QUARANTE-NATI STRONZI - FERMATO ALLA STAZIONE TERMINI CON FEBBRE E TOSSE: DA TRE GIORNI AVEVA VIOLATO L'ISOLAMENTO DOMICILIARE NEL RAVENNATE - L'UOMO ERA TORNATO DAL BANGLADESH POSITIVO AL COVID, MA HA PENSATO BENE DI ANDARE IN GIRO PER L'ITALIA IN TRENO. È STATO DENUNCIATO PER VIOLAZIONE DELLA QUARANTENA

-

Condividi questo articolo

 

CORONAVIRUS: POSITIVO SU TRENO ALLA STAZIONE TERMINI,FERMATO

coronavirus controllo voli bangladesh coronavirus controllo voli bangladesh

 (ANSA) - Tossiva e stava male. Per questo ha attirato l'attenzione degli agenti della Polfer di Roma mentre si trovava su un treno di ritorno dall'Emilia Romagna. L'uomo, 53 anni originario del Bangladesh, è stato così fermato per controlli: è risultato positivo al Covid e avrebbe dovuto essere in isolamento fiduciario. Gli agenti della polizia ferroviaria hanno quindi attivato le procedure previste nelle stazioni. Il termoscanner ha confermato che l'uomo aveva la febbre.

 

POSITIVO SU TRENO,DENUNCIATO PER VIOLAZIONE QUARANTENA

 (ANSA) - Sarà denunciato per violazione della quarantena dagli agenti della Polfer l'uomo di 53 anni, originario del Bangladesh, fermato alla stazione Termini con i sintomi del Covid. Avrebbe dovuto essere in isolamento fiduciario. L'uomo è attualmente ricoverato all'Umberto I di Roma.

 

POSITIVO SUL TRENO, ERA IN ISOLAMENTO NEL RAVENNATE

controlli coronavirus stazione termini roma 1 controlli coronavirus stazione termini roma 1

 (ANSA) - Il 53enne originario del Bangladesh fermato a Termini e denunciato dalla Polfer per violazione della quarantena era in isolamento domiciliare in un comune della provincia di Ravenna, dopo essere rientrato dal suo paese di origine. Nonostante l'assenza di sintomi, spiega l'Ausl Romagna, vicino alla fine della quarantena è stato sottoposto a un tampone, risultato poi positivo. Si è allontanato dalla propria residenza il 7 luglio. L'Igiene Pubblica "ha subito attivato le Forze dell'ordine per la ricerca".

coronavirus controlli alla stazione termini 4 coronavirus controlli alla stazione termini 4

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute