"ROMA TI SCHIFA", "SPALLETTI PEZZO DI MERDA" E POI ULUTATI RAZZISTI VERSO OSIMHEN: ALL'OLIMPICO VA IN SCENA LA SOLITA FOGNETTA ULTRA' - LO SPEAKER DELLO STADIO E' STATO COSTRETTO PIÙ VOLTE A RICORDARE LE SANZIONI PREVISTE PER CHI INSULTA I GIOCATORI CON OFFESE DI STAMPO DISCRIMINATORIO E RAZZIALE - I CORI PER TOTTI IN CHIAVE ANTI-SPALLETTI

-

Condividi questo articolo


Gianluca Lengua per "il Messaggero"

roma napoli spalletti mourinho roma napoli spalletti mourinho

 

Ritorno bollente all'Olimpico per Luciano Spalletti . Il tecnico ha incassato i fischi durante la lettura delle formazioni e uno striscione in Tevere («Roma ti schifa»), ma il momento più caldo è stato a pochi minuti dal fischio finale. Dalla Curva Sud è partito il coro: «Spalletti pezzo di m..», sono bastati pochi secondi per scatenare la reazione dell'allenatore che ha alzato la mano ironicamente in segno di ringraziamento. Poco dopo, il coro a favore di Francesco Totti («c'è solo un capitano», che pubblica su instagram il video del coro della Sud), quasi a ricordargli che la gestione dell'ex numero 10 non gli sarà mai perdonata.

totti spalletti totti spalletti

 

Al centro dei pensieri della Curva, il disastro di Bodo: nei giorni scorsi era trapelata l'ipotesi di un rimborso dalla società ai 395 tifosi che hanno seguito la squadra in trasferta. Ipotesi che gli ultras non hanno gradito, rimandando al mittente l'offerta: «Non ha prezzo il nostro amore. Il risarcimento lo vogliamo dal campo fine a fine stagione», è il testo dello striscione durante l'inno.

 

totti spalletti totti spalletti

Che la Roma ha fatto suonare dopo quello della Serie A nonostante il no della Lega. Nota negativa: qualche ululato razzista verso Osimhen e l'arbitro poco prima della fine del primo tempo. Lo speaker dell'Olimpico costretto più volte a ricordare le sanzioni previste per chi insulta i giocatori con offese di stampo discriminatorio e razziale.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

PULIZIE IN CORSO A ROCCA SALIMBENI: IL TESORO STA TRATTANDO CON LA COMMISSIONE EUROPEA PER TROVARE UN COMPROMESSO SULLA PROROGA DELL’USCITA DELLO STATO DA MPS. LA SPERANZA DEL GOVERNO È RIUSCIRE A RIMANERE NEL CAPITALE DEL “MONTE” ALMENO FINO ALL’AUTUNNO 2023. BISOGNA TAGLIARE I RAMI SECCHI E SNELLIRE GLI ATTIVI, PER POI VENDERE L’AZIENDA RISANATA E DIMAGRITA. A QUEL PUNTO UNICREDIT POTREBBE RIENTRARE IN PARTITA - L’IPOTESI MASSIAH COME AD E I 6,2 MILIARDI DI RISCHI LEGALI DA SBOLOGNARE A FINTECNA, SOCIETÀ DI CDP

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute