SOTTO-MESSI AL BAYERN! – UMILIAZIONE STORICA PER IL BARCELLONA CHE PRENDE 8 PERE DAI TEDESCHI (IN SEMIFINALE I BAVARESI AFFRONTERANNO IL CITY O IL LIONE). I SITI SPAGNOLI PARLANO DI "ECATOMBE". PIQUÉ ACCUSA: "VERGOGNA, ABBIAMO TOCCATO IL FONDO. ORA DOBBIAMO CAMBIARE. NESSUNO È IMPRESCINDIBILE…” - COSA FARA’ ORA MESSI? LASCERA’ IL BARCELLONA PER TRASFERIRSI ALL’INTER? – IL VOLTO DI LEO NELLO SPOGLIATOIO NELL'INTERVALLO E' LA FACCIA DELLA SCONFITTA…

-

Condividi questo articolo

Stefano Cantalupi per gazzetta.it

 

 

bayern barcellona bayern barcellona

Doveva essere uno scontro tra giganti, è stata una lezione di tedesco. Un'umiliazione sportiva. Il Bayern, oggi, è nettamente più forte di un Barcellona allo sbando, a cui rifila un tremendo 8-2 che vale l'accesso alle semifinali di Champions League. È più organizzato, più squadra, più convinto della propria identità tattica. Più tutto. A Lisbona i blaugrana completano una stagione da zero titoli con una figuraccia spaziale e chiudono con ogni probabilità l'infelice era Setien. I bavaresi, invece, rafforzano la propria candidatura al Triple, dopo aver vinto Bundesliga e Coppa di Germania: prossimo ostacolo l'ex Guardiola, Lione permettendo.

 

 

bayern barcellona messi bayern barcellona messi

GLI ERRORI DI SETIEN—   Griezmann in panchina, dentro Sergi Roberto con Vidal in appoggio a Messi e Suarez: è la mossa con cui Setien vorrebbe dare equilibrio al suo Barça, ma si rivela un flop, perché la partita gli sfugge di mano fin da subito. Se i blaugrana sono ancora vivi dopo 20 minuti è perché un goffo autogol di Alaba pareggia la rete segnata da Müller dopo appena 3 giri di lancette (gran sponda di Lewandowski).

 

bayern barcellona messi bayern barcellona messi

E anche perché il Bayern, fermo da oltre un mese, in difesa concede più di qualcosa, rischiando perfino di andare sotto quando un cross di Messi si stampa sul palo. Poi, però, la corazzata di Flick prende ritmo e il Barcellona inizia a imbarcare acqua in maniera imbarazzante. Proprio Sergi Roberto, al 21', combina il pasticcio che costa il 2-1 bavarese: pasticcia con Semedo, Gnabry capisce tutto e arma il sinistro in diagonale di un ispiratissimo Perisic.

 

CHE SBANDATA—   La seconda metà del primo tempo si trasforma in una mattanza, e se Lewandowski non commettesse due inusuali errori a pochi passi dalla porta il Bayern potrebbe andare all'intervallo con un margine superiore al 4-1 che si legge sul tabellone. Goretzka, dominante a centrocampo insieme a Thiago Alcantara nei duelli con De Jong e Busquets, dà un saggio della sua classe al 27': tocco morbido a scavalcare Lenglet, di prima, e tris di Gnabry che si beve il francese. Passano quattro minuti e Müller beffa ancora un Lenglet in evidente stato confusionale, anticipandolo per la deviazione vincente.

 

bayern barcellona messi bayern barcellona messi

SUAREZ, POI IL BUIO—   L'unica effimera gioia per il Barça è riservata a Suarez, in una ripresa che raddoppierà il 4-1 del primo tempo: il Pistolero inventa un gran gol mandando al bar Boateng e interrompe così il suo digiuno in Champions lontano dal Camp Nou, che durava da cinque anni. Il 4-2, però, diventa 5-2 in un attimo, perché Davies ridicolizza Semedo, entra in area da sinistra e porge il pallone del quinto gol a Kimmich. "Manita", senza nemmeno bisogno dei gol di Lewa.

 

Che però proprio non ci sta a non partecipare la festa: di testa firma il 6-2, prima che l'ex Coutinho completi la mattanza con la doppietta che sigilla l'8-2. Messi guarda nel vuoto, mentre il suo Barça si scioglie. Curiosità: delle quattro squadre che si giocheranno il trofeo, tre hanno allenatori tedesche (dopo Tuchel e Nagelsmann ecco Flick). Se si tratta di una casualità o di una tendenza, lo diranno le prossime Champions.

bayern barcellona messi bayern barcellona messi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

PERCHE’ SALVINI NON ASCOLTA I MEDICI? IERI A FORMELLO AVEVA CONFESSATO TRA IL BRUSIO DELLA PLATEA: "CI TENGO AD ESSERE QUI ANCHE SE UN PO' DOLORANTE E UN PO' FEBBRICITANTE"- POCO PRIMA IL LEADER LEGHISTA AVEVA SPIEGATO CHE IL MEDICO GLI AVEVA CONSIGLIATO DI STARE A CASA. MA LUI NON AVREBBE RINUNCIATO AD ANDARE ALL'INCONTRO POLITICO: "OGGI LA GIORNATA NON È PARTITA BENISSIMO, SONO STATO DUE ORE ATTACCATO AL CORTISONE E QUANDO MI SONO ALZATO IL MEDICO MI HA DETTO, LEI ADESSO VA A CASA. E IO GLI HO RISPOSTO…”

business

FERMI AL CASELLO - ATLANTIA, LA HOLDING DEI BENETTON VA AVANTI SULLA SUA STRADA E SE NE FREGA DEL PATTO CON IL GOVERNO: BYE BYE CDP, CON SCAMBIO DI RECIPROCHE ACCUSE, E AUTOSTRADE FINISCE SUL MERCATO - LE OFFERTE NON VINCOLANTI VANNO PRESENTATE ENTRO IL 16 DICEMBRE - LA PALLA PASSA AL GOVERNO: BISOGNA APPROVARE IL PIANO ECONOMICO-FINANZIARIO DELLA SOCIETÀ, INDISPENSABILE PER IL FUTURO DI ASPI E PER AVVIARE IL PIANO DI INVESTIMENTI DA 14,5 MILIARDI E LE NUOVE MANUTENZIONI PER 7 MILIARDI... 

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“IL VIRUS STA MUTANDO, È DIVENTATO PIÙ CONTAGIOSO MA MENO MORTALE” - È CIÒ CHE SOSTENGONO STUDI INGLESI E STATUNITENSI - CIÒ SPIEGHEREBBE L'IMPENNATA DI CASI NEL MONDO CON UN NUMERO DI DECESSI PIÙ CONTENUTO RISPETTO ALLA PRIMAVERA - “UN VIRUS MUTA ALTRIMENTI NON SOPRAVVIVE: DEVE ADATTARSI ALL'UOMO SENZA UCCIDERLO. PER QUESTO SELEZIONA LA SPECIE CHE LO REPLICA IL PIÙ POSSIBILE. IL CORONAVIRUS È INTELLIGENTE, NON È SUICIDA COME L'EBOLA CHE UCCIDE GLI INDIVIDUI UCCIDENDO ANCHE SE STESSA”