HO VOYEUR DI UNA SEGA – UN 40ENNE È STATO CONDANNATO PER AVER FILMATO UNA DONNA NUDA E PRIVA DI SENSI IN UNA CAMERA D’ALBERGO DI LONDRA: LA VITTIMA NON SI RICORDAVA NEMMENO COME ERA ARRIVATA NELLA STANZA E LO AVEVA DENUNCIATO PER STUPRO – LUI AVEVA SEMPRE PARLATO DI INCONTRO CONSENSUALE MA, ACCERTATO CHE NON C’ERA STATA LA VIOLENZA SESSUALE, I GIUDICI LO HANNO INCASTRATO PER IL VIDEO PORCELLO…

-

Condividi questo articolo


DAGONEWS

 

emily hunt 2 emily hunt 2

Un uomo è stato condannato per aver filmato una donna nuda in una stanza d'albergo mentre era priva di sensi. Christopher Killick, 40 anni, ha registrato una clip di 62 secondi di Emily Hunt, 41 anni, in un hotel nella zona est di Londra nel 2015. La donna non si ricorda affatto come fosse arrivata in quella stanza, ma ha sempre sostenuto di essere stata drogata e stuprata.

 

In realtà le accuse di violenza sessuale sono decadute per mancanze di prove, ma sul telefono dell’uomo la polizia ha trovato un filmato della donna nuda. L’uomo ha ammesso di aver registrato il video per proprio piacere personale, ma ha sempre sostenuto che l’incontro fosse consensuale.

christopher killick 2 christopher killick 2

 

In sei diverse occasioni il Crown Prosecution Service (CPS) ha detto alla signora Hunt che quanto era accaduto non era illegale. Ma a gennaio, i giudici che stavano esaminando un caso separato presso la Corte d'appello hanno stabilito che filmare un partner durante il sesso senza il consenso è voyeurismo e Killick è stato successivamente accusato. Dovrà pagare una multa di 2mila sterline e prestare servizio alla comunità per 30 mesi.

voyeur centro commerciale voyeur centro commerciale voyeur voyeur christopher killick 1 christopher killick 1 emily hunt 1 emily hunt 1 voyeur 1 voyeur 1 voyeur 10 voyeur 10 voyeur 2 voyeur 2 voyeur 3 voyeur 3 voyeur 4 voyeur 4 voyeur 5 voyeur 5 voyeur 6 voyeur 6 voyeur 7 voyeur 7 voyeur 8 voyeur 8 emily hunt 4 emily hunt 4 voyeur 9 voyeur 9 emily hunt 3 emily hunt 3 voyeur1 voyeur1 voyeur voyeur voyeur2 voyeur2 voyeur voyeur

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)

DAGOREPORT - RINNEGANDO LE SVASTICHELLE TEDESCHE DI AFD, MARINE LE PEN SPERAVA DI NON ESSERE PIU' DISCRIMINATA DAGLI EURO-POTERI: MA CONTRO DI LEI C’È MACRON, CHE LA DETESTA - IL TOYBOY DELL’ELISEO HA LA LEADERSHIP DELL'UNIONE EUROPEA E DARÀ LE CARTE DOPO IL 9 GIUGNO. INSIEME CON SCHOLZ E IL POLACCO TUSK NON VUOLE LE DESTRE TRA LE PALLE: UNA SCHICCHERA SULLE RECCHIE DI GIORGIA MELONI, CHE, CON LA SUA ECR, SARÀ IRRILEVANTE E DOVRA' ACCONTENTARSI, AL PARI DI LE PEN, DI UN COMMISSARIO DI SERIE B – LA FUSIONE A FREDDO TRA GLI “IDENTITARI” DI LE PEN E I “CONSERVATORI” DELLA “SÒLA GIORGIA” POTREBBE AVVENIRE, MA SOLO DOPO LE ELEZIONI EUROPEE. MA TRA LE DUE CI SONO SOLO OPPORTUNISMI