“SQUALIFICARE LO STADIO MARADONA? SQUADRA E SOCIETÀ NON HANNO COLPE” – DOPO GLI SCONTRI TRA TEPPISTI MASCHERATI DA TIFOSI DI NAPOLI E ROMA SULL’AUTOSTRADA, LO SCRITTORE MAURIZIO DE GIOVANNI ACCUSA LA POLIZIA “INFORMATA DA GIORNI”: “QUESTI NON SONO TIFOSI, MA DELINQUENTI. ERANO ANCHE SCORTATI DA AGENTI PERFETTAMENTE CONSAPEVOLI DI COSA STAVA PER SUCCEDERE, ADESSO DEVONO SPIEGARCI MOLTE COSE…” - "UN REGOLAMENTO DI CONTI PER L'OMICIDIO DI CIRO ESPOSITO? DOPO 10 ANNI MI SEMBRA TARDIVO" - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Maria Francesca Troisi per mowmag.com

 

maurizio de giovanni 7 maurizio de giovanni 7

“Questi non sono tifosi, ma delinquenti, con il calcio non c’entrano nulla”.  Maurizio De Giovanni commenta a caldo le scene da far west relative gli scontri tra gli ultrà di Napoli e Roma, avvenuti ieri nell’autogrill di Badia al Pino, sull’A1 (la stessa in cui nel 2007 era stato ucciso il tifoso della Lazio Gabriele Sandri). Un nuovo episodio di odio infinito, ben lontano dallo storico gemellaggio tra le due città, e presentato come regolamento di conti per l’omicidio del napoletano Ciro Esposito, nel 2014 nei pressi dell’Olimpico. Quindi una specie di appuntamento tra le due tifoserie, come dimostrano le chat dei giorni scorsi sequestrate dalla polizia.

 

scontri tifosi napoli roma scontri tifosi napoli roma

Succede tutto all’improvviso, intorno alle 13,30, quando i sostenitori azzurri, diretti a Genova, incrociano i “rivali” giallorossi in direzione San Siro per il match contro il Milan. Ad inchiodarli i video, che mostrano una vera e propria guerriglia riversata anche sulla carreggiata dell’autostrada, con lancio di sassi e fumogeni, e auto bloccate per ore. E dopo il fermo del tifoso romanista rimasto ferito, si attendono nuovi arresti con la “flagranza differita”, e provvedimenti che aleggiano anche sui club. Decisione rispedita al mittente dal noto scrittore e sceneggiatore partenopeo, che condanna l’atto di violenza, ma difende Napoli e società e chiede risposte al Dipartimento Prevenzione, informato in anticipo.

 

De Giovanni, si scopre che gli scontri tra tifosi di Roma e Napoli erano organizzati

maurizio de giovanni 9 maurizio de giovanni 9

Sono delinquenti, questi con il calcio non c'entrano nulla. Quindi già etichettarli come tifosi è una perversione.

 

La polizia era allertata da giorni

Appunto, erano anche scortati da macchine della polizia e carabinieri. Perfettamente consapevoli di cosa stava per succedere, adesso devono spiegarci molte cose.

 

L'agguato sembra sia stato teso dagli ultrà del Napoli

scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 6 scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 6

Mi vergogno in quanto napoletano per questi personaggi, ma non è rilevante la provenienza, come già detto non sono tifosi, ma criminali.

 

Intanto le accuse per la città si sprecano

E sono ancora più ottuse di questi atti violenti. Cosa c'entrano i napoletani? Anzi questi commenti cretini li aiutano pure, perché rendono l'episodio settoriale.

 

 

Si parla di regolamento di conti per l'omicidio di Ciro Esposito

Dopo quasi 10 anni? Mi sembra un po' tardivo.

 

In difesa si staglia anche la contromossa per i cori razzisti negli stadi

Questi beceri cori sono un malcostume che si perpetua nell'assoluta indifferenza degli organi della giustizia sportiva. Ma c'è differenza tra le due cose, non cerchiamo scusanti.

scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 7 scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 7

 

Cosa si aspetta dai politici e dirigenti del calcio? Si vocifera di squalifica del Maradona per il match con la Juve

Ma scherziamo? Il regolamento punisce la violenza all'interno degli stadi, perché colpire squadre e società quando non hanno alcun controllo sui fatti? Ribadisco, quest'atto di teppismo non c'entra nulla con lo sport. Stavolta non mi aspetto nessun provvedimento di questo tipo, ma una mano di ferro da parte del Ministero dell'Interno e della magistratura. Puniamo i colpevoli!

maurizio de giovanni 6 maurizio de giovanni 6 maurizio de giovanni 8 maurizio de giovanni 8 scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 4 scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 4

 

scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 10 scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 10 scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 5 scontri tra tifosi del napoli e roma in autostrada 5

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)