LA ZAMPINO DEL DRAGONE? - I SERVIZI SEGRETI AMERICANI RITENGONO CHE PECHINO STIA VENDENDO AI RUSSI DRONI PER USO CIVILE, FUCILI, GIUBBOTTI ANTI PROIETTILI E ALTRO MATERIALE ADATTABILE PER LE ESIGENZE DELLA GUERRA - GLI 007 DI WASHINGTON SOSPETTANO CHE I CINESI STIANO STUDIANDO IL MODO DI FAR ARRIVARE, ATTRAVERSO CANALI COPERTI, MEZZI MILITARI, ANCHE LETALI, AI RUSSI -  JOE BIDEN HA PIÙ VOLTE AVVERTITO I CINESI: “SE PASSATE LE ARMI A PUTIN CI SARANNO SERIE CONSEGUENZE” - MA L’INTELLIGENCE UCRAINA SMENTISCE L’IPOTESI AMERICANA: “AL MOMENTO NON CI SONO PROVE CHE LA CINA STIA FORNENDO ARMI ALLA RUSSIA”

-

Condividi questo articolo


L’AMERICA STRONCA L’«INGANNO» NEGOZIALE GLI APPELLI E I TIMORI PER LE ARMI DEI CINESI

Estratto dell’articolo di Giuseppe Sarcina per il “Corriere della Sera”

 

XI JINPING VLADIMIR PUTIN 3 XI JINPING VLADIMIR PUTIN 3

Il segretario di Stato Antony Blinken si è presentato ieri davanti ai giornalisti, mentre a Mosca era ancora in corso il faccia a faccia tra Vladimir Putin e Xi Jinping: «Il mondo non si faccia ingannare dalla mossa di Russia e Cina». Il messaggio è chiaro. Per l’amministrazione Biden il summit del Cremlino è solo una manfrina per mascherare il reale stato delle cose. Da una parte il presidente russo non ha alcuna intenzione di fermare l’aggressione; dall’altra il leader cinese cerca di mascherare l’appoggio sostanziale ai russi con un piano di pace non credibile.

 

joe biden e kamala harris joe biden e kamala harris

Per altro, aggiunge Blinken, «con la sua visita, Xi Jinping dimostra di non considerare Putin responsabile delle atrocità commesse dal suo esercito in Ucraina». […] Da diverse settimane, ormai, il governo Usa insinua che la Cina stia aiutando Putin non solo sul piano strettamente economico. L’intelligence americana ritiene che Pechino stia già vendendo ai russi droni per uso civile, fucili, giubbotti anti proiettili e altro materiale adattabile per le esigenze della guerra.

XI JINPING VLADIMIR PUTIN XI JINPING VLADIMIR PUTIN

 

I servizi segreti americani, inoltre, sospettano che i cinesi stiano studiando il modo di far arrivare, attraverso canali coperti, mezzi militari, anche letali, all’armata putiniana. Joe Biden e la sua vice Kamala Harris hanno più volte avvertito i cinesi: se passate le armi a Putin «ci saranno serie conseguenze». Ieri prima Kirby e poi Blinken hanno ripetuto: «Non è nell’interesse della Cina armare Putin».

 

Nello stesso tempo, però, gli Stati Uniti provano a mantenere aperta la comunicazione con Pechino. Kirby ha fatto sapere che Biden ha intenzione di «parlare al telefono con Xi Jinping». Inoltre la Casa Bianca «lavora alla visita di Blinken a Pechino», rinviata in seguito alla crisi del pallone spia cinese. Ma per ora Gli Stati Uniti conducono una controffensiva mediatica per stroncare sul nascere le speranze, o le «illusioni» secondo gli americani, che il vertice tra Putin e Xi Jinping possa aprire uno spiraglio per i negoziati. […]

 

volodymyr zelensky. volodymyr zelensky.

INTELLIGENCE KIEV, NESSUNA PROVA CHE CINA INVII ARMI A MOSCA

 (ANSA) - ROMA, 20 MAR - Al momento non ci sono prove che la Cina stia fornendo armi alla Russia. Lo ha detto Andriy Yusov, un rappresentante dell'intelligence della difesa ucraina, citato dalla Cnn. "Ci sono casi in cui il regime di Putin, la Federazione Russa, acquista droni, beni civili da fonti aperte e utilizza microchip da tali beni. Tuttavia, non è stata registrata alcuna prova di consegne di armi. L'Ucraina sta monitorando attentamente", ha detto Yusov. Secondo gli Stati Uniti e i loro alleati, la Cina starebbe valutando la possibilità di inviare armi alla Russia per il suo sforzo bellico in Ucraina, ma Pechino ha negato.

 

SERGEI LAVROV ANTONY BLINKEN AL G20 DI DELHI SERGEI LAVROV ANTONY BLINKEN AL G20 DI DELHI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO

DAGOREPORT - LA DISAVVENTURA CHE VIDE GIANNI AGNELLI E IL PLAYBOY GIGI RIZZI FINIRE PER TRE GIORNI IN UNA GALERA FRANCESE - UNA BOMBASTICA STORIA RACCONTATA DA UN EX DIRIGENTE FIAT CHE, VA AMMESSO, NON È SOSTENUTA DA UN DOCUMENTO O INDISCREZIONI GOSSIP - IL FATTACCIO AVVENNE NEL1969 A CAP FERRAT: LA TRUPPA SBRONZA E SU DI GIRI CAPITANATA DA GIGI RIZZI, RINFORZATA DALLA PRESENZA CHIC DELL’AVVOCATO, MISE SOTTOSOPRA UN NIGHT CLUB. CI VOLLE L'INTERVENTO DELLA POLIZIA PER FRENARE LA BABILONIA DEGLI "ITALIENS” - RIZZI E AGNELLI FURONO BECCATI IN POSSESSO DI DOSI DI COCAINA E FINIRONO IN GATTABUIA...

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE APERTAMENTE URSULA VON DER LEYEN – LA DUCETTA È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DI PERDERE ECR, DALLA REAZIONE DI SALVINI PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI E DALLO ZOCCOLO POST-FASCIO DEL SUO ELETTORATO, DA SEMPRE EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA MILITARE PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…