TUTTO È CONCESSO – DI MAIO (VIA PATUANELLI) CONTINUA A INSISTERE SULLA REVOCA DELLA CONCESSIONE A AUTOSTRADE, MA ALL’INTERNO DEL GOVERNO SI STA INIZIANDO A PENSARE CHE SIA MEGLIO UNA MAXI MULTA – IL PROBLEMA È CHE LA DECISIONE È TUTTA POLITICA, E CONTE OLTRE A LE FIGURACCE SULLA LIBIA HA MOLTE ALTRE GATTE DA PELARE. TIPO LA RIFORMA DELLA PRESCRIZIONE MANETTARA DI BONAFEDE, CHE TRE PARTITI SU QUATTRO DELLA MAGGIORANZA VOGLIONO CAMBIARE

-

Condividi questo articolo

Paolo Baroni e Francesco Grignetti per “la Stampa”

patuanelli paola de micheli patuanelli paola de micheli

 

Per i 5 Stelle «il risultato da ottenere», lo ha ripetuto ancora ieri il ministro dello Sviluppo Patuanelli, è la revoca della concessione ad Autostrade. Il ministro delle Infrastrutture De Micheli, che pure ha rilevato «troppe evidenze di scarsa manutenzione», sembra però voler evitare lo scontro che rischia di costare allo Stato 23 miliardi di indennizzi oppure, in alternativa può portare sia Autostrade che la controllante Atlantia al default finendo per mettere a rischio diverse migliaia di posti di lavoro.

 

roberto tomasi autostrade per l'italia roberto tomasi autostrade per l'italia

Per questo all' interno del governo adesso, pare su proposta del Pd, si sta valutando la possibilità di comminare ad Autostrade una maximulta come alternativa alla revoca della concessione. Una stangata pesante, nell' ordine di diverse centinaia di miliardi di euro, in maniera tale da affermare il principio che chi sbaglia paga, ma senza infierire oltre.

CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA

 

Il ministero delle Infrastrutture ha completato nei giorni scorsi il dossier ed ora spetta alla politica prendere una decisione: il premier Conte e la responsabile del Mit dovrebbero iniziare ad affrontare la questione già oggi a margine della riunione del consiglio dei ministri. Sul tavolo, in base ad una trattativa del tutto informale che si è svolta negli ultimi giorni, c' è anche l' ipotesi di tagliare immediatamente tutte le tariffe del 5%, di fissare un tetto del 2% agli aumenti negli anni a venire e di ridurre in maniera considerevole la remunerazione sul capitale investito dalla società, ipotesi che Atlantia giudica troppo onerosa e alla quale il gruppo risponde offrendo innanzitutto un consistente aumento degli investimenti.

 

crollo ponte morandi genova 29 crollo ponte morandi genova 29 LA LETTERA APERTA DI ATLANTIA - AUTOSTRADE PER L'ITALIA A UN ANNO DAL CROLLO DEL PONTE MORANDI LA LETTERA APERTA DI ATLANTIA - AUTOSTRADE PER L'ITALIA A UN ANNO DAL CROLLO DEL PONTE MORANDI

Il mercato, che crede all' ipotesi di un compromesso, ieri ha premiato il titolo Atlantia che ha riguadagnato il 3,9% dopo giorni di pesanti ribassi. Oltre alla grana Autostrade, il governo oggi dovrà discutere anche della riforma della prescrizione : entrata in vigore il 1 gennaio e già tre partiti su quattro vogliono cambiarla.

 

giuseppe conte alfonso bonafede giuseppe conte alfonso bonafede

Oggi pomeriggio le delegazioni si vedranno a palazzo Chigi per ascoltare dalla viva voce del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, quale potrebbe essere la soluzione di un nodo che è politico ma anche giuridico: come velocizzare il processo penale e come evitare l' effetto paradossale di rallentarlo, invece, come paventato dai tecnici che calcano la polvere dei tribunali italiani.

alfonso bonafede. alfonso bonafede.

 

La notizia, però, alla vigilia dell' incontro, è che non ci sono ancora notizie. Siamo nel pieno della solita guerra di nervi. A sinistra aspettano con ansia l' incontro. Per il Partito democratico, il rischio è di rimetterci la faccia dopo che da settimane fanno la voce grossa e hanno pure presentato un ddl di «controriforma». Parla Nicola Zingaretti e il suo sembra un appello più che un ultimatum: «Il presidente Conte si è incaricato di produrre un compromesso e noi abbiamo fiducia nel compromesso sul quale si sta lavorando».

 

audizione del ministro stefano patuanelli in commissione trasporti alla camera 6 audizione del ministro stefano patuanelli in commissione trasporti alla camera 6

La posizione del Pd è sempre la stessa: a differenza di quel che sostengono il ministro Alfonso Bonafede e anche Giuseppe Conte, una velocizzazione dei processi sarebbe ottima, ma non sufficiente. Nel M5S, alle prese con grossi guai interni, sembra intanto maturare la consapevolezza che qualcosa deve cambiare perché non si può andare avanti all' infinito con la tattica del muro di gomma e quindi il tema della prescrizione (su cui, a rigore non dovrebbe esserci più nulla da dire) è stato inserito all' ordine del giorno dell' assemblea dei parlamentari di oggi. «Sono certo che troveremo un accordo che parte dal presupposto che la riforma è in vigore», è la linea del Piave disegnata dal ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli.

crollo ponte morandi genova foto lapresse 2 crollo ponte morandi genova foto lapresse 2 paola de micheli parla fitto fitto con stefano patuanelli paola de micheli parla fitto fitto con stefano patuanelli ponte morandi genova 7 ponte morandi genova 7 vigili del fuoco a lavoro sulle macerie del ponte morandi a genova vigili del fuoco a lavoro sulle macerie del ponte morandi a genova CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA crollo ponte morandi genova 18 crollo ponte morandi genova 18

 

Condividi questo articolo

politica