IL PATRIARCATO HA SALVATO LE DONNE DAL VIRUS - COME MAI IL COVID COLPISCE DI PIÙ GLI UOMINI E CON CONSEGUENZE PEGGIORI? PERCHÉ LAVORANO FUORI CASA PIÙ DELLE FEMMINE E HANNO QUINDI MAGGIORI CONTATTI RISCHIOSI - NON SOLO: I MASCHI SI LAVANO DI MENO, FUMANO DI PIÙ (UNO DEI MAGGIORI FATTORI DI RISCHIO), NON HANNO UNA PROTEZIONE ORMONALE COME QUELLA DELLE DONNE E SVILUPPANO UNA MINORE RISPOSTA IMMUNITARIA...

-

Condividi questo articolo


Daniela Natali per www.corriere.it

 

IL COVID NEGLI UOMINI IL COVID NEGLI UOMINI

In Italia: il 57% delle persone decedute per Covid sono uomini. Ma perché gli uomini muoiono più spesso di Covid?

 

«In primo luogo, pensiamo ai contagi — risponde Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano —. La causa va cercata nei fattori sociali: gli uomini tuttora lavorano fuori casa più delle donne e hanno quindi più contatti potenzialmente rischiosi. Sono meno attenti all’igiene personale; hanno tuttora la tendenza a fumare maggiormente rispetto alle donne (nella popolazione oltre i 15 anni i maschi fumatori sono il 25,9%, le femmine il 15,8%) e il fumo rappresenta un fattore di rischio per contrarre la malattia e anche per sviluppare un quadro clinico più grave.

 

donne lavoro covid donne lavoro covid

E le donne presentano malattie cardiovascolari con un ritardo di almeno 10 anni rispetto agli uomini, grazie alla protezione fornita loro dagli estrogeni almeno fino alla menopausa e anche per decina di anni a seguire. Quindi in caso di Covid, fino ai 50-60 anni, sono maggiormente protette da conseguenze pericolose».

 

E per di più le donne, come si sa, sono tradizionalmente più attente alla salute e si vaccinano più degli uomini, il 55% dei vaccini risultava infatti, quest’estate, utilizzato dal sesso femminile.

 

La risposta immunitaria

DONNE IN SPIAGGIA CON LA MASCHERINA DONNE IN SPIAGGIA CON LA MASCHERINA

Ma uomini e donne inoltre differiscono sotto un altro profilo: le prime sviluppano maggiori risposte immunitarie verso patogeni, compresi i virus, motivo per cui sono meno suscettibili a contrarre infezioni da microrganismo.

 

E secondo i dati di EpiCentro, uomini e donne rispondono in modo diverso anche alle vaccinazioni: le donne sviluppano risposte più intense, con titoli anticorpali spesso doppi rispetto agli uomini.

 

COVID ITALIA 1 COVID ITALIA 1

Da che cosa dipendono queste differenze? Il virus responsabile di Covid-19 — si legge sempre sul sito di Epicentro — penetra nelle nostre cellule legandosi al recettore ACE2 (Enzima di Conversione dell’Angiotensina), un enzima che regola la vasocostrizione delle arterie e si trova sulle cellule dell’epitelio polmonare dove protegge il polmone dai danni causati da infezioni, infiammazioni e stress.

 

Quando il virus si lega ad ACE2 fa diminuire la sua espressione e lo sottrae alla sua funzione protettiva. Nelle donne in età fertile gli estrogeni sono in grado di aumentare la presenza del recettore ACE2; negli uomini gli androgeni sembrano svolgere un ruolo opposto rispetto alla protezione del tessuto polmonare.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

STADI NON A NORMA, DECINE DI MORTI E ACCUSE DI CONTAGI DOLOSI: CHE CASINO LA COPPA D’AFRICA! – IL GENERAL MANAGER DELLE COMORE ATTACCA L’ORGANIZZAZIONE DEL TORNEO PER LA CALCA FUORI DALLO STADIO DOVE SONO MORTE OTTO PERSONE: “VOLEVANO PIÙ TIFOSI POSSIBILI A SOSTENERE IL CAMERUN, COSÌ HANNO FATTO ENTRARE GRATIS LE PERSONE” – IL BURKINA FASO SI È LAMENTATO PER I TAMPONI TRUCCATI, TUNISIA, NIGERIA E GUINEA PARLANO APERTAMENTE DI EPIDEMIA DOLOSA, MENTRE GAMBIA E CAPO VERDE...

cafonal

viaggi

salute