I VELENI DI FERRONI – “MA HAI VISTO CHI È? LO HAI RICONOSCIUTO? È UN MINISTRO”. CHE CI FACEVA ANDREA ORLANDO, L’ALTRA SERA A CENA CON FRANCESCA BRIA, CONSIGLIERA D’AMMINISTRAZIONE DELLA RAI (SPONSORIZZATA PROPRIO DAL MINISTRO DEL LAVORO) ALLA GARBATELLA? DI COSA AVRANNO MAI PARLATO?

-

Condividi questo articolo


ANDREA ORLANDO E FRANCESCA BRIA A CENA ALLA GARBATELLA ANDREA ORLANDO E FRANCESCA BRIA A CENA ALLA GARBATELLA

Gianfranco Ferroni per “il Tempo”

 

DOPO DRAGHI, ORLANDO CENA ALLA GARBATELLA

“Ma hai visto chi è? Lo hai riconosciuto? E’ un ministro”, si sentiva dire l’altra sera alla Garbatella. Lo scenario era quello di piazza Eugenio Biffi: improvvisamente, si è materializzato un signore vestito con eleganza, mentre intorno trionfavano “pinocchietti” e magliette con le maniche corte.

 

Ma sì: Andrea Orlando, ministro del Lavoro, ha posto fine alla lunga giornata della crisi del governo di Mario Draghi regalandosi uno sfizio gastronomico.

ANDREA ORLANDO ANDREA ORLANDO

 

Il piddino non era solo ma in compagnia di Francesca Bria, consigliere d’amministrazione della Rai e manager protagonista anche del gruppo Cdp, quello guidato da Dario Scannapieco. Ma che ci facevano Orlando e Bria alla Garbatella?

 

Sono entrati per cenare in quello che si sta imponendo come uno dei migliori, e più eleganti, ristoranti di Roma: “Bauhaus”. Ottima scelta, ministro Orlando.

 

***

 

AUDITORIUM, GUALTIERI PER KARIN ANN

E’ diventata la portavoce della comunità Lgbt+ in tutta l’Europa dell’Est: Karin Ann, cantante, è protagonista come supporter del tour in Italia di Laura Pergolizzi, conosciuta come Lp, artista americana (di origine italiana) gender-neutral.

 

francesca bria francesca bria

Dopo le tappe di Firenze e Marostica, in provincia di Vicenza, stasera è attesa a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica. E’ atteso anche il sindaco della capitale Roberto Gualtieri. Ad agosto 2021 è stata scelta da Spotify per la campagna Equal Global come testimonial dei diritti umani e Lgbt portando la sua immagine sui billboard di Times Square a New York City. Senza dimenticare che sempre l’Auditorium ospiterà Drusilla Foer, lunedì 25 luglio, portando in cavea “Eleganzissima Estate”, un viaggio fra gli aneddoti tratti dalla ‘vita di Madame Foer’.

 

***

 

AL SENATO SI PARLA DI EPILESSIA

Assicurare a tutte le persone con epilessia l’adeguata assistenza e l’accesso alle cure, anche a quelle innovative, su tutto il territorio nazionale. Perseguire la lotta allo stigma e alla discriminazione in ogni ambito sociale.

 

Karin Ann Karin Ann

Promuovere la ricerca ed inserire l’epilessia nel Piano Nazionale delle Cronicità allestito presso il ministero della Salute guidato da Roberto Speranza. Sono alcuni dei punti al centro del “decalogo sull’epilessia” presentato dalla Lega italiana contro l’epilessia al Senato alla presenza di Antonio Tomassini, Paola Binetti, Maria Rizzotti, Paola Boldrini, Annamaria Parente, Rossana Boldi, Angela Ianaro e Fabiola Bologna.

laura pergolizzi laura pergolizzi roberto gualtieri foto mezzelani gmt 085 roberto gualtieri foto mezzelani gmt 085 evgenij morozov alessandro di battista francesca bria evgenij morozov alessandro di battista francesca bria francesca bria con il marito e julian assange francesca bria con il marito e julian assange ANDREA ORLANDO ANDREA ORLANDO francesca bria 2 francesca bria 2 francesca bria francesca bria francesca bria. francesca bria. francesca bria francesca bria andrea orlando 1 andrea orlando 1 andrea orlando 2 andrea orlando 2 ANDREA ORLANDO - PH LAPRESSE 2 ANDREA ORLANDO - PH LAPRESSE 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – GRANDE È LA CONFUSIONE SOTTO IL CIELO DI BRUXELLES: O IL QUINTETTO AL COMANDO, FORMATO DA MACRON, SCHOLZ, TUSK, SANCHEZ E MITSOTAKIS, TROVA UN ACCORDO IL 28 GIUGNO O SALTA TUTTO - IL BALLO DI SAN VITO SI GIOCA SUL NOME DI URSULA VON DER LEYEN. INVISA A UNA PARTE DEL PPE, CORRE IL RISCHIO DI ESSERE AFFONDATA DAL VOTO SEGRETO DEL PARLAMENTO - URGE AGGIUNGERE UN POSTO A TAVOLA. E QUI IL PPE SI SPACCA: ALLA CORRENTE DI WEBER, CHE VORREBBE IMBARCARE IL GRUPPO ECR GUIDATO DALLA REGINA DI COATTONIA, SI CONTRAPPONE LA CORRENTE DI TUSK. IL LEADER POLACCO CONTA IL MAGGIOR NUMERO DI PARLAMENTARI NEL PPE E ACCETTEREBBE SOLO I FRATELLI D’ITALIA. E PER MAGGIOR TRANQUILLITÀ, ANCHE I VOTI DEI VERDI, MA GIORGIONA NON CI STA - IL GUAZZABUGLIO SI INGROSSERÀ DOMANI, LUNEDÌ, CON L’INCONTRO DI UN IMBUFALITO ORBAN CON LA DUCETTA, REA DI AVER ARRUOLATO I RUMENI ANTI UNGHERESI DI AUR, E PRONTO A SALIRE SUL CARRO DI MARINE LE PEN - ALLA EVITA PERON DELLA GARBATELLA, CHE RISCHIA L’IRRILEVANZA POLITICA NELL’UNIONE EUROPEA, NON RESTA ALTRO CHE FAR SALTARE IL BANCO DEL 28 GIUGNO…

 

FLASH! - VIKTOR ORBÁN ASSUMERÀ IL 1° LUGLIO LA PRESIDENZA DI TURNO AL CONSIGLIO EUROPEO MA HA GIÀ FATTO INCAZZARE MEZZO CONTINENTE: IL MOTTO SCELTO DAL PREMIER UNGHERESE È MEGA (‘’MAKE EUROPE GREAT AGAIN’’). UN'EVIDENTE RIFERIMENTO AL MANTRA MAGA (‘’MAKE AMERICA GREAT AGAIN’’) CHE DA ANNI MARCHIA LE CAMPAGNE ELETTORALI DI DONALD TRUMP – NON BASTA: SFANCULATA LA DUCETTA PRO-KIEV, IL FILO PUTINIANO ORBAN MINACCIA DI ENTRARE NEL GRUPPO DI LE PEN-SALVINI – ASPETTANDO IL CAOS-ORBAN A PARTIRE DA LUGLIO, MACRON-SCHOLZ-TUSK VOGLIONO CHIUDERE LE NOMINE DELLA COMMISSIONE EU ENTRO IL 28 GIUGNO…

DAGOREPORT – COM’È STATO POSSIBILE IDENTIFICARE UNO DEI DUE UOMINI DEI SERVIZI CHE LA SERA DEL 30 NOVEMBRE 2023, UN MESE DOPO LA ROTTURA TRA MELONI E GIAMBRUNO, TENTAVA DI PIAZZARE “CIMICI” NELLA PORSCHE DEL VISPO ANDREA, PARCHEGGIATA DAVANTI CASA DELLA DUCETTA? - LA POLIZIOTTA, DI GUARDIA ALLA CASA DI GIORGIA, HA CHIESTO LORO DI IDENTIFICARSI, E VISTO I DISTINTIVI DEGLI 007 COL SIMBOLO DI PALAZZO CHIGI, HA ANNOTATO NOMI E COGNOMI - PER GLI ADDETTI AI LIVORI, UN “CONFLITTO” INTERNO AI SERVIZI HA FATTO ESPLODERE IL FATTACCIO: UNA PARTE DELL’AISI NON HA GRADITO L’OPERAZIONE “DEVIATA” (LO SCOOP DEL "DOMANI" ARRIVA 20 GIORNI DOPO LA NOMINA DI BRUNO VALENSISE AL VERTICE DELL’AISI)