URNE CINERARIE - DA MARIONE ADINOLFI CHE NON E’ STATO VOTATO NEANCHE DAL SUO CANE A "LADY NO EURO" FRANCESCA DONATO CHE INSIEME ALL’EX PM INGROIA HANNO CONVINTO IL 3% DEI PALERMITANI: TUTTI I FLOP DELLE ELEZIONI – PEGGIO DI TUTTI E’ ANDATA AL SIGNOR DE SANTIS GUGLIELMO, CANDIDATO SINDACO UNICO DI CASTELGUIDONE (PROVINCIA DI CHIETI): UN SOLO VOTANTE, SCHEDA BIANCA, ELEZIONI NULLE. LA SUA CACCIA AL FRANCO TIRATORE È INIZIATA DALLO SPECCHIO DI CASA. POI PASSERÀ AI PARENTI…

-

Condividi questo articolo


Tommaso Labate per il Corriere della Sera

 

adinolfi cane adinolfi cane

«Ho detto a Francesco di ripartire dalle piccole cose». Ecco, tutto si può dire a Gianluigi Paragone meno che il suo battagliero popolo di Italexit, dal più alto dei colonnelli all'ultimo dei soldati che animano le manifestazioni no euro e no green pass, non lo stia a sentire. E così, prendendo spunto dall'indicazione che in campagna elettorale a Como il leader aveva consegnato al candidato sindaco Francesco Matrale, quest' ultimo l'ha presa alla lettera, forse anche troppo, riportando a casa per l'appunto una piccola cosa: il risultato. Che sono 272 voti, 0,91%.

 

MARIO ADINOLFI FA IL BAGNO NUDO IN PISCINA MARIO ADINOLFI FA IL BAGNO NUDO IN PISCINA

L'avvertenza «non succede ma se succede» - propugnata in vista del voto amministrativo da tutte quelle forze no guerra, no vax, no Draghi - s' è risolta a scrutinio ultimato nel più amaro del «non è successo».

 

«Questa politica è feudalesimo che tiene distante il popolo, che considera il voto niente più che un televoto, tipo "chi fate uscire dalla casa (del Grande Fratello , ndr )?"», tuonava in una diretta Facebook l'indomito Juan Carlos Cid Esposito, candidato a sindaco di Cuneo del Movimento 3V (Vaccini-vogliamo-verità), formazione di riferimento dei no vax. Risultato? A casa è rimasto lui: 121 voti, pari allo 0,51%, ultimo classificato del primo turno cuneese. La sua compagna di movimento Anna Sautto, in corsa a Verona, di voti ne ha presi 644, pari allo 0,6%.

francesca donato a strasburgo francesca donato a strasburgo

 

Sceglie la via dell'autoironia Mario Adinolfi, leader del Popolo della famiglia, che dalle Comunali di Ventotene porta a casa la cifra record di zero voti. L'ex deputato del Pd decide di autoimmortalarsi su Instagram insieme al cane. «Niente, a Ventotene non mi ha votato neanche un cane».

 

Sull'isola in cui Altiero Spinelli aveva scritto il manifesto dell'Europa unita, Adinolfi riesce nell'impresa di perdere la sfida col Partito Gay Lgbt+, che di voti ne ha portati a casa uno solo. Finisce 1-0 per questi ultimi, come una partita di calcio giocata in difesa da entrambe le squadre e risolta in extremis con un gol di testa da calcio d'angolo.

 

Il miracolo di mescolare due ingredienti semplicissimi per dar vita a qualcosa di epocale, riuscito con acqua e caffè al medico statunitense John Stith Pemberton, che a fine Ottocento aveva inventato la Coca-Cola, non viene replicato a Palermo da Francesca Donato e Antonio Ingroia.

 

antonio ingroia 4 antonio ingroia 4

L'eurodeputata aveva messo il messaggio no euro, l'ex pm aveva aggiunto il suo giustizialismo d'assalto, due ingredienti semplici semplici: insieme hanno convinto appena il 3% dei palermitani.

 

Un mese fa si era tanto favoleggiato a proposito di Rieti ConTe, presente sulla scheda del capoluogo laziale tra le liste a sostegno del candidato del centrosinistra Simone Petrangeli. In assenza delle insegne del M5S, anche a Roma ci si era chiesti: è Giuseppe Conte che prova a vedere «l'effetto che fa»? L'effetto che ha fatto, Conte o non Conte, non è stato dei migliori: 351 preferenze, ultima classificata del blocco (sconfitto) del centrosinistra, 1,49%.

 

guglielmo de santis guglielmo de santis

È andata peggio al signor De Santis Guglielmo, candidato sindaco unico di Castelguidone (provincia di Chieti), presentatosi all'appuntamento con la fascia tricolore alla testa di una federazione con quattro simboli: L'altra Italia, Destra Italiana, Movimento per l'Italia sociale e Mda. Gli è andata male: un solo votante, scheda bianca, elezioni nulle. La sua caccia al franco tiratore è iniziata dallo specchio di casa. Poi passerà ai parenti.

 

Condividi questo articolo

politica