LAZIO-MILAN? SI SALVI CHI PUÒ! – LE DUE SQUADRE STANNO ATTRAVERSANDO UN MOMENTO DIFFICILE: IL MILAN DI PIOLI, DOPO LA BATOSTA PRESA CONTRO L’INTER A RIAD DEVE VINCERE CONTRO LA LAZIO PER NON SPROFONDARE A -12 DAL NAPOLI. IMPRESA TUTT’ALTRO CHE FACILE VISTO LO SCONFORTO CHE SERPEGGIA NELLO SPOGLIATOIO - A FORMELLO SI RESPIRA UN’ARIA PESANTE PER LO SCONTRO TRA IL DS TARE (SPALLEGGIATO DA LOTITO) E L’ALLENATORE SARRI

-

Condividi questo articolo


Estratto dall’articolo di Franco Ordine per “il Giornale”

 

tare e lotito foto mezzelani gmt 014 tare e lotito foto mezzelani gmt 014

È la sfida tra due preoccupati, Sarri e Pioli. Per motivi diversi, naturalmente. Perché la Lazio è reduce da una striscia di risultati che non indulge certo al pessimismo. Il problema, a Formello, è di natura personale: rapporti tempestosi col ds Tare, al fianco del quale, addirittura con un comunicato, si è schierato Claudio Lotito, il presidente.

 

Se c’è gelo tra i due, il dissenso ricade sul mercato invernale che il tecnico vorrebbe (un terzino e un centravanti quale vice Immobile le sue richieste) quale sostegno per reggere la corsa al quarto posto. Di diversa natura è lo stato d’animo di Stefano Pioli reduce, parole del tecnico, «da dieci giorni difficili», inaugurati con la rimonta subita dalla Roma e proseguita col derby di Riad perso senza nemmeno mai entrare in partita con l’Inter. […]

STEFANO PIOLI STEFANO PIOLI

 

E invece Lazio-Milan di questa sera è un altro bivio sulla strada di entrambi i club, come probabilmente lo fu un campionato fa. Allora, quel Milan, trascinato da una forza interiore straordinaria, capovolse il proprio destino con la zampata finale di Tonali.

 

Oggi la garanzia è quella promulgata da Pioli con una serie di espressioni rivolte più al proprio interno che all’esterno. «Abbiamo radici forti, i miei calciatori non sono scarsi, sono forti. Dobbiamo ricordarci come abbiamo vinto l’anno scorso. Abbiamo due possibilità: o piangerci addosso oppure tirare su le maniche» fa sapere in un crescendo difensivo che tiene al riparto anche i tentativi di individuare qualche colpevole. Giroud che non segna da 6 turni? Tomori che non è al massimo della sua forma? I due francesi stanno pagando il mondiale? E ieri un’altra tegola: i problemi muscolari di Hernandez che salterà la gara di questa sera.

theo dopo il gol theo dopo il gol

 

A tutti i quesiti del giorno Pioli è in grado di replicare con precisione: «Non dobbiamo cercare un colpevole ma provare a risolvere i problemi». Aggiungendo che i dati atletici su Theo e Giroud sono tutt’altro che allarmanti. Di qui la convinzione che, come sostiene Sacchi, il deficit del Milan al momento è più in testa che nelle gambe. […]

GIROUD GIROUD

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO STATO A UN FESTINO HARD CON MATTEO MESSINA DENARO” – A “LE IENE” ISMAELE LA VARDERA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DELLA REGIONE SICILIANA, RIVELA DI AVER PARLATO CON UN UOMO CHE SOSTIENE DI ESSERE STATO A UNA SERATA IN UNA VILLA IN PROVINCIA DI PALERMO CON IL BOSS – IL RACCONTO DEL TESTIMONE: “PRIMA DI ENTRARE A QUELLA FESTA TI PERQUISIVANO. L’ORDINE ERA DI NON RIVELARE CHI ERA PRESENTE. A MEZZANOTTE ARRIVAVANO LE ESCORT. SNIFFANO QUASI TUTTI. MESSINA DENARO ERA SEDUTO CON UNO DELLE FORZE DELL’ORDINE E CON UN MEDICO. C’ERA PURE UN NOTO POLITICO. IL BOSS SI PRESENTÒ A ME CON IL NOME DI ANDREA E…”

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

business

cronache

sport

FATE LEGGERE QUESTO PEZZO AI TIFOSI DELLA JUVENTUS - PER CAPIRE COME SIA STATA POSSIBILE LA PENALIZZAZIONE DI 15 PUNTI E PERCHE’ SIA STATA SANZIONATA SOLO LA JUVE PER LE PLUSVALENZE, BISOGNA COMPRENDERE CHE SONO CAMBIATE LE PROVE IN MANO MAGISTRATI GRAZIE ALLE CARTE DELL’INCHIESTA PRISMA - LE “EVIDENZE RELATIVE A INTERVENTI DI NASCONDIMENTO” O “MANIPOLATORI” SONO EMERSE SOLO PER LA JUVENTUS (CHE DA SOCIETÀ QUOTATA “DEVE RISPONDERE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI”), MENTRE A CARICO DELLE ALTRE SQUADRE (SAMPDORIA, EMPOLI, GENOA, PARMA, PISA, PESCARA, PRO VERCELLI, NOVARA), “NON SUSSISTONO EVIDENZE DIMOSTRATIVE SPECIFICHE”

cafonal

TENETEVI SALDI. TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. ROMA GODONA ESISTE E RESISTE. E SI SOLLAZZA AL FESTONE DI SANDRA CARRARO, STARRING PUPO CHE GORGHEGGIA CON MARA VENIER, BRU-NEO VESPA CHE TRILLA IL RITORNELLO DI “GELATO AL CIOCCOLATO, DOLCE E UN PO’ SALATO…”, MENTRE NICOLINO PORRO AGITA I PIEDINI. SCUTRETTOLA SENZA UNA CURVA FUORI POSTO MARIA ELENA BOSCHI. NON FA RIDERE, FA IMPRESSIONE ADRIANO ARAGOZZINI. INTORNO BOLGIA E PIGIA PIGIA DI PARTY-GIANI - CERTO, UN FESTONE ULTRA-CAFONAL, SPENSIERATO E GAUDENTE, MA PRIVO DELLA CILIEGINA CHE FA OGGI DI UN PARTY UN EVENTO: UN COLLEGAMENTO CON ZELENSKY DA KIEV SOTTO LE BOMBE... – VIDEO STRACULT!

viaggi

salute