CHIAMATELA PURE PANDEMIA – DALL'INIZIO DELL'ANNO SONO STATI SEGNALATI 14 MILA CASI DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN OLTRE 70 PAESI. CINQUE I MORTI ACCERTATI, TUTTI IN AFRICA – L'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA' FA SAPERE CHE “LA MAGGIOR PARTE DEI CONTAGI CONTINUA A ESSERE SEGNALATA DALL'EUROPA, PRINCIPALMENTE TRA GLI UOMINI CHE HANNO RAPPORTI SESSUALI CON UOMINI” – OGGI È PREVISTA UNA RIUNIONE DELL'OMS PER VALUTARE SE L’EMERGENZA È INTERNAZIONALE

-

Condividi questo articolo


Vaiolo delle scimmie Vaiolo delle scimmie

(ANSA) – "Sul vaiolo delle scimmie, quest'anno sono stati segnalati all'Oms quasi 14mila casi confermati, provenienti da oltre 70 paesi e territori. Finora sono stati segnalati cinque decessi, tutti in Africa". A fare il punto il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

 

"La maggior parte dei casi continua a essere segnalata dall'Europa, principalmente tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini. Anche se stiamo assistendo a una tendenza al calo in alcuni paesi, altri stanno ancora registrando un aumento e sei paesi hanno segnalato i loro primi casi la scorsa settimana", ha aggiunto Tedros.

 

Evoluzione pustole vaiolo delle scimmie Evoluzione pustole vaiolo delle scimmie

Il direttore generale dell'Oms ha fatto sapere che oggi il Comitato di emergenza per i regolamenti sanitari internazionali dell'Oms "si riunirà di nuovo per esaminare gli ultimi dati e per valutare se l'epidemia costituisca un'emergenza di salute pubblica di interesse internazionale".

vaiolo delle scimmie 4 vaiolo delle scimmie 4 Vaiolo delle scimmie 3 Vaiolo delle scimmie 3 VAIOLO DELLE SCIMMIE VAIOLO DELLE SCIMMIE vaiolo delle scimmie 2 vaiolo delle scimmie 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute