVERLA ARCHIVIATA – IN MEZZO C’È IL RUBABANDIERA: LA “DUCETTA” RUBA AL “CAPITONE” CHE A SUA VOLTA FA CAMPAGNA ACQUISTI IN FORZA ITALIA – E IN PIAZZA PER LE AMMINISTRATIVE SCENDONO TUTTI DIVISI…