NASCERE CON LA CAMICIA (DAVVERO) – CI SONO BAMBINI CHE VENGONO ALLA LUCE ANCORA AVVOLTI NEL SACCO AMNIOTICO: È UN EVENTO MOLTO RARO, DI SOLITO C’È UN CASO OGNI 80MILA, EPPURE LA SCORSA DOMENICA A LECCE È SUCCESSO DUE VOLTE E NELLO STESSO OSPEDALE – CHI NASCE COSÌ NON SUBISCE IL TRAUMA DELL’USCITA DALLA PANCIA, NEI PRIMI MESI DI VITA DORME BEATAMENTE SENZA SVEGLIARSI DI NOTTE ED È ANCHE PIÙ… – VIDEO + FOTOGALLERY IMPRESSIONANTE

-

Condividi questo articolo

 

 

Tiziana Lapelosa per “Libero Quotidiano”

 

bambino nato con il sacco amniotico intatto 8 bambino nato con il sacco amniotico intatto 8

Non uno, ma due bebè "nati con la camicia". Che non è soltanto un modo per dire che la vita sarà fortunata, ma significa proprio che ci si affaccia al mondo completamente avvolti nel sacco amniotico nel quale si è cresciuti durante la gravidanza. E, per rendere ancora più eccezionale l' evento, la fortuna domenica scorsa ha baciato due mamme che hanno partorito nello stesso ospedale, il Vito Fazzi di Lecce, a poche ore di distanza l' una dall' altra.

 

Un «evento raro», visto che un bambino su 80mila nasce con la camicia, «ma pur sempre possibile», fanno sapere dal nido del nosocomio pugliese dove i due maschietti di 3,340 e 3,300 chilogrammi stanno benone insieme alle loro mamme, che tra oggi e domani potrebbero tornare a casa con le loro creature.

 

bambino nato con il sacco amniotico intatto 9 bambino nato con il sacco amniotico intatto 9

Chissà se i due neonati si sono resi conto di nascere. Già, perché tra le prime "fortune" di cui godono questi piccoli "miracolati" c' è quella di non subire, o subire lievemente, il trauma dell' uscita dalla pancia, il cosidddetto trauma della nascita, che sancisce il passaggio dalla vita protetta nella placenta custodita nella pancia della mamma alla vita "terrena" con un distacco non certo delicato.

 

bambino nato con il sacco amniotico intatto 12 bambino nato con il sacco amniotico intatto 12

Nei due eventi di Lecce, come in tutti i casi analoghi, il sacco di placenta ha fatto da cuscinetto ammortizzando i traumi da uscita. Una volta fuori, poi, tutto prosegue come un parto qualsiasi: dopo aver forato il sacco amniotico, il piccolino strilla per "gridare" al mondo la sua presenza, nei piccoli polmoni inizia ad entrare aria dando vita ad una nuova avventura. La placenta, invece, viene analizzata e quindi smaltita.

 

SOGNI D' ORO

La seconda "fortuna" di nascere con la camicia, che in questo caso coinvolge pure la famiglia, riguarda il sonno. Di notti spezzate da pianti laceranti a rivendicare pappe notturne neanche a parlarne. Nei primi mesi di vita, i "nati con la camicia", a differenza degli altri bambini, non hanno bisogno di mangiare di notte ad intervalli regolari, ovvero ogni tre ore. Loro, di notte, dormono. Beatamente.

 

bambino nato con il sacco amniotico intatto 10 bambino nato con il sacco amniotico intatto 10

Per buona pace delle mamme, che possono così recuperare energie altrimenti disperse, e pure dei papà che, se il bimbo non ha bisogno del latte artificiale, spesso non sa cosa fare. I privilegi, tuttavia, non finiscono qui. I nati con la camicia sono perfino più veloci e più bravi nell' apprendere. E già immaginiamo i sorrisi compiaciuti di genitori e parenti di questi pargoletti di appena quattro giorni di vita ai quali l' Asl di Lecce ha rivolto gli auguri: «Benvenuti e buona vita con i vostri genitori».

bambino nato con il sacco amniotico intatto 1 bambino nato con il sacco amniotico intatto 1

 

UN PO' DI STORIA

L' eccezionalità dell' evento è dato proprio dalla sua rarità e la "fortuna", ovvero una sorta di protezione che accompagnerebbe il bambino per tutta la sua esistenza, deriva dal fatto che la placenta in sé, il ventre, è simbolo di protezione. Addirittura, tra il Seicento e il Settecento, in Inghilterra, nacque un vero e proprio mercato di sacchi o pezzetti di placente nella convinzione che il miracolo si potesse pure trasmettere poggiando l' organo sui bambini da "consacrare" alla felicità. E, mentre per i fortunati, quelli veri, la "casa" materna veniva trasformata in una specie di sacchettino da appendere ad un filo e portare al collo, intorno al XVI secolo, in Italia, venne costituita una vera e propria congrega di nati con la camicia. Si chiamavano i Benandanti, i buoni camminatori.

bambino nato con il sacco amniotico intatto 2 bambino nato con il sacco amniotico intatto 2

 

Diventati maggiorenni, narra la leggenda, avevano il potere di trasformarsi in un animale per combattere streghe e stregoni e curare le persone colpite da malocchio. Dichiarati eretici dalla Santa Inquisizione, vennero identificati dalla Chiesa come affiliati del demonio. Non proprio una fortuna. Ma erano altri tempi.

bambino nato con il sacco amniotico intatto 7 bambino nato con il sacco amniotico intatto 7 bambino nato con il sacco amniotico intatto 5 bambino nato con il sacco amniotico intatto 5 bambino nato con il sacco amniotico intatto 4 bambino nato con il sacco amniotico intatto 4 sacco amniotico sacco amniotico bambino nato con il sacco amniotico intatto 11 bambino nato con il sacco amniotico intatto 11 bambino nato con il sacco amniotico intatto 6 bambino nato con il sacco amniotico intatto 6 bambino nato con il sacco amniotico intatto 13 bambino nato con il sacco amniotico intatto 13 sacco amniotico 2 sacco amniotico 2 sacco amniotico 5 sacco amniotico 5 sacco amniotico 4 sacco amniotico 4 sacco amniotico 3 sacco amniotico 3 bambino nato con il sacco amniotico intatto 3 bambino nato con il sacco amniotico intatto 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

ARGENTO VIVO – "A SORÈ, MA CHE TE SEI PRESA STASERA? ASIA STRACULT DALLA SORA D’URSO. PRIMA ATTACCA MORGAN (“SE FAI I DEBITI CON LE BANCHE, TI PIGNORANO LA CASA”), POI SCAZZA CON KARINA CASCELLA: "IO NON SO CHI SEI E CHE POSTO HAI NEL MONDO. LA MIA RINASCITA MEDIATICA SI CHIAMA FABRIZIO CORONA? MA QUALE RELAZIONE CHE CI SIAMO VISTI DUE VOLTE.." - POI SPIEGA PERCHE’ SI E PRESENTATA A UN CONCERTO DI SALMO CON UNA VALIGETTA DI SOLDI DICENDO SE PER QUELLA CIFRA LUI GLIELO “DAVA”...

politica

GENDARMI IMPROPRI - IL PAPA ACCETTA LE DIMISSIONI DI DOMENICO GIANI, DA 20 ANNI A CAPO DELLE GUARDIE VATICANE. ACCUSATO DI AVER DIFFUSO IL DOCUMENTO DELLE INDAGINI SULLE SPERICOLATE OPERAZIONI IMMOBILIARI E PETROLIFERE PAGATE CON L'OBOLO DI SAN PIETRO (QUEL FOGLIO È STATO INVIATO A 500 GENDARMI…), C’È CHI SOSPETTA CHE LA DIFFUSIONE FOSSE PROPRIO UN MODO PER COLPIRE IL COMANDANTE. L’AVER CONDOTTO INDAGINI E PERQUISIZIONI, IN QUESTI ANNI, GLI HA PROCURATO MOLTI NEMICI INTERNI…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute