"IL BAYERN CONQUISTA CONTRO IL PSG LA SESTA CHAMPIONS DELLA SUA STORIA. PARTITA OSTICA, DIFFICILE, COMBATTUTISSIMA. QUEI MALEDETTI TEDESCHI MA ANCHE I LORO AVVERSARI FRANCESI GIOCANO UN ALTRO CALCIO RISPETTO ALLE SQUADRE ITALIANE. L’ANNO PROSSIMO NON VOGLIO NEPPURE SENTIRE MENZIONARE LA PAROLA CHAMPIONS COME FOSSE UN OBIETTIVO POSSIBILE DELLA MIA AMATISSIMA JUVE" - E SUL POSSIBILE APPRODO DI MESSI ALL’INTER… - LA FRECCIATA DI FABIO CAPELLO: “COMAN COME HENRY. ALLA JUVE SONO RECIDIVI...”

Condividi questo articolo

Giampiero Mughini per Dagospia

 

bayern bayern

Caro Dago, che dirti di una partita ostica, difficile, combattutissima da una parte e dall’altra in cui il Bayern Monaco conquista contro i francesi del Paris St.-Germain la sesta Champions della sua storia?

 

Che dirti se non che la squadra vittoriosa è una sorta di macchina da guerra perfetta in tutti i suoi undicesimi che la rappresentano, una squadra che prima o poi trova l’istante decisivo e fulminante per sopravanzare l’avversario?

coman coman

 

Che dirti se non che le odierne squadre italiane se la sognano una contesa in cui dimostrare tale potenza, tale continuità, tale ordine in ognuno dei 90 minuti del combattimento in campo? Che dirti se non che l’anno prossimo non voglio neppure sentire menzionare la parola come Champions come fosse un obiettivo possibile della amatissima mia squadra bianconera?

 

Quei maledetti tedeschi ma anche i loro avversari francesi giocano un altro calcio, fatto di intelligenza, sapienza tattica, forza, esplosività, un calcio dove succede che facciano un figurone calciatori che in Italia ci sono stati ma sono stati dati via, da Thiago Silva a Perisic. Giocano un altro calcio, a cominciare dal fatto che hanno interpreti che noi non possiamo permetterci.

di maria di maria

 

Sono anni che vorrei vedere Di Marìa in maglia bianconera, quello del Paris St.-Germain ai miei occhi il più sontuoso. Né ho dimenticato che Verratti era quasi nostro (Juve) quando i francesi buttarono più denaro sulla bilancia a prenderselo. E a non dire che in Italia non si producono i soldi di che comprare Lewandowski o Mbappè. Era un’altra Italia quella che si poteva permettere di comprare Sivori o Luisito Suarez, gli astri assoluti del loro tempo calcistico.

 

coman bayern coman bayern

Con il 160 per cento di debito pubblico, dobbiamo essere cauti a tirar fuori milioni di euro e tanto più che non ne abbiamo di arabi che ci mettono i loro dindini, Il cinese proprietario dell’Inter tirerà fuori di che comprare Messi che ha 33 anni compiuti? Staremo a vedere. Non credo.

 

Evviva il calcio. Onore a chi vince e onore a chi perde dopo una partita talmente bella e acre e combattuta e giocata sul filo del rasoio da 22 campioni.

 

bayern bayern

GIAMPIERO MUGHINI

 

 

 

 

COMAN

Da tuttojuve.com

 

L'ex tecnico della Juventus, Fabio Capello, ospite di Sky ha lanciato una frecciatina alla Juventus. Ecco le sue parole: "Coman è titolare nel Bayern Monaco in una finale di Champions League. La Juventus evidentemente è recidiva: Henry è arrivato giovane alla Juventus e poi è andato via.

 

bayern psg 7 bayern psg 7 psg bayern 3 psg bayern 3

Stesso discorso per Coman. Quando vedi le qualità devi aspettare, non puoi chiedere ad un giovane di essere subito protagonista".

icardi icardi bayern psg bayern psg psg bayern 5 psg bayern 5 psg bayern 2 psg bayern 2 bayern psg 1 bayern psg 1 mughini mughini psg bayern 4 psg bayern 4

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL RESTO? "MANK"! - CHI SCRISSE DAVVERO "QUARTO POTERE", CONSIDERATO IL FILM PIU' BELLO IN ASSOLUTO? – DOMANI SU NETFLIX LO STUPENDO FILM DI DAVID FINCHER SUL COMPLESSO RAPPORTO FRA DUE GENI NELLA HOLLYWOOD DEGLI ANNI '30: ORSON WELLES E LO SCENEGGIATORE HERMAN MANKIEWICZ  – AGLI OSCAR A MANK SAREBBE PIACIUTO RINGRAZIARE COSI': "SONO MOLTO LIETO DI ACCETTARE QUESTO PREMIO IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES, PERCHÉ LA SCENEGGIATURA È STATA SCRITTA IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES" – VIDEO

politica

ATTENTI, GHEDINI È NERVOSO! - “SUL SITO DAGOSPIA È APPARSO UN ARTICOLO DOVE SI PROSPETTA FALSAMENTE DI UN MIO ASSERITO INTERVENTO SULLA DECISIONE DEL PRESIDENTE BERLUSCONI IN MERITO AL VOTO SUL MES - È RISIBILE OLTRE CHE DIFFAMATORIO PROSPETTARE UNA MIA SUDDITANZA NEI CONFRONTI DEL SEN. SALVINI O UNA CONTRAPPOSIZIONE CON IL DR. LETTA - IL CONTINUO TENTATIVO DI CREARE DISSIDI ALL’INTERNO DI FORZA ITALIA PER EVIDENTEMENTE FAVORIRE ALTRI È DAVVERO DIVENUTO INTOLLERABILE E DIFFAMATORIO E AGIRÒ NELLE SEDI COMPETENTI”

business

cronache

sport

DIEGO, MI MANCHI - FAUSTO LEALI RACCONTA L'AMICIZIA CON MARADONA E IL SUO MATRIMONIO DA FAVOLA: "IO E CALIFANO ERAVAMO GLI UNICI MUSICISTI INVITATI. TUTTA BUENOS AIRES ERA PER STRADA PER SALUTARE DIEGO, IN CHIESA CI TROVAMMO IMMERSI NEL LUSSO PIÙ SFRENATO. 200 MUSICISTI E 200 CORISTI A SUONARE LA NONA DI BEETHOVEN, CLAUDIA VESTITA DAI MIGLIORI STILISTI DEL MONDO. E IL PRANZO SUCCESSIVO… - MARADONA IMPAZZIVA PER ME. IN ARGENTINA GUARDAVA UNA TELENOVELA SOLO PERCHE’ LA SIGLA ERA MIA. POI VENNE IN ITALIA E…"

cafonal

viaggi

salute