LA VENDETTA DI SAINZ! LASCIATO A PIEDI DALLA FERRARI, CHE PER L’ANNO PROSSIMO HA MESSO SOTTO CONTRATTO HAMILTON, IL PILOTA SPAGNOLO TRIONFA IN AUSTRALIA E USA LA ROSSA PER TROVARSI UNA MACCHINA MIGLIORE – SAINZ SENIOR AL VELENO: “SPERIAMO CHE IN FUTURO POSSA STARE IN UNA SQUADRA CHE GLI PERMETTA DI LOTTARE PER VINCERE” – A DUE SETTIMANE DALL’OPERAZIONE PER UN’APPENDICITE COME HA FATTO IL FERRARISTA A RECUPERARE? SAINZ AVEVA DUE CHILI DI MUSCOLI IN MENO, IL LAVORO IN UNA CAMERA IPERBARICA E IL RUOLO DEL...

-

Condividi questo articolo


Da ilnapolista.it

ferrari sainz gp australia ferrari sainz gp australia

Non si può non leggerla (anche) così: quella di Sainz è una storia di “vendetta”. La vendetta del pilota lasciato a terra per far posto ad un altro, che vince e dimostra al mondo d’essere il migliore (dopo Verstappen, ovviamente). E’ il titolo che gli dedica Abc. Il quotidiano spagnolo mette l’accento sulla goduria del suo team, a cominciare da papà Sainz, il primo Carlos leggenda dei motori.

 

Abc descrive Sainz Jr. “un atleta demoralizzato, con gli schemi distrutti e bisognoso di una reazione emotiva” dopo l’annuncio della firma di Hamilton” Ma adesso… “il club Sainz ha allargato il ventaglio di squadre interessate a ingaggiarlo, che erano praticamente tutte perché Carlos Sainz Sr. e Carlos Oñoro Sainz, cugino del pilota che lavora come manager e braccio destro, sono sempre in trattativa”.

 

ferrari sainz leclerc gp australia ferrari sainz leclerc gp australia

“Le prime parole di papà Sainz nel decifrare la vittoria del figlio, ieri a Melbourne, si riferivano al “disgusto per la notizia della Ferrari e per il mancato rinnovo”. Ha poi ampliato le argomentazioni: “La vita a volte ti dà e altre ti toglie. Ha lottato per essere qui e poi per vincere. Speriamo che in futuro possa stare in una squadra che gli permetta di lottare per le vittorie”.

 

“Il miglior antidoto per qualsiasi disturbo è il successo – continua Abc – Sainz Jr se lo è ricordato ieri dopo la sua terza vittoria in F1, ora che la vettura rossa ha il potenziale per lottare per la vittoria. “Sono ancora senza lavoro per il prossimo anno. Tutti sanno di cosa sono capace. Corro per dimostrare a me stesso che posso vincere con una macchina competitiva, quando ne ho l’opportunità”.

 

“Nel piano in corso per ottenere un buon volante la prossima stagione, Sainz Sr. e Carlos Oñoro si sono lasciati fotografare nella seconda gara (Arabia Saudita) mentre lasciavano il campo Mercedes e salutavano il capo, Toto Wolff. Ieri, dopo il gran premio, Chris Horner, skipper della Red Bull, ha parlato di Sainz: “Sulla base di una prestazione del genere non si può escludere alcuna possibilità. La gara di oggi è stata vinta da un pilota disoccupato, quindi il mercato è ragionevolmente fluido”.

ferrari sainz leclerc gp australia ferrari sainz leclerc gp australia

 

 

SAINZ

Da ilnapolista.it

E come ha fatto, Carlos Sainz? “Meno di due settimane fa, Carlos Sainz si contorceva dal dolore in un ospedale di Jeddah, vittima di un’appendicite improvvisa. I medici hanno dovuto operare d’urgenza con una laparoscopia”, scrive El Mundo che dedica all’impresa del Ferrarista un pezzo d’approfondimento sulla sua preparazione fisica. Insomma: Sainz ha fatto il solito “miracolo” da piloti, come quei fenomeni della MotoGp che corrono con polsi o costole fratturati.

 

“Sono diversi – scrive El Mundo – i protagonisti di questo piccolo miracolo di Sainz, anche se nessuno ha giocato un ruolo tanto decisivo quanto la sua tenacia. Perché Carlos si è presentato giovedì all’Albert Park con due chili di muscoli in meno e sintomi di evidente debolezza. Il disagio è peggiorato durante l’ultima sessione di libere della mattinata, ma nonostante ciò è riuscito a condurre con regolarità la Q1 e la Q2. E ha perso la pole contro Max Verstappen solo per 27 centesimi”.

LECLERC VASSEUR SAINZ LECLERC VASSEUR SAINZ

 

“Sainz ha accelerato i tempi a Melbourne con Pierluigi Della Bona, il suo fisioterapista, più un altro specialista venuto appositamente dalla Spagna. Il primo obiettivo era lavorare in una camera iperbarica che accelerasse la guarigione della ferita. Perché questo apparecchio, molto apprezzato dai calciatori d’élite, offre risultati ottimali in termini di ossigenoterapia. Con un sangue più ricco di ossigeno, il gonfiore diminuisce e aumenta la protezione contro le infezioni. Inoltre, i suoi evidenti vantaggi potrebbero ancora essere migliorati grazie ad un altro dispositivo portato dalla Spagna. È una macchina più piccola e maneggevole, sviluppata con tecnologia Indibida. Sainz vi è ricorso ogni volta che aveva un momento libero, sia la sera in albergo che la mattina presto in circuito. È una tecnica non invasiva basata su onde a radiofrequenza che innesca risposte di rigenerazione naturale. Sia nel riassorbimento dell’edema che nel miglioramento della cicatrice. Raggiunge anche un effetto analgesico per il dolore postoperatorio”.

 

LECLERC VASSEUR SAINZ LECLERC VASSEUR SAINZ

“Questo processo è stato la prima prova del nove per Della Bona, che ha debuttato qualche mese fa con Sainz, prendendo il posto di Rupert Manwaring . L’italiano ha dovuto controllare lo slancio di Carlos, riducendo al minimo gli esercizi in palestra e controllando ogni movimento della zona interessata. Naturalmente, i pesi sono stati esclusi dall’equazione. Allo stesso modo, il controllo della dieta è stato essenziale, data la perdita di massa muscolare. Va ricordato che, dopo diversi anni di collaborazione, lo scorso inverno Manwaring ha deciso di iniziare una nuova tappa professionale con Max Verstappen”.

 

SAINZ SAINZ

“Nonostante il lavoro impeccabile dei medici del King Fahd Hospital di Jeddah e le cure dei ricoverati, la ferita nella zona addominale ha complicato la guida. Soprattutto nel piccolo abitacolo di una Formula 1. Pertanto gli ingegneri Ferrari hanno dovuto apportare alcune modifiche al sedile, al pedale del freno e alla cintura di sicurezza. L’obiettivo era che la fibbia non sfregasse contro uno dei tre piccoli fori situati a livello dell’ombelico. Infine, gli uomini di Frédéric Vasseur hanno aggiunto un materiale morbido, simile a una spugna, per assorbire una certa pressione al centro dell’addome”.

carlos sainz carlos sainz

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - A TORINO, PER IL DOPO PALENZONA ALLA PRESIDENZA DI CRT, SI STANNO SONDANDO LE ISTITUZIONI SUL NOME DI MICHELE VIETTI, MAGISTRATO EX-CSM, OGGI DISOCCUPATO. UN NOME CHE È GRADITO AL SINDACO DI TORINO, STEFANO LORUSSO, CHE NON HA MAI SOPPORTATO LA PRESENZA E SOPRATTUTTO LA DISUBBIDIENZA DI PALENZONA - A DAR VOCE ALLA CANDIDATURA DI VIETTI C'È LA DI LUI CONSORTE, CATERINA BIMA, CHE RICOPRE IL RUOLO DI VICE PRESIDENTE DI CRT ED È STATA TRA GLI OPPOSITORI DELLA GESTIONE PALENZONA...

DAGOREPORT - CONTINUA L’IMBROGLIO-SCHLEIN: ELLY RINCULA SUL NOME NEL SIMBOLO DANDO LA COLPA A BONACCINI (SIC!) E SI RIMANGIA ''CAPOLISTA OVUNQUE": LO SARA' SOLO AL CENTRO E NELLE ISOLE - ALLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD DI IERI LA SVALVOLATA MULTIGENDER HA PERSO LA MAGGIORANZA DEL PARTITO. I VENTI DI RIVOLTA INVESTONO TUTTE LE VARIE ANIME DEL PD - ELLY SI È RIMBOCCATA LA LAPIDE QUANDO HA DETTO: O IL MIO NOME NEL SIMBOLO O MI METTETE CAPOLISTA IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI. DI TALE PROPOSTA, LA ZARINA DEL PD NE AVEVA PARLATO SOLO CON BONACCINI. IL PRESIDENTE DEL PD HA ACCONSENTITO IN CAMBIO DELLA CANDIDATURA NEL SUD DEL RAS DELLE PREFERENZE, RAFFAELE “LELLO” TOPO, FIGLIO DELL’AUTISTA DI GAVA, CHE OVVIAMENTE FA PARTE DELLA SUA CORRENTE (AH! I CACICCHI…) - ALLA FINE VICINO A SCHLEIN RESTANO SOLO IN DUE, IL MULTI-TRASFORMISTA ZINGAR-ELLY E FRANCESCO BOCCIA, IL VERO ARTEFICE DEL SISTEMA PUGLIA, GARANTE DI DECARO ED EMILIANO - ANCHE SE ALLE EUROPEE IL PD GALLEGGERA' AL 20%, SINESTR-ELLY DOVRA' FARE LE VALIGIE...

DAGOREPORT: 100 SCALFARI MENO UNO - NON È SOLTANTO TELE-MELONI A CENSURARE GLI SCRITTORI: C'E' ANCHE IL GRUPPO GEDI – IL LIBRO SUL CENTENARIO DI SCALFARI CURATO DA SIMONE VIOLA, NIPOTE DI EUGENIO, IN EDICOLA INSIEME A ‘’REPUBBLICA’’, SQUADERNA CENTO INTERVENTI DI ALTRETTANTI TESTIMONIAL, TRANNE QUELLO INNOCUO E DEL TUTTO PERSONALE DI GIOVANNI VALENTINI, EX DIRETTORE DELL’ESPRESSO - LE SUE CRITICHE, MANIFESTATE SUL "FATTO QUOTIDIANO" SULL’OPERAZIONE “STAMPUBBLICA” E POI NEL SUO LIBRO SULLA PRESA DI POSSESSO DEL GIORNALE DA PARTE DI ELKANN, GLI VALGONO L’OSTRACISMO E LA DAMNATIO MEMORIAE – IL TESTO CENSURATO…

DAGOREPORT –  PER SALVARE IL "CAMERATA" ROSSI, PROSSIMO A.D. RAI, UNA MELONI INCAZZATISSIMA VUOLE LA TESTA DEL COLPEVOLE DEL CASO SCURATI PRIMA DEL 25 APRILE: OGGI SI DECIDE IL SILURAMENTO DI PAOLO CORSINI, CAPO DELL'APPROFONDIMENTO (DESTINATO AD ESSERE SOSTITUITO DOPO LE EUROPEE DA ANGELA MARIELLA, IN QUOTA LEGA) – SERENA BORTONE AVEVA PROVATO A CONTATTARE CORSINI, VIA TELEFONO E MAIL, MA SENZA RICEVERE RISPOSTA - ROSSI FREME: PIÙ PASSA IL TEMPO E PIU’ SI LOGORA MA LA DUCETTA VUOLE LE NOMINE RAI DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO SICURA DEL CROLLO DELLA LEGA CON SALVINI IN GINOCCHIO…)