“HAMILTON IN FERRARI? PUOI ANCHE AVERE ‘BATMAN’ MA SE LA MACCHINA NON È COMPETITIVA NON È CHE IL PILOTA POSSA FARE LA DIFFERENZA” – BRIATORE SUL PASSAGGIO DEL PILOTA INGLESE AL CAVALLINO NEL 2025: “SONO MOLTO SORPRESO. LUI AVRA’ AVUTO LE SUE MOTIVAZIONI. SE CONDIVIDO LA SCELTA? NON LO SO, PRIMA DI TUTTO SI DEVE METTERE A POSTO LA MACCHINA…”

-

Condividi questo articolo


Da formulapassion.it

 

briatore hamilton briatore hamilton

È normale che in questi casi si cerchino opinioni da chi la Formula 1 l’ha vissuta da protagonista. Interessante, soprattutto, quello di Flavio Briatore, che in carriera ha visto da vicino due fuoriclasse – Michael Schumacher e Fernando Alonso – fare le valigie e inseguire il titolo altrove. E se la bomba di mercato ha stupito anche lui, vuol dire che nel paddock lo choc è stato grandissimo: “Sono molto sorpreso del passaggio di Hamilton in Ferrari, avrà avuto le sue motivazioni“, questo il commento di Briatore a LaPresse.

 

“L’unica cosa da dire è fare tanti auguri alla Ferrari e al pilota inglese. Perché sorpreso? Credo abbia avvisato il team in questi giorni, la Mercedes ha fatto molto per lui. Ci si abituerà a questa realtà. Se condivido la scelta? Non lo so, prima di tutto si deve mettere a posto la macchina, puoi anche avere ‘Batman’ nel team ma se la macchina non è competitiva non è che il pilota possa fare la differenza. È fondamentale che la macchina funzioni“, ha concluso l’ex team manager della Renault.

flavio briatore atreju flavio briatore atreju

 

 

Già, la competitività della macchina. È chiaro che se Hamilton va via da un team che gli ha permesso di vincere sei titoli piloti in 11 anni perdendone altri due all’ultimo GP, è perché non aveva più fiducia nella Mercedes: un pilota come Sir Lewis non si muove a caso. Non lo ha fatto nemmeno nel 2013, quando sembrava una follia lasciare la McLaren per abbracciare la sfida della Mercedes. È possibile che in quel “Avrà avuto le sue motivazioni” che rimarca Briatore ci sia anche la pretesa di garanzie sulla competitività della Ferrari in ottica-2025.

hamilton leclerc hamilton leclerc

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…