FINE COVID MAI – SECONDO UNO STUDIO DI UN LABORATORIO SUDAFRICANO IL VIRUS SI POTREBBE EVOLVERE DIVENTANDO PIÙ PERICOLOSO: LA NUOVA VARIANTE POTREBBE ESSERE PIÙ SIMILE A QUELLA ORIGINARIA DI WUHAN, PROVOCANDO UN’ONDATA DI NUOVI CASI E FACENDOCI RIPIOMBARE NELL’INCUBO INIZIALE DELLA PANDEMIA – IL LABORATORIO CHE HA SGANCIATO LA BOMBA È LO STESSO CHE HA INTERCETTATO LA VARIANTE OMICRON E…

-

Condividi questo articolo


DAGONEWS

D614G - LA MUTAZIONE DEL COVID 19 D614G - LA MUTAZIONE DEL COVID 19

 

Uno studio di un laboratorio sudafricano che per sei mesi ha utilizzato campioni di Covid-19 prelevati da un individuo immunodepresso, ha dimostrato che il virus si è evoluto diventando più pericoloso, indicando che una nuova variante potrebbe causare malattie peggiori dell'attuale predominante ceppo omicron.

Secondo uno studio di laboratorio, il prossimo ceppo di Covid-19 potrebbe essere più pericoloso.

 

alex sigal alex sigal

La ricerca, condotta dallo stesso laboratorio che l'anno scorso aveva testato per la prima volta il ceppo Omicron contro i vaccini, ha utilizzato campioni di una persona infettata dall'HIV.

 

Il virus ha inizialmente causato lo stesso livello di fusione e morte cellulare del ceppo omicron BA.1, ma con l'evoluzione i livelli sono aumentati fino a diventare simili alla prima versione del coronavirus identificata a Wuhan in Cina.

 

Guidato da Alex Sigal dell'Africa Health Research Institute di Durban, lo studio indica che l'agente patogeno potrebbe continuare a mutare e una nuova variante potrebbe causare malattie più gravi e morte rispetto al ceppo omicron, relativamente mite. Lo studio non è ancora stato sottoposto a revisione paritaria e si basa esclusivamente sul lavoro di laboratorio su campioni di un solo individuo.

 

evoluzione variante omicron laboratorio evoluzione variante omicron laboratorio

Sigal e altri scienziati hanno precedentemente ipotizzato che varianti come la beta e la omicron - entrambe inizialmente identificate nell'Africa meridionale - possano essersi evolute in persone immunodepresse come quelle affette da HIV. Il lungo tempo necessario a questi individui per scrollarsi di dosso la malattia permette al virus di mutare e di diventare più abile nell'eludere gli anticorpi.

 

christian drosten christian drosten

Secondo Christian Drosten, il più importante virologo tedesco, la Cina, dove la politica del vaccino zero ha finora limitato il contagio, potrebbe generare una nuova variante se le infezioni prendessero piede e si verificasse un'impennata dei casi.

 

La copertura vaccinale della Cina non è elevata tra gli anziani e ha utilizzato esclusivamente vaccini prodotti in patria che non si sono dimostrati efficaci come quelli prodotti da Pfizer Inc. e Moderna Inc.

covid 19 variante omicron sud africa covid 19 variante omicron sud africa alex sigal 1 alex sigal 1 christian drosten laboratorio christian drosten laboratorio evoluzione covid 19 evoluzione covid 19

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute