VATTI A FIDARE DEGLI AUTOCRATI – LA TUNISIA DEL DITTATORELLO KAIS SAIED CONTINUA A FARE IL DOPPIO GIOCO. E, VISTO CHE I SOLDI PROMESSI DALL’UE NON ARRIVANO, AZZANNA: “NON FAREMO LA GUARDIA DI FRONTIERA PER ALTRI PAESI” – INTANTO IL CANCELLIERE TEDESCO, OLAF SCHOLZ, CHE FINANZIA LE ONG CHE SOCCORRONO I MIGRANTI NEL MEDITERRANEO, ANNUNCIA DI VOLER RAFFORZARE I CONTROLLI AI PROPRI CONFINI…

-

Condividi questo articolo


TUNISIA, NON FAREMO LA GUARDIA DI FRONTIERA AD ALTRI PAESI

kais saied giorgia meloni kais saied giorgia meloni

(ANSA) - "La Tunisia non può in nessun caso fungere da guardia di frontiera per altri Paesi". Lo ha affermato il ministro tunisino dell'Interno Kamel Feki in una dichiarazione video pubblicata dal suo dicastero, sottolineando che il Paese non può assorbire massicci flussi di migranti irregolari oltre le sue capacità sociali e finanziarie, né può fungere da Paese ospitante. E ha aggiunto che la questione dell'immigrazione richiede concessioni reciproche da parte delle nazioni più ricche. Quindi ha inviato un messaggio alle Ong, che, secondo lui, stanno manipolando la questione migratoria per gli interessi degli europei.

 

GIORGIA MELONI E OLAF SCHOLZ GIORGIA MELONI E OLAF SCHOLZ

MUSK ACCUSA I TEDESCHI «VIOLATE LA SOVRANITÀ» E INTANTO LA GERMANIA BLINDA I CONFINI A EST

Estratto dell’articolo di Francesco Giubilei per “il Giornale”

 

La notizia del finanziamento del governo tedesco alle Ong che portano i migranti in Italia fa il giro del mondo grazie a Elon Musk. […]

 

Venerdì Musk ha condiviso nel suo profilo su X un video sull’attività delle navi Ong tedesche (finanziate dal governo Scholz) nel Mediterraneo che portano i migranti in Italia corredato da una domanda: «L'opinione pubblica tedesca è al corrente di tutto questo?».

 

ELON MUSK E GIORGIA MELONI ELON MUSK E GIORGIA MELONI

Non si è fatta attendere la risposta del Ministero degli Esteri tedesco che dal proprio profilo ufficiale ha replicato: «Sì, si chiama salvare vite umane». Parole che Musk non ha lasciato cadere nel vuoto: «Quindi ne siete orgogliosi. Interessante. Francamente dubito che la maggioranza dell’opinione pubblica tedesca lo sostenga. Avete fatto un sondaggio?».

 

Poi ha aggiunto: «Non costituisce sicuramente una violazione della sovranità dell’Italia il fatto che la Germania trasporti un gran numero di migranti illegali sul suolo italiano? Suona come un'invasione...».

 

Dopo che un utente ha pubblicato un sondaggio secondo cui l'82,7% della popolazione tedesca sarebbe favorevole a un controllo più rigido dei confini europei, Musk ha precisato: «Se un governo in democrazia va contro la volontà del popolo dovrebbe essere rimosso».

 

kais saied giorgia meloni kais saied giorgia meloni

[…]  Le sue parole sull’immigrazione hanno inevitabilmente scatenato la sinistra italiana che si è scagliata contro il proprietario di X a suon di post proprio su X. In Italia la notizia del finanziamento del governo tedesco alle Ong continua a tenere banco e il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini è intervenuto ieri in modo netto: «Quello della Germania è un atteggiamento volgare, irrispettoso e arrogante perché non penso che il governo italiano stia finanziando o mai finanzierà associazioni private che contrastano con gli interessi francesi, tedeschi e spagnoli e quindi chiedo lo stesso rispetto agli altri. O ce lo danno o ce lo prendiamo il rispetto, con tutta la simpatia e serenità del caso».

 

MELONI SCHOLZ VIGNETTA GIANNELLI MELONI SCHOLZ VIGNETTA GIANNELLI

Anche i capigruppo di Fratelli d’Italia di Camera e Senato, Tommaso Foti e Lucio Malan, puntano il dito contro il governo tedesco: «Oggi il cancelliere tedesco Scholz ha annunciato che la Germania rafforzerà i controlli ai propri confini per fermare il flusso di migranti illegali che arrivano da Polonia, Austria, e Repubblica Ceca. Si tratta dello stesso cancelliere, alla guida di una maggioranza socialista e di estrema sinistra, che si vanta di finanziare le Ong per trasportare migranti in Italia. È l’ennesima dimostrazione di quanto la sinistra sia ipocrita e imbarazzante». […]

mark rutte ursula von der leyen kais saied giorgia meloni firma memorandum tunisia mark rutte ursula von der leyen kais saied giorgia meloni firma memorandum tunisia

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…