“USAVO UN PENE FINTO E URINA DEI MIEI FIGLI PER SUPERARE I CONTROLLI ANTIDOPING” - L'EX CAMPIONE DEI PESI MASSIMI DI PUGILATO, MYKE TYSON, RIVELA I SUOI TRUCCHETTI PER RISULTARE “PULITO”: “VOLEVO UTILIZZARE ANCHE L’URINA DI MIA MOGLIE MA MI DISSE: LASCIA PERDERE, POI RISULTA CHE SEI INCINTO…” - LA FOTO DI TYSON CON L'AUGELLO IN VISTA...

-

Condividi questo articolo



tyson tyson

Da www.repubblica.it

 

Myke Tyson torna a far parlare di sé. L'ex campione dei pesi massimi, intervistato da Espn, ha ammesso di avere usato l'urina dei figli per superare i test antidoping. "Volevo utilizzare quella di mia moglie, che però mi disse: 'Poi risulta che sei incinto'...", ha detto Iron Mike sorridendo, prima di aggiungere: "Così ho pensato che sarebbe stato meglio prendere quella dei miei figli. Come facevo? Usavo un pene finto. La maggior parte degli uomini si sente a disagio quando mostri il pene, quindi si voltavano sempre e io potevo ricorrere a questo trucco".

 

tyson tyson

Il trucco del pene finto per eludere i controlli antidoping non è nuovo nell'ambito sportivo. Il kit era ed è facilmente reperibile sul web. Tyson già nel 2013 rivelò di avere utilizzato l'escamotage.

tyson tyson mike tyson mike tyson MIKE TYSON CON LA TIGRE MIKE TYSON CON LA TIGRE

 

Condividi questo articolo



media e tv

politica

business

L'ITALIA SPROFONDA E IL BANANA FA I QUATTRINI - OGGI SILVIO BERLUSCONI, CON UNA RICCHEZZA SALITA A QUASI 6 MILIARDI, HA ANCORA PIÙ SOLDI RISPETTO ALL’ULTIMA CLASSIFICA STILATA PRIMA DELLA PANDEMIA DA "FORBES", CHE LO HA DESCRITTO COME “COLUI CHE HA PORTATO IN ITALIA IL TELEFILM STATUNITENSE BAYWATCH” - IL TITOLO DI MEDIASET CHE VOLA IN BORSA NONOSTANTE LA GUERRA CON VIVENDI, GLI AFFARI CON MONDADORI E BANCA MEDIOLANUM: ALTRO CHE QUIRINALE, IL CAIMANO SI GODE IL PORTAFOGLI...

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute