C’È SPERANZA PER I MALATI DI PARKINSON – LA SCIENZA SFIDA LA MALATTIA NEUROLOGICA CHE STA CRESCENDO PIÙ VELOCEMENTE SUL PIANETA: LA TERAPIA AVANZATA PIÙ EFFICACE È LA “DEEP BRAIN STIMULATION” E CONSISTE NELL’IMPIANTARE NEL CERVELLO FILI ELETTRICI COLLEGATI CON UN PACEMAKER, CHE PERMETTE DI EROGARE IMPULSI CHE INTERROMPONO QUEI CIRCUITI ANOMALI CAUSA DEI SINTOMI DEL PARKINSON -  MA CI SONO ALMENO DUE AVVERTENZE…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Valeria Palermi per www.editorialedomani.it

 

parkinson 9 parkinson 9

Sembra una data come un’altra. Ma per circa 10 milioni di persone nel mondo l’11 aprile è stata la giornata internazionale del problema che gli ha sconvolto la vita: il Parkinson. La malattia neurologica che sta crescendo più velocemente sul pianeta, dato l’aumento della vita media, e si prevede che il numero di diagnosi raddoppi entro il 2040. Una tremenda sfida sociale.

 

Difficile scrivere di Parkinson senza diventare subito ansiogeni. Ma il neurologo italiano Michele Tagliati è autore di un libro dall’approccio rigoroso ma rasserenante, Parkinson’s Disease for Dummies. Vice primario di neurologia al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles (tra i centri più avanzati al mondo), ne dirige il Centro di ricerca e cura del morbo di Parkinson: la persona giusta cui chiedere come affrontarlo. E perché, ancora oggi, questa malattia è incurabile.

parkinson 7 parkinson 7

 

«La verità è che tuttora non capiamo bene, come comunità scientifica, da dove viene. Abbiamo molte teorie: alcune implicano predisposizioni genetiche, altre insulti di tipo ambientale come pesticidi e agenti chimici. L’invecchiamento ha un ruolo fondamentale, e alcune condizioni abbastanza comuni (obesità, diabete, ipertensione) ne aumentano il rischio.

[…] possiamo trattare i nostri pazienti per un periodo anche molto esteso. Non è inconsueto averne con un’aspettativa di vita di 30 anni e più».

parkinson 5 parkinson 5

 

Si può fare molto, assicura Tagliati. Trattare la malattia efficacemente, perlomeno negli stadi iniziali, con somministrazione di prodotti dopaminergici. «Uno dei tratti principali è la degenerazione del sistema dopaminergico: il cervello non riesce a sintetizzare dopamina normalmente. I principali sintomi motori (tremore, rigidità muscolare e particolare lentezza dei movimenti) vengono molto migliorati da queste medicine, soprattutto se prese regolarmente».

 

parkinson 2 parkinson 2

Dopo almeno 5 anni, però, la risposta comincia a essere più debole e la dose va incrementata. Non basta: i pazienti hanno anche problemi non motori, per esempio disturbi di sonno, memoria, ansia, depressione, e una pressione arteriosa “ballerina”, troppo alta in posizione supina e troppo bassa quando ci si alza in piedi, causando sintomi di capogiro, persino svenimenti.

 

[…] Attualmente, la terapia avanzata più efficace è la Deep Brain Stimulation (Dbs): consiste nell’impiantare nel cervello fili elettrici collegati con un pacemaker, che permette di erogare impulsi che interrompono quei circuiti anomali causa dei sintomi del Parkinson. Lo chiamiamo “il pacemaker del cervello”.

parkinson 6 parkinson 6

 

È come rimettere l’orologio indietro di anni, il controllo dei sintomi, almeno motori, è estremamente efficace. Due avvertenze, però: bisogna procedere con una chirurgia cerebrale, quindi non si possono escludere danni vascolari (un’emorragia è rara ma possibile); e, per quanto a volte quasi miracolosa, non ferma la progressione della malattia».

[…]

Lo stesso paziente può fare molto: lo stile di vita ha grande influenza nel prevenire e trattare il Parkinson. Tre elementi sono fondamentali, spiega Tagliati: 1) esercizio fisico intensivo, che riduce in generale il rischio di ammalarsi di Parkinson e consente a chi ne è affetto di rallentare la progressione;

 

parkinson 8 parkinson 8

2) attenzione a qualità e durata del sonno, perché la maggioranza delle persone con Parkinson dorme molto male, si sveglia più volte, col risultato di soffrire di giorno di stanchezza cronica, problemi di concentrazione e memoria, mal di testa, depressione […] 3) alimentazione: sembrano predisporre al Parkinson o peggiorarlo cibi come latte, latticini, formaggi, yogurt, carne (il pesce invece è consigliato) perché la sua assunzione pare correlata a variazioni del macrobioma intestinale, fritti, bibite gasate.

mano parkinson mano parkinson parkinson 3 parkinson 3 parkinson 4 parkinson 4 parkinson 1 parkinson 1 parkinson parkinson

[…]

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO

DAGOREPORT - LA DISAVVENTURA CHE VIDE GIANNI AGNELLI E IL PLAYBOY GIGI RIZZI FINIRE PER TRE GIORNI IN UNA GALERA FRANCESE - UNA BOMBASTICA STORIA RACCONTATA DA UN EX DIRIGENTE FIAT CHE, VA AMMESSO, NON È SOSTENUTA DA UN DOCUMENTO O INDISCREZIONI GOSSIP - IL FATTACCIO AVVENNE NEL1969 A CAP FERRAT: LA TRUPPA SBRONZA E SU DI GIRI CAPITANATA DA GIGI RIZZI, RINFORZATA DALLA PRESENZA CHIC DELL’AVVOCATO, MISE SOTTOSOPRA UN NIGHT CLUB. CI VOLLE L'INTERVENTO DELLA POLIZIA PER FRENARE LA BABILONIA DEGLI "ITALIENS” - RIZZI E AGNELLI FURONO BECCATI IN POSSESSO DI DOSI DI COCAINA E FINIRONO IN GATTABUIA...

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE APERTAMENTE URSULA VON DER LEYEN – LA DUCETTA È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DI PERDERE ECR, DALLA REAZIONE DI SALVINI PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI E DALLO ZOCCOLO POST-FASCIO DEL SUO ELETTORATO, DA SEMPRE EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA MILITARE PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…