"SPALLETTI HA MOLTA ATTENZIONE A TUTTO IL CLUB ITALIA. IN PASSATO NON ERA COSÌ" - LA FRECCIATA DEL C.T. DELL’UNDER 21 NUNZIATA A ROBERTO MANCINI - “LUCIO” NON SI PERDE UNA RIUNIONE DELLE GIOVANILI, A DIFFERENZA DELL'EX CT CHE PERÒ CHIAMAVA DIVERSI RAGAZZI SOTTO ETÀ. ALL’INIZIO, CON ZANIOLO L'IMPULSO È STATO SALUTARE. ALLA FINE, CON LE CONVOCAZIONI DEL SEDICENNE PAFUNDI SEMBRAVA QUASI UN ESERCIZIO DI STILE...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di P.Tom. per il “Corriere della Sera”

 

italia under 21 italia under 21

Per l’unico Paese che l’estate scorsa ha portato 4 squadre giovanili su 4 alla fase finale di Europei o Mondiali, forse non è una grande sorpresa. Ma confermarsi spesso è ancora più complicato. E le Under azzurre […] domani si giocano […] l’accesso alla fase finale degli Europei con la U17 e la U19.

 

italia under 20 italia under 20

Mentre la U20 di Bollini per la terza volta di fila ha vinto la fase Elite, con 4 vittorie e 2 pareggi. Il club Italia insomma è solido, ricco di individualità, […] E fa sistema: come prima, più di prima. Lo ha detto il c.t. dell’Under 21 Nunziata: «Spalletti ha molta attenzione alla nostra squadra e a tutto il club Italia.  In passato non era così, facciamo parte della stessa famiglia». Il riferimento è più critico che criptico: Spalletti non si perde una riunione delle giovanili, a differenza di Mancini che però chiamava diversi ragazzi sotto età. All’inizio — il caso Zaniolo fu esemplare — l’impulso è stato salutare, necessario, per certi versi geniale in pieno Mancio style .

 

italia under 19 italia under 19

Alla fine, con le convocazioni del sedicenne Pafundi (che ha appena compiuto 18 anni), sembrava quasi un esercizio di stile. […] La U19 di Corradi campione d’Europa in carica ha vinto contro Scozia e Repubblica Ceca. E Pafundi è andato a segno in entrambe le occasioni, confermandosi assieme al milanista Zeroli, a Lipani del Sassuolo e a Chiarodia del Gladbach, un patrimonio da far crescere per gradi.

 

italia under 17 italia under 17

[…] vale anche per Camarda, il baby fenomeno del Milan che ha appena compiuto 16 anni e con la U17 ha segnato una doppietta nella rimonta sul Belgio (vittoria 5-3). Vale anche per Calafiori e Fabbian esplosi nel Bologna di Thiago Motta, vicinissimi a una convocazione di Spalletti per le amichevoli americane, ma lasciati all’U21 per due partite ufficiali da non sbagliare, con Lettonia (vinta) e Turchia (domani).

 

italia under 21 italia under 21

Non si tratta di tarpare le ali a chi è in rampa di lancio, ma di dare la giusta importanza anche alle giovanili, un ecosistema che va rafforzato e curato come vero serbatoio del nostro calcio: è frequente il caso di giocatori che nei club non trovano spazio (il portiere della U21, Desplanches, nel Palermo in B non ha giocato un minuto) e vedono la maglia azzurra come unica chiave per tenere aperta la porta del grande calcio. Ma come dimostra il caso di Udogie, titolare fisso a 21 anni in Premier col Tottenham e stabilmente con Spalletti, a volte è solo questione di tempo.

simone pafundi simone pafundi italia under 21 italia under 21 italia under 19 italia under 19

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ALLA VIGILIA DEL DERBY CHE FORSE CONSEGNERÀ ALL’INTER LA SECONDA STELLA IN FACCIA AI TIFOSI DEL MILAN, GIUSEPPE MAROTTA METTE A SEGNO UN ALTRO COLPO: OTTIENE DA PIMCO UN FINANZIAMENTO DA 400 MILIONI PER RIPAGARE IL DEBITO CON OAKTREE, DANDO FIATO AL SUO AZIONISTA-FANTOCCIO ZHANG – INVECE GERRY CARDINALE VINCE LO SCUDETTO DEL BILANCIO, CHE IN UNA NAZIONE DOVE COMANDANO I FURBETTI, SA TANTO DELLA COPPA DEL NONNO – OGGI AL “SOLE 24 ORE”, CARDINALE RIPETE DI NON AVER BISOGNO DI SOCI PER IL MILAN. INTANTO HA FATTO SCADERE L’ESCLUSIVA CON GLI ARABI DI PIF, CHE AVREBBERO PORTATO 550 MILIONI E ANTONIO CONTE IN OMAGGIO…

DAGOREPORT - UN PUCCINI ALL’IMPROVVISO! – SCOOP! UN BRANO INEDITO DI GIACOMO PUCCINI SARA’ ESEGUITO PER LA PRIMA VOLTA AL LUCCA CLASSICA MUSIC FESTIVAL, IL PROSSIMO 28 APRILE – COMPOSTO NEL 1877 DA UN GIOVANE PUCCINI, S’INTITOLA “I FIGLI DELL’ITALIA BELLA – CESSATO IL SUO DELL’ARMI”: ERA RIMASTO A LUNGO “NASCOSTO”, POI DISPONIBILE SOLO IN FORMA INCOMPIUTA E, INFINE, RIPORTATO ALLA LUCE NELLA SUA INTEGRITA’ GRAZIE AL CENTRO STUDI PUCCINI – IL MISTERO DIETRO ALLA PARTITURA E I DIRITTI ACQUISITI ORA DAL CONSERVATORIO “LUIGI BOCCHERINI” DI LUCCA...

DAGOREPORT – IL DIAVOLO TRA DUE FUOCHI. IL MATRIMONIO TRA LOPETEGUI E IL MILAN È A UN PASSO. L’ACCORDO ECONOMICO È STATO TROVATO. MA PER L’ARRIVO DEL BASCO AL POSTO DI STEFANO PIOLI MANCA L'OK DI IBRAHIMOVIC, NOMINATO DA CARDINALE SUO PLENIPOTENZIARIO NEL CLUB – ZLATAN SPINGE PER ANTONIO CONTE, SOLUZIONE PIÙ GRADITA ALLA PIAZZA, IN CERCA DI UN MISTER CON GLI ATTRIBUTI (E LOPETEGUI IN SPAGNA È DETTO “EL CAGON”…) – RIUSCIRÀ IBRA A CONVINCERE LA SOCIETÀ A PUNTARE SU UN TECNICO DALLA PERSONALITÀ STRARIPANTE E MOLTO COSTOSO?

MADONNA? EVITA-LA! – QUELLA VOLTA CHE MADONNA VENNE A ROMA PER LA PRIMA DI “EVITA’’ E SI INCAZZÒ FACENDO ASPETTARE IL PUBBLICO PER UN’ORA E MEZZO - IL PATTO ERA CHE SUA FIGLIA, LOURDES, VENISSE BATTEZZATA NEGLI STESSI GIORNI DAL PAPA ALLA PRESENZA DEL PADRE, CHE SI CHIAMAVA JESUS - IL PRODUTTORE VITTORIO CECCHI GORI CONOSCEVA UN CARDINALE: “PRONTO, AVREI MADONNA, L’ATTRICE, CHE VORREBBE BATTEZZARE LA FIGLIA, LOURDES, COL PADRE, JESUS… E SE FOSSE DISPONIBILE IL PAPA…” – VIDEO

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)