MA COME SI FA AD ANDARE A FARE UNA GARA DI MOTOCROSS A 20 GIORNI DALL’INIZIO DELLA MOTO GP? E INFATTI DOVIZIOSO FA CRAC: IL PILOTA DUCATI SI SPACCA LA CLAVICOLA IN UNA GARA DI MOTOCROSS DEL CAMPIONATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA- DOVI E’ STATO GIA’ OPERATO. L’OBIETTIVO E’ ESSERE IN PISTA IL 19 LUGLIO A JEREZ – LA TRATTATIVA PER IL RINNOVO CON “LA ROSSA”…

-

Condividi questo articolo

Flavio Atzori per "il Messaggero"

 

dovizioso dovizioso

Provate a tenere lontano un pilota da quello che e il suo mondo, fatto di velocita e adrenalina, vi ritrovereste davanti una persona a cui, semplicemente, avrete tolto il motivo principale della propria vita. E non si tratta solo di MotoGp e di gran premi, quanto di vera passione per una sella e un manubrio.

 

Dovizioso, ad esempio, ha un amore viscerale per il motocross fin dalla propria infanzia. E' un sentimento che travalica la necessita di un allenamento funzionale: quella dell'off-road e una disciplina che potrebbe anche diventare il suo futuro il giorno che decidera di lasciare il circus iridato. Certi amori pero, rischiano anche di essere traditori, solo che stavolta non si parla di cuore infranto quanto di una clavicola sinistra per il forlivese durante una gara del campionato regionale motocross a Faenza nella giornata di ieri.

dovizioso dovizioso

 

LA BEFFA

Un infortunio che ha il sapore della beffa, per Andrea da un lato, ma anche per la stessa Ducati, considerando l'avvicinarsi di un mondiale MotoGp che mai come quest'anno non ammette passi falsi visto il calendario breve e ravvicinato. L'orologio corre, e la prima tappa in calendario segna 19 luglio in quel di Jerez de la Frontera.

 

L'obiettivo e quello di esser presente, ed e per questo che Andrea si e sottoposto immediatamente a un'operazione di riduzione della frattura, fortunatamente composta, mediante l'inserimento di una placca. Operazione condotta dal dottor Giuseppe Porcellini, lo stesso che in passato ha curato anche Valentino Rossi. <> ha assicurato il manager Simone Battistella.

dovizioso dovizioso

 

SLIDING DOORS

Resta l'amaro in bocca per il pessimo tempismo di un infortunio giunto proprio alla fine di questo lungo letargo. Facile parlare con il senno del poi, ma oggi quel via libera da parte di Ducati nei confronti del proprio pilota per disputare questa gara regionale, e una nota stonata. Una concessione che, evidentemente, poteva servire anche a stemperare gli animi in un periodo delicato tra le due parti, considerando la trattativa riguardante l'atteso rinnovo contrattuale dell'italiano con la Rossa. Una sliding door questa frattura che rischia di cambiare anche i valori in campo in fase di trattazione? Battistella smentisce l'ipotesi: <>.

dovizioso dovizioso

 

CONTRATTAZIONI FUTURE

Vero, questa frattura e, alla fine dei conti, un inciampo relativo, ma e altresi vero che solo pochi giorni fa Gigi Dall'Igna aveva rivelato ai microfoni di Sky un'offerta di 3 milioni annui nei confronti del pilota. Dovizioso in questi mesi ha contrattato per un riconoscimento economico a suo modo di vedere degno di chi, negli ultimi 3 anni, e stato l'unico rivale accreditato di Marc Marquez.

 

dovizioso dovizioso

Inoltre, gli affondi di Ducati nei confronti di Vinales e Quartararo avevano portato a un nulla di fatto, lasciando Andrea con il coltello dalla parte del manico. Ora, probabilmente, la situazione potrebbe far ribaltare i valori in campo, considerando anche la sempre presente ombra di Jorge Lorenzo che non disdegnerebbe una seconda chance con la Rossa secondo Radio Paddock. E se dunque questa frattura diventasse si una sliding door, ma per un riavvicinamento tra Andrea e la Rossa?

dovizioso dovizioso dovizioso marquez dovizioso marquez dovizioso dovizioso

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

GARA DI RUTTE! – STATE A VEDERE: ALLA FINE CI TOCCHERÀ PRENDERE IL MES PERCHÉ IL RECOVERY FUND AVRÀ PIÙ CONDIZIONALITÀ – DALL’INCONTRO CON IL PREMIER OLANDESE CONTE NON HA CAVATO UN RAGNO DAL BUCO. I FRUGALI VOGLIONO DARCI SOLDI SOLO VERIFICANDO LO STATO DELLE RIFORME. E LA MERKEL SOSTANZIALMENTE È D’ACCORDO (INFATTI HA FATTO PASSARE LA GOVERNANCE DEL PIANO AL CONSIGLIO UE) – IL CARTELLO DI GEERT WILDERS, ALLEATO DI SALVINI IN EUROPA: “NON UN CENTESIMO ALL’ITALIA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute