CATTIVE INFLUENCER PER LA NOSTRA PELLE - I DERMATOLOGI ITALIANI INVITANO INFLUENCER E UTENTI SOCIAL DI EVITARE DI PUBBLICARE FOTO CON LE BRUCIATURE SOLARI: "QUESTI MESSAGGI VANIFICANO GLI SFORZI CONTRO IL MELANOMA" - UNA DIAGNOSI DI TUMORE SU TRE RIGUARDA UN TUMORE DELLA PELLE E IL PRINCIPALE FATTORE DI RISCHIO È L'ESPOSIZIONE AI RAGGI ULTRAVIOLETTI, SIA QUELLI DEL SOLE CHE DEI LETTINI ABBRONZANTI…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Maria Rita Montebelli per “il Messaggero”

 

scottatura sole 9 scottatura sole 9

Quel cartellone pubblicitario di una compagnia aerea che invita a fuggire dalla routine e a darsi all'abbronzatura, sottolineando il concetto con l'immagine di una giovane dalla schiena scottata deve esserle sembrato un insulto. Alla ricerca, agli specialisti, ai pazienti.

 

Per questo la professoressa Ketty Peris, direttore dell'Unità operativa complessa di Dermatologia del Policlinico Gemelli di Roma e da pochi giorni past president della Società italiana di dermatologia ha postato sul suo profilo Facebook la foto di quel cartellone.

 

scottatura sole 5 scottatura sole 5

«Le scottature solari ricorda l'esperta - aumentano di oltre due volte il rischio di sviluppare tumori della pelle». E di certo, l'invito ad andarsi a bruciare al sole, per sfuggire alla routine non rappresenta un corretto consiglio di salute. […]

 

L'INFANZIA

Basta dare uno sguardo a Instagram o Facebook per essere travolti da tutto un festival di gambe e spalle rosso-gambero, frutto di sedute intensive al sole, magari nelle ore centrali della giornata e di esposizione no filter. Da intendere senza crema solare e non come foto ritoccata.  […]

scottatura sole 3 scottatura sole 3

 

Di fronte a questa epidemia di metri quadri di pelle scottata, anche il professor Ignazio Stanganelli, presidente dell'Intergruppo Melanoma Italiano direttore della Skin Cancer Unit dell'Istituto Romagnolo per lo Studio dei Tumori ha ritenuto opportuno stigmatizzare questi post da inizio estate, in particolare quelli degli influencer, con le bruciature solari. Segni evidenti in viso e sul corpo.

 

scottatura sole 1 scottatura sole 1

«Questi messaggi errati commenta Stanganelli - vanificano gli sforzi contro il melanoma dei medici, delle società scientifiche, delle associazioni pazienti». Ma soprattutto, espongono le persone al rischio di danni seri, visto che una diagnosi di tumore su tre ricorda l'Organizzazione Mondiale della Sanità riguarda un tumore della pelle e che il principale fattore di rischio è l'esposizione ai raggi ultravioletti, sia quelli del sole che dei lettini abbronzanti. […]

scottatura sole 6 scottatura sole 6

 

LA QUANTITÀ

Ma come prendere il sole in maniera corretta? Un suggerimento viene dal dottor Sabatino Pallotta, direttore del Dipartimento di Dermatologia dell'Idi Irccs di Roma che consiglia di proteggersi seguendo la regola dei sei cucchiaini.

 

scottatura sole 10 scottatura sole 10

«Bisogna sempre prediligere l'impiego di creme solari con filtro alto (SFP superiore a 30) spiega Pallotta perché una certa percentuale di radiazioni passa comunque. La quantità giusta di crema da utilizzare è pari a 30-35 grammi di prodotto, che corrispondono grosso modo a 6 cucchiaini, da distribuire su tutto il corpo, senza dimenticare le orecchie e l'incavo delle ginocchia e senza tralasciare nessun componente della famiglia». […]

scottatura sole 8 scottatura sole 8 scottatura sole 2 scottatura sole 2 scottatura sole 12 scottatura sole 12 scottatura sole 7 scottatura sole 7 scottatura sole 4 scottatura sole 4 scottatura sole 11 scottatura sole 11

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

25 ANNI FA SPUNTÒ A ROMA UN CLUB IN MODALITÀ DARK-ROOM: AL "DEGRADO" SI FACEVA SESSO SENZA REMORE, IN MEZZO A TUTTI. UNO ‘’SBORRIFICIO” CHE NON HA AVUTO EGUALI E CHE DEMOLÌ I MURI DIVISORI TRA I GENERI SESSUALI: ETERO-BI-GAY-LESBO-TRANS-VATTELAPESCA - PER 9 ANNI, “CARNE ALLEGRA” PER TUTTI. OGNUNO VENIVA E SI FACEVA I CAZZI SUOI, E QUELLI DEGLI ALTRI. IL "DEGRADO'' POTEVA ESSERE RIASSUNTO IN UNA DOMANDA: CHI È NORMALE? - DAGO-INTERVISTA ALL’ARTEFICE DEL BORDELLO: “SCORTATA DA MATTEO GARRONE, UNA NOTTE È APPARSA PINA BAUSCH IMPEGNATA IN UNO SPETTACOLO AL TEATRO ARGENTINA. SI ACCENDONO LE LUCI E UNA TRAVESTITA URLA: “AO' SPEGNETELE!”. E IO: “MA SEI MATTO, C'È PINA BAUSCH...”. E LEI: “MA IO STAVO A FA’ UN BOCCHINO. NUN ME NE FREGA ‘N CAZZO DE 'STA PINA!”

DAGOFILOSOFIA: ‘’IL PENSIERO DEBOLE” SPIEGATO AL POPOLO - ADDIO SCUDO CROCIATO, IN SOFFITTA FALCE E MARTELLO, BENVENUTI NEGLI ANNI OTTANTA. SI È CHIUSO IL CICLO DELLA POLITICIZZAZIONE. A CHE SERVE, ARMATI DI SACRA IDEOLOGIA, SCAVARE ALLA RICERCA DELLA “VERITÀ” QUANDO POI, UNA VOLTA RISALITI IN SUPERFICIE, QUELLA “VERITÀ” NON CI SERVE A UN CAZZO, VISTO LA VELOCITÀ DEI CAMBIAMENTI NELLA SOCIETÀ? LA REALTÀ VA FRONTEGGIATA CON “DEBOLEZZA”, A MO’ DI UN SURFISTA CHE SA BENE CHE AFFRONTANDO L’ONDA FINIRÀ A GAMBE ALL’ARIA, MEGLIO CAVALCARLA E ARRIVARE ALLA RIVA…

DAGOREPORT! GIORGIA IN AMBASCE: E ADESSO, CHE SI FA CON LA PITONESSA? SCARTATO IL RIMPASTO DI GOVERNO, CON SALVINI E TAJANI CHE NON VEDONO L’ORA DI REGOLARE I CONTI, PER LA DUCETTA LA VIA PIÙ SEMPLICE È SOSTITUIRE L’ESUBERANTE MINISTRA. SE NON RASSEGNA LE DIMISSIONI, GIÀ È PRONTA UNA MOZIONE PARLAMENTARE DI SFIDUCIA DA PARTE DI PD E M5S - CONVINCERE LA “CRUDELIA DE MONA” A FARSI DA PARTE NON SARÀ UN’IMPRESA SEMPLICE: GODE DELLA PROTETTIVA AMICIZIA DELLA SECONDA CARICA DELLO STATO, IGNAZIO LA RUSSA E LEI SA BENISSIMO CHE, IN CASO DI DIMISSIONI, LA SUA VITA POLITICA VERRÀ INGHIOTTITA IN UN CONO D’OMBRA PER SCOMPARIRE TRA GLI OMBRELLONI-CHIC DEL TWIGA A FARE LA BAGNINA - L’IRA DELLA DANIELONA CI STA TUTTA. MA NON È IL CASO DI BUTTARLA SUL COMPLOTTISMO: IN POLITICA L’ARROGANZA NON PAGA MAI, PRIMA O POI LA RUOTA GIRA E QUEL FASCICOLO CHE STAVA ABBANDONATO IN UN CASSETTO DELLA PROCURA, MAGARI PERCHÉ NON SI TROVAVA MAI IL TEMPO DI SEGUIRLO, DI COLPO RICOMPARE BELLO E SPOLVERATO SULLA SCRIVANIA DEI PM…