IBRA PEGGIO DI GIUDA! MALMOE INSORGE CONTRO IL "TRADITORE" IBRAHIMOVIC: LA SUA STATUA E' STATA DATA ALLE FIAMME, SONO COMPARSE SCRITTE OLTRAGGIOSE (“ZINGARO DEVI MORIRE”) E DEL PESCE MARCIO E' STATO LANCIATO DAVANTI CASA - LA COLPA DI IBRAHIMOVIC È DI AVER ACQUISITO IL 25% DELL’HAMMARBY DI STOCCOLMA, E NELLA “SUA” MALMOE, STORICA RIVALE DELLA CAPITALE NON L’HANNO PRESA BENE…

-

Condividi questo articolo

Alessandra Bocci per gazzetta.it

 

Non si ferma la protesta a Malmoe, anzi: è una escalation, da quando Zlatan Ibrahimovic ha annunciato di aver acquisito il 25% dell’Hammarby, cosa che ai suoi concittadini non va giù. Ibra a Malmoe è cresciuto in un quartiere povero. Ha comprato una casa dotata di ogni tipo di accessorio pregiato, ma non ci abita mai e ha tentato di venderla per anni prima di riuscire a cederla a un giocatore di hockey americano.

statua ibra a fuoco statua ibra a fuoco

 

Malmoe è una città complicata e in questi ultimi giorni l’attaccante che il Milan sta corteggiando è diventato persona decisamente sgradita. Colpa dell’Hammarby, club di Stoccolma, nel quale ha deciso di investire. Cosa che ai tifosi del Malmoe non è andata giù. Malmoe è stata a lungo parte del regno di Danimarca. È nel sud della Svezia, la rivalità con la capitale è rimasta anche se sono passati secoli da quando la città è diventata svedese. E la dichiarazione di Zlatan, la voglia di portare in alto il club di Stoccolma, non è andata giù a quelli che fino a pochi giorni fa adoravano Ibra di un amore incondizionato.

 

statua ibra a fuoco statua ibra a fuoco

Prima un water con dentro le sciarpe della squadra di Stoccolma, poi il sacco della spazzatura sulla testa della copia del giocatore, dopo ancora gli striscioni, di vario tipo: la statua di Zlatan allo stadio di Malmoe è stata oggetto di attenzioni non richieste sin dalla mattina e la polizia si è decisa a sorvegliare la zona, soprattutto dopo che sono stati sparati bengala nei pressi, e sono comparse scritte minacciose e oltraggiose nei confronti di Ibrahimovic, tipo “Zingaro devi morire”. Alla fine il monumento è andato a fuoco, e stamane alla porta di casa sua a Stoccolma l’ex bomber dei Galaxy ha trovato la scritta “Giuda” oltre a un bel quantitativo di pesce marcio e puzzolente. Zlatan non riesce mai a tenere tutti d’accordo, ma questa volta non è colpa sua.

ibra ibra ibra taekwondo ibra taekwondo zlatan ibrahimovic zlatan ibrahimovic ibra taekwondo ibra taekwondo statua ibra a fuoco statua ibra a fuoco l'isola di davenso comprata da zlatan ibrahimovic l'isola di davenso comprata da zlatan ibrahimovic ibrahimovic ibrahimovic

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute