ADDIO INIEZIONE! UNA SOCIETA' ISRAELIANA STA AVVIANDO GLI STUDI CLINICI SU UN VACCINO CONTRO IL COVID DA ASSUMERE PER VIA ORALE - I RICERCATORI RECLUTERANNO 24 VOLONTARI PER PROVARE LA SICUREZZA DEL PRODOTTO - SE I RISULTATI AVRANNO SUCCESSO, LE PILLOLE SARANNO TESTATE CONTRO UN PLACEBO - A DIFFERENZE DELLE SOLUZIONI PFIZER E MODERNA, QUESTO FARMACO PRENDERA' DI MIRA TRE PROTEINE DIVERSE...

-

Condividi questo articolo


 

Dagotraduzione dal Daily Mail

 

Vaccino Coravax Vaccino Coravax

Una società israeliana, la prima al mondo, sta avviando gli studi clinici per un vaccino contro il Covid da assumere per via orale.

 

La Oravax Medical, una societa’ della Oramed Pharmaceuticals con sede a Gerusalemme, ha ricevuto il via libera per iniziare lo studio dall'Institutional Review Board del Sourasky Medical Center di Tel Aviv.

 

Entro poche settimane dovrebbe arrivare anche l’approvazione del ministero della Salute.

 

Il CEO di Oramed, Nadav Kidron, ha dichiarato al Jerusalem Post che un vaccino orale sarebbe più veloce, più economico e più facile da produrre rispetto ai vaccini iniettati. Inoltre, potrebbe essere facilmente distribuito ai paesi a basso e medio reddito.

 

Vaccino Coravax Vaccino Coravax

«Un vaccino orale COVID-19 eliminerebbe diversi ostacoli alla distribuzione rapida e su larga scala, consentendo potenzialmente alle persone di assumere il vaccino da sole a casa», ha detto.

 

«Per accelerare i tassi di inoculazione la facilità di somministrazione è fondamentale. Inoltre, se il vaccino contro il Covid sarà da ripetere ogni anno, una soluzione via bocca potrebbe essere veramente preziosa».

 

pillole pillole

La tecnologia è la stessa che l'azienda sta utilizzando per sviluppare capsule di insulina per i pazienti con diabete di tipo 1 e di tipo 2, ha detto Nadav Kidron al Jerusalem Post. Kidron ha spiegato che inizialmente i vaccini si testato con «prove di concetto», e non testandone l’efficacia.

 

I ricercatori stanno reclutando 24 volontari non vaccinati: la metà di loro riceverà una pillola, l’altra metà ne assumerà due. Il team analizzerà la sicurezza del prodotto e poi preleverà dei campioni di sangue per misurare i loro livelli di anticorpi.

 

proteina spike del coronavirus proteina spike del coronavirus

Se i risultati avranno successo, lo studio passerà alla Fase III quando le capsule saranno testate contro un placebo. «L'idea qui è che vogliamo mostrare la prova del concetto: che funziona per le persone», ha detto Kidron al Jerusalem Post. «Prego e spero che ce la faremo. Sarebbe una rivoluzione per il mondo intero».

 

Il vaccino Oravax prende di mira tre proteine del virus invece di una singola proteina spike, come fanno i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna. Kidron dice che questo dovrebbe aiutare la pillola a essere molto più efficace contro le varianti, che spesso hanno mutazioni sulla proteina spike.

 

LA PROTEINA SPIKE DEL CORONAVIRUS LA PROTEINA SPIKE DEL CORONAVIRUS

«Questo vaccino dovrebbe essere molto più resistente alle varianti di COVID-19», ha detto al Jerusalem Post.

 

«Se il virus attraversa una riga, ce n'è una seconda, e se attraversa la seconda ce n'è una terza».  La pillola può essere tenuta in frigorifero e persino conservata a temperatura ambiente, a differenza di altri vaccini contro il COVID-19. Inoltre per somministrarla non c’è bisogno di medici e infermieri, il che rende semplice distribuirla in scuole, uffici e altre attività commerciali.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

DOVE VAI IN VACANZA? A GRADO! – LO STORICO DELL'ARTE LUIGI FICACCI: "PROPRIO DOVE L’ADRIATICO SI CONCLUDE IN UNA LAGUNA SI POSSONO RINTRACCIARE I CARATTERI DELLA PIÙ ELEVATA CIVILTÀ BIZANTINA, IN UN AVORIO CONSERVATO AL BRITISH MUSEUM. E’ MOLTO PROBABILE CHE NEL VII SECOLO, QUELLA TAVOLETTA VENISSE ESEGUITA E INSERITA IN UNA CATTEDRA VESCOVILE EBURNEA, DEDICATA ALL’APOSTOLO PIETRO – E POI LA CATTEDRALE DI SANT'EUFEMIA, LA BELLISSIMA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE, IL CAMPO DEI PATRIARCHI, UN ORGANISMO URBANO CHE…" - VIDEO

salute

NON SIETE UOMINI DI MONDO SE NON CONOSCETE L'ADDERALL - LA VERSIONE FARMACEUTICA DELLA METANFETAMINA È IL FARMACO PIÙ DIFFUSO NEGLI STATI UNITI PER IL TRATTAMENTO DEL DISTURBO DEL DEFICIT D'ATTENZIONE. MA VIENE USATO COME "DOPING" PER MIGLIORARE LE PROPRIE PRESTAZIONI COGNITIVE, TANT'E' CHE MOLTI LO PRENDONO AL POSTO DELLA COCAINA - AGISCE A LIVELLO DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, DOVE FACILITA IL RILASCIO DI SEROTONINA E DOPAMINA, NEUROTRASMETTITORI CON UN RUOLO IMPORTANTE IN FUNZIONI QUALI REATTIVITÀ, ATTENZIONE E CONCENTRAZIONE - CHI LO USA? PROFESSIONISTI, SPORTIVI, ANALISTI FINAZIARI, UOMINI D'AFFARI…