PSICOSI DA CORONAVIRUS, LO UNITED METTE IGHALO IN QUARANTENA - SECONDO QUANTO RIPORTA LA STAMPA INGLESE LA DECISIONE È STATA PRESA A SCOPO PRECAUZIONALE PERCHÉ IL TRENTENNE NIGERIANO È TORNATO A GENNAIO DAL PRESTITO AL CLUB CINESE DELLO SHANGHAI SHENHUA - IL TECNICO DEI RED DEVILS SOLSKJAER: “AVREBBE VOLUTO CONOSCERE IL RESTO DELLA SQUADRA, MA NON VOGLIAMO CORRERE QUESTO RISCHIO”

-

Condividi questo articolo

Da ilmessaggero.it

 

ighalo ighalo

Il Manchester United ha proibito al proprio attaccante Odion Ighalo di allenarsi insieme ai compagni per il potenziale rischio di coronavirus. Secondo quanto riporta la stampa inglese la decisione è stata presa a scopo precauzionale perché il trentenne nigeriano è tornato a gennaio dal prestito al club cinese dello Shanghai Shenhua.

 

Secondo le misure di sicurezza sanitarie del Regno Unito, chi è stato in Cina nelle ultime due settimane viene tenuto sotto stretta osservazione. Il giocatore non è quindi potuto partire con il resto della squadra per il ritiro di Marbella. «Rimarrà a Manchester perché non siamo sicuri che possa tornare in Inghilterra se lascia di nuovo il paese. Avrebbe voluto conoscere il resto della squadra, ma non vogliamo correre questo rischio», ha spiegato il tecnico dei Red Devils, Ole Gunnar Solskjaer.

ighalo ighalo

 

«È solo una misura precauzionale», ha precisato il Manchester United, spiegando che «la situazione continua a essere monitorata». Al momento, Ighalo sta svolgendo allenamenti individuali con un personal trainer a Manchester, ma non nel centro sportivo del club a Carrington.

IGHALO IGHALO ighalo ighalo

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

QUESTA È UNA BRUTTA NOTIZIA: SALGONO A 14 I CASI IN LOMBARDIA, 5 SONO GRAVI, 2 ANZIANI POSITIVI AL TEST IN VENETO (UNO E' IN CONDIZIONI CRITICHE) - 50MILA IN ISOLAMENTO NEL LODIGIANO - ECCO CHI SONO LE PERSONE CONTAGIATE - IL MEDICO DI BASE DEL CONTAGIATO DI CODOGNO HA LA POLMONITE. IL DOTTORE SAREBBE RICOVERATO A MILANO, DOPO AVERLO VISITATO NEI GIORNI SCORSI. E DOPO DI LUI, AVRÀ VISTO ALTRI PAZIENTI… - I GENITORI: ''NOSTRO FIGLIO È GRAVISSIMO, SIAMO DISTRUTTI. NOI NON ABBIAMO SINTOMI, MA NON POSSIAMO DIRE CHE STIAMO BENE'' - OMS: ''LA FINESTRA PER CONTENERE IL VIRUS SI RESTRINGE''