“L'ITALIA NON È FAVORITA AGLI EUROPEI, PARTE DALLA QUINTA O SESTA POSIZIONE” - ZAZZARONI PARLA DELLA NAZIONALE ALLA VIGILIA DI EURO 2024: “IL BOMBER? IMMOBILE L'AVREI PORTATO, A LIVELLO DI CENTRAVANTI NON SIAMO MESSI BENE. ABBIAMO FATTO PERÒ ANCHE UN MONDIALE CON IAQUINTA E INZAGHI EH…” – L’ERRORE DI DAZN, LE TELECRONACHE (“ABBASSO SEMPRE IL VOLUME TRANNE CON CARESSA”), CONTE “CHE RIPORTERA’ IL NAPOLI IN VETTA”. E SU SINNER-ALCARAZ...

-

Condividi questo articolo


Giulia Sorrentino per mowmag.com - Estratti

 

(…)

 

zazzaroni zazzaroni

Ivan Zazzaroni, partiamo con la domanda che si sta facendo tutta Italia: Alcaraz o Sinner? Chi è più forte dei due?

Durante la semifinale ci ho pensato, nonostante io non sia uno specialista di tennis. Mi sembra che sul piano del talento naturale Alcaraz abbia qualcosa in più rispetto a Sinner. Jannik ha un notevole talento e ha sviluppato soprattutto negli ultimi anni un tennis estremamente personale, che talvolta lo può mandare in difficoltà. Lui è un fuoriclasse ma sul piano del talento naturale e sul numero dei colpi credo che Alcaraz abbia qualcosa in più.

 

 

 

(…)

Sky Italia ora ha in esclusiva i diritti televisivi su Champions, Europa e Conference League: niente più partite trasmesse in chiaro dalla prossima stagione. Ormai il calcio è per i ricchi che si possono permettere l'abbonamento?

Credo che per l’Europa League qualcosa si vedrà in chiaro, ne stanno discutendo. Non penso che comunque sia solo per ricchi, perché la gente va anche allo stadio, ultimamente li hanno riempiti. Il calcio giocato è per i ricchi semmai: la Super Champions farà aumentare sicuramente la distanza tra i campionati nazionali e le coppe europee. Questo è indubbio.

 

Come lo vede il nuovo format di Champions?

SPALLETTI SCAMACCA SPALLETTI SCAMACCA

Sono curioso, ma credo che siano troppe partite e il troppo stroppia. La troppa offerta può creare qualche problema soprattutto ai campionati nazionali. Ho la sensazione che, avendo 8 squadre che giocano le coppe, si andrà a impoverire la Serie A.

 

Stiamo favorendo lo spettacolo europeo a discapito di quello nazionale?

Sì, perché c’è questo tentativo di andare verso gli eventi. È un po’ com’era la Super Lega: tutti i giovani vogliono i grandi eventi, le grandi partite e la grande selezione, per cui il tentativo è quello di fare una sorta di “Nba” e devo dire che la Super Champions ci sta arrivando.

 

A proposito di diritti, sempre che Dazn sia in crisi. Conferma?

ivan zazzaroni ivan zazzaroni

È una conseguenza del discorso che abbiamo appena fatto. Se Dazn spende 700 milioni per avere i diritti per 5 anni e poi realizzano la Super Champions, l’Europa League e la Conference League, hai 8 delle tue 20 squadre in Europa ed è evidente che poi ti diverti poco.

 

Che cosa hanno sbagliato?

L’errore clamoroso è stato acquistare i diritti per cinque anni, oltretutto a fronte di uno sviluppo da parte dell'Uefa delle coppe. Quello è davvero un errore, perché per cinque anni non sai che tipo di prodotto darai al pubblico italiano. Di serio fondamentalmente hai solo il calcio e le 12 squadre che restano sono medio-basse. Questo significa che, come minimo, hai 6 o 7 partite a settimana di interesse minore.

 

Però la telecronaca ha un valore enorme.

SPALLETTI SCHERZA CON UN TIFOSO SPALLETTI SCHERZA CON UN TIFOSO

Io abbasso sempre il volume. L’unico che ascolto è Caressa e poi mi sta piacendo Zancan di Sky che se non crede subito di essere un fenomeno diventa molto bravo.

 

Per gli europei Spalletti ha fatto bene a lasciare a casa Immobile come punta centrale e preferendolo a Retegui e Scamacca?

Immobile quest'anno ha avuto una serie di problemi, io l'avrei portato, ma in generale noi a livello di centravanti non siamo messi bene. Consideriamo che Ciro all'ultimo europeo non è andato bene, per cui viene da una stagione veramente sfortunata, è chiaro che Spalletti abbia fatto delle scelte diverse, visto che non c'è di meglio in giro. Io ero abituato a centravanti diversi, abbiamo fatto però anche un mondiale con gli Iaquinta e Inzaghi eh…

luciano spalletti luciano spalletti

 

Molti pensano di lei che non sopporti l’Inter, vogliamo sfatare questo mito?

Non è assolutamente vero che non mi piace l'Inter e non l'ho mai detto. Io ho soltanto contestato e criticato per tre anni la gestione di Steven Zhang e ho avuto ragione. Insieme ad Alessandro Giudice, che è un esperto, abbiamo mostrato di volta in volta tutte le problematiche che comportava quella gestione. In realtà ho sempre esaltato il lavoro che invece hanno fatto Marotta e Ausilio, ma non mi piaceva nessun comportamento del cinese.

 

 

(…)

La scelta di Thiago Motta di andare alla Juventus come la valuta?

È una grande opportunità, anche se mi dispiace la modalità con cui ciò è avvenuto. Si è trattato di una grande presa in giro perché si parla di Thiago Motta alla Juventus da novembre dello scorso anno, per cui probabilmente ogni tanto i giornalisti ci prendono no?

ivan zazzaroni foto di bacco ivan zazzaroni foto di bacco

 

Invece Conte al Napoli non è un suicidio visto il carattere di De Laurentiis?

No, semmai è un omicidio per le altre squadre. Conte è fortissimo come allenatore, per cui riporterà il Napoli in vetta ed è stata la notizia più bella dell'estate. Abbiamo perso Allegri, Sarri, Pioli, ci volete lasciare almeno un grande allenatore oltre a Simone Inzaghi su una panchina italiana?

 

Potrebbe esserci il rischio di uno scontro al vertice tra Antonio Conte e Aurelio de Laurentiis. Sono entrambi due pesi forti.

Se i risultati arrivano i due pesi forti vanno d'accordo. Hanno caratteri strani e divisivi, ma se fanno risultato si abbracceranno e si ameranno come non mai. Pensi che Spalletti non abbia un carattere forte? Ha vinto anche uno scudetto ed è stato lì due anni.

 

Molto, infatti se ne è andato.

Beh, perché ha ragionato e sapeva che non avrebbe potuto ripetere quello che aveva fatto.

 

A proposito di caratteri forti, Tamberi, nonostante l’oro, divide per i suoi atteggiamenti. Quanto è in linea con il nostro “atleta modello”? O è troppo show man?

gravina spalletti buffon gravina spalletti buffon

Tamberi è anche un mio caro amico e io ringrazio il fatto che abbiamo un atleta come lui. Ti sa coinvolgere, ha un’empatia altissima, è simpatico, preparato e fenomenale come atleta. L’altra sera saltava come un grillo, infatti tutti dicono che abbia preso da Valentino Rossi, sono marchigiani entrambi. (…) È un ragazzo molto positivo, e l’atletica ha bisogno di ragazzi come lui.

 

E chi dice che era Paltrinieri a meritare il ruolo di portabandiera?

Non ha nient’altro a cui pensare.

 

Jacobs ha avuto solo un exploit vincendo l’oro o potrà garantire continuità?

Ha appena vinto l’europeo e le ultime olimpiadi, mi sembra che lui sia uno dei più interessanti delle prossime olimpiadi. Lo hanno criticato e gli hanno detto di tutto, ma lui si è ripresentato all’Olimpico e ha vinto.

 

ciro immobile ciro immobile

Abbiamo un fenomeno, teniamocelo stretto invece di criticare qualunque cosa. Noi siamo questo, non accettiamo di avere dei fuoriclasse e atleti di questo tipo. Credo sia un grande riscatto per lui nei confronti di critici e luoghi comuni.

 

 

(…)

Chi è la favorita agli europei?

Non lo so, ma mi sembra che ci sia un livello più basso del calcio europeo in generale. L'Italia non è favorita, parte, se va bene, dalla quinta o sesta posizione. Ma sono importanti gli abbinamenti, le fasi e gli infortuni. Il calcio si presta a tante cose, per cui credo che dobbiamo almeno sperare di fare bene, niente di più.

luciano spalletti con la nazionale italiana luciano spalletti con la nazionale italiana luciano spalletti luciano spalletti

 

AURELIO DE LAURENTIIS ANTONIO CONTE AURELIO DE LAURENTIIS ANTONIO CONTE fabio caressa 1 fabio caressa 1 sinner alcaraz sinner alcaraz

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)

DAGOREPORT - RIUSCIRÀ ELLY SCHLEIN A FAR FUORI MARIO ORFEO E RICONQUISTARE L’AVAMPOSTO DEL TG3? - QUEL FURBACCHIONE DI ORFEO, DETTO “PONGO” PER LA SUA MALLEABILITA’ VERSO IL POTERE, DOPO UNA INCAUTA SBANDATA PER L’AD IN USCITA ROBERTO SERGIO, HA VIRATO VERSO LE BRACCIA DELL’AD IN PECTORE RAI, GIAMPAOLO ROSSI - ORFEO HA CONVINTO IL FILOSOFO DI COLLE OPPIO CHE LUI HA UN FILO DIRETTO COL PD DI SCHLEIN: ROSSI È CONVINTO CHE QUANDO PARLA CON IL DIRETTORE DEL TG3 PARLA CON ELLY. INVECE, QUANDO GLI VA BENE, ORFEO TELEFONA A FRANCESCHINI CHE, DA PRIMO SOSTENITORE DELLA SCHLEIN, È PASSATO A TRAMARE CONTRO LA SEGRETARIA, REA DI NON VOLER FARE LA PUPA MA LA PUPARA...