12 ANNI A CUCCIA - ALL'ASSEMBLEA DI MEDIOBANCA VINCE LA LISTA DI NAGEL, AMMINISTRATORE DELEGATO DAL 2008 E PER ALMENO ALTRI TRE ANNI. PAGLIARO CONFERMATO ALLA PRESIDENZA, VINCI DIRETTORE GENERALE. HANNO OTTENUTO IL 67% DEL CAPITALE PRESENTE, UNA MAGGIORANZA DI DUE TERZI A PROVA DI MINORANZA DI BLOCCO - DEL VECCHIO VOTA PER ASSOGESTIONI CON IL SUO 10,2% (19,7% TOTALE), MENTRE RISULTA PERDENTE L'INIZIATIVA ATTIVISTA DI BLUEBELL (1,6% DEL CAPITALE PRESENTE)

-

Condividi questo articolo

 

PAGLIARO NAGEL PAGLIARO NAGEL

Antonella Olivieri per www.ilsole24ore.com

 

L'assemblea di Mediobanca nomina il nuovo consiglio in continuità: vince la squadra di vertice col presidente Renato Pagliaro, l'ad Alberto Nagel e il direttore generale Saverio Vinci. La lista presentata dal consiglio uscente - e' la prima volta in Piazzetta Cuccia - ha ottenuto il voto del 44,17% del capitale, pari al 67% del capitale presente, una maggioranza dei due terzi a prova di minoranza di blocco. Assogestioni, che ha riproposto i due amministratori di minoranza uscenti, ha ottenuto il sostegno del 19,7% del capitale, prendendo il voto anche della Delfin di Leonardo Del Vecchio che è rimasta ferma al 10,162% comunicato meno di un mese fa.

 

 

GIUSEPPE BIVONA GIUSEPPE BIVONA

Perdente l'iniziativa attivista di Bluebell che ha convinto solo lo 0,5% del capitale a seguire la linea proposta dal fondo di Giuseppe Bivona e Marco Taricco che con l'apporto della Novator del magnate islandese Thor Bjorgolfsson aveva depositato per la lista di quattro nomi l'1,1% del capitale: in tutto la terza lista ha ottenuto il voto dell'1,6% del capitale e resta perciò senza rappresentanza nel nuovo cda. Domani il nuovo board si riunirà per la nomina di presidente e ad e per formare i comitati. Scontato che la terza generazione dei cucciani resterà al proprio posto, premiata dai risultati ottenuti (e confermati anche dalla prima trimestrale del nuovo esercizio) e da un piano che promette di regalare soddisfazioni anche gli azionisti piu' esigenti e attenti alla remunerazione del portafoglio.

Leonardo Del Vecchio Leonardo Del Vecchio Francesco Saverio Vinci DG Mediobanca Alberto Nagel Ad e Renato Pagliaro Presidente di Mediobanca 0_pr Francesco Saverio Vinci DG Mediobanca Alberto Nagel Ad e Renato Pagliaro Presidente di Mediobanca 0_pr

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


business

JOHN IN THE USA! - LA CORSA ALL’ORO DI EXOR: AL 31 DICEMBRE 2020, LA HOLDING DELLA FAMIGLIA AGNELLI-ELKANN DETENEVA IN PORTAFOGLIO INVESTIMENTI PER CIRCA 830 MILIONI A WALL STREET - IL VALORE DEL PORTAFOGLIO È CRESCIUTO DI 120 MILIONI IN UN ANNO GRAZIE AD ALCUNE SCOMMESSE INDOVINATE, COME LA SOTTOSCRIZIONE DELL’IPO DELL’AZIENDA MINERARIA "GATOS SILVER" - LA QUOTA PIÙ RILEVANTE PER VALORE È QUELLA NEL FORNITORE DI SERVIZI PETROLIFERI SCHLUMBERGER, 170 MILIONI DI DOLLARI PER...

LA CORSA AL 2D - IN CHE SENSO IL FUTURO SARÀ BIDIMENSIONALE? DOPO LA SCOPERTA NEL 2004 DEL GRAFENE È IL TURNO DEGLI MXENES, E LE POTENZIALITÀ SONO FANTASCIENTIFICHE: BATTERIE A RICARICA ULTRAVELOCE, DISPOSITIVI ELETTRONICI PIEGHEVOLI, SENSORI ULTRASENSIBILI PER LA DIAGNOSTICA MEDICA, MATERIALI CHE PURIFICANO DELLE ACQUE... - CHI SARÀ IN GRADO DI SVILUPPARE QUESTE TECNOLOGIE RAGGIUNGERÀ UN VANTAGGIO COMPETITIVO FONDAMENTALE - E INDOVINATE CHI STA GIÀ INVESTENDO PER VINCERE LA GARA? I CINESI...