LA FASE DUE DELLA SERIE A – SCONCERTI E LA RIPRESA DEL CAMPIONATO: “LA SQUADRA PIÙ FORTE È LA LAZIO PERCHÉ È COMPLETA, REALIZZATA. MA DOBBIAMO ABITUARCI A VEDERE UN CALCIO SFINITO, LA STANCHEZZA SARÀ DAVVERO TANTA” – “MI ASPETTO ALMENO UNA GRANDE SORPRESA, IN UNA ZONA QUALUNQUE DELLA CLASSIFICA. UNA SPAL CHE SI SALVA, UN BOLOGNA IN UEFA, O, PERCHÉ NO, UN’INTER CHE TORNA IN CORSA PER LO SCUDETTO”

-

Condividi questo articolo

Mario Sconcerti per il “Corriere dela Sera”

 

mario sconcerti foto di bacco mario sconcerti foto di bacco

Il campionato che ricomincia non va giudicato dalle tre partite viste nei giorni scorsi. Quelle erano finali e coinvolgevano la migliore qualità del nostro calcio. La cifra media di questa strana parte di stagione cominceremo a capirla da stasera con la serietà delle partite normali.

 

Mi aspetto squadre subito agili e presto stanche, disponibili a gestire i risultati. Per le ultime 14 si intravedono due campionati che quasi si sovrappongono. Si va in Uefa con il 7° posto, al netto dei recuperi ci sono 7 squadre in 6 punti.

 

lazio juventus lazio juventus

Ma l’ultima di questo gruppo è già anche in zona retrocessione. Questo accenderà le parole, ma farà pensare soprattutto a non perdere. Il pareggio ti porta avanti e accontenta molti. Poi ti giochi il resto in 4-5 gare.

 

Claudio Lotito Foto Mezzelani GMT 17 Claudio Lotito Foto Mezzelani GMT 17

Andando a cercare i confini reali, l’Atalanta è l’ultimo riferimento per chi vuole andare in Champions.

 

La Roma è a 3 punti ma dipende dal recupero di Bergamo. Potrebbero diventare 6.

 

Il Napoli è a 9, molto indietro. Dovrebbe fare 30 punti su 36 e dipenderebbe ancora dal rendimento di Atalanta e Roma.

 

cr7 cr7

 

 La squadra più forte in questo momento è la Lazio perché è completa, è una squadra realizzata. E con la prosecuzione del campionato ha visto la propria società ottenere una vittoria politicamente grossa. La Lazio ha però subito la peggior partita possibile, quella con l’Atalanta.

 

Nessuno ha idea di come stia fisicamente. Se rimarrà vicina a quel che è stata, credo che vincerà il campionato. Ha più motivazioni e calma della Juve.

 

Oltre ormai a tanti giocatori che in questa Juve sarebbero titolari, come Luis Alberto, Immobile, Milinkovic, forse lo stesso Leiva.

 

Ma dobbiamo abituarci a vedere un calcio sfinito, la stanchezza sarà davvero tanta. La fatica nel calcio è fatta dai colpi che si ricevono.

Juve Inter Juve Inter

 

La forza dopo 36 ore ritorna, ma è il corpo che non recupera perché pieno di punti dolorosi. Mi aspetto almeno una grande sorpresa, in una zona qualunque della classifica. Una Spal che si salva, un Bologna in Uefa, o, perché no, un’Inter che torna in corsa per lo scudetto.

milinkovic milinkovic milinkovic milinkovic milinkovic milinkovic

LAZIO JUVE SUPERCOPPA LAZIO JUVE SUPERCOPPA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute