AVEVAMO SCHERZATO – PREMIUM TORNA A MEDIASET! LA DECISIONE CONDIVISA DA SKY E DAL BISCIONE DOPO L’ISTRUTTORIA APERTA DALL’ANTITRUST, SECONDO CUI L'ACQUISIZIONE AVREBBE RAFFORZATO LA POSIZIONE DOMINANTE DI SKY (CHE GIÀ POSSIEDE IL 77% DEL MERCATO PAY TV) – LA PIATTAFORMA ERA STATA PAGATA 23 MILIONI E TORNERÀ INDIETRO PER UNA CIFRA LEGGERMENTE INFERIORE…

-

Condividi questo articolo

Francesco Spini per “la Stampa”

 

mediaset premium mediaset premium

Come non detto. Mediaset e Sky fanno dietrofront sull' accordo con cui avevano sancito il passaggio della piattaforma tecnologica di Mediaset Premium (gestita da R2) alla tv satellitare, impegnata anche sul digitale terrestre. La struttura, che era passata a Sky, tornerà sotto il cappello del Biscione, in quanto «appare ormai improbabile» che l' Antitrust, che aveva aperto un' istruttoria sull' accordo, «possa concedere un' autorizzazione incondizionata come invece previsto dagli accordi sottoscritti tra le parti», si legge in una nota congiunta dei due operatori televisivi.

 

PIER SILVIO BERLUSCONI PIER SILVIO BERLUSCONI

R2 è una società che gestisce diversi aspetti di una tv a pagamento: dalla crittografia del segnale, dai servizi commerciali, alla gestione amministrativa dei clienti, dall' attivazione del servizio (con le smart card) ai i call center, fino all' assistenza.

 

Dare in mano tutto questo a Sky, che ha già il 77% del mercato della pay tv italiana, secondo l' Antirust, avrebbe dato alla tv satellitare «un vantaggio competitivo» che ne avrebbe rafforzato la posizione dominante, catturando con facilità i clienti di Premium.

 

sky sport sky sport

Così la piattaforma, pagata da Sky attorno ai 23 milioni, tornerà indietro per una cifra leggermente inferiore. Il Biscione (ormai fuori dal business classico della pay tv) avrà inoltre «un adeguato ritorno economico», visto che sarà sempre R2 «su base non esclusiva sino al 30 giugno 2021» a fornire i servizi tecnici per le trasmissioni in digitale terrestre di Sky, «a esclusione delle attività commerciali, di marketing e di gestione del cliente». La piattaforma sarà aperta a «utilizzatori terzi». Parte dei 130 dipendenti di R2 sono stati o saranno assorbiti da Sky, una ventina resterà nella società.

pier silvio berlusconi ai palinsesti mediaset 2018 pier silvio berlusconi ai palinsesti mediaset 2018 MEDIASET PREMIUM MEDIASET PREMIUM mediaset premium sport mediaset premium sport

 

Condividi questo articolo

business

LO SCONTRO IN CASA DE BENEDETTI SI SCRIVE GEDI E SI LEGGE CIR - LA CASSAFORTE CIR DETIENE IL 43,7% DEL GRUPPO EDITORIALE E, VISTO IL CROLLO DEL VALORE DEL TITOLO (DA 1,23 EURO A 25 CENTESIMI), NEL BILANCIO C’E’ UN ROSSO POTENZIALE CHE SUPERA I 200 MILIONI - PAVESI: “IL BUCO NON SARÀ MAI COLMABILE DEL TUTTO, LA SOLUZIONE PIÙ LOGICA SAREBBE SCORPORARE IN UNA BAD COMPANY ‘LA REPUBBLICA’ CON ‘L'ESPRESSO’, COSÌ CHE LA PARTE BUONA (RADIO E TESTATE LOCALI) POSSA VALORIZZARSI…”

CARLO NON FARLO! – DE BENEDETTI PER “REPUBBLICA” SOGNA LA FONDAZIONE MODELLO “GUARDIAN” CHE IN 7 ANNI HA ACCUMULATO PERDITE PER 444 MLN DI EURO – MA, A 85 ANNI, PUNTAVA SOLO A FARE CASINO PER ESSERE DI NUOVO AL CENTRO DELLA SCENA, ACCREDITARSI COME “QUELLO CHE DECIDE”, QUANDO NESSUNO SE LO FILA PIÙ - L’UNICA COSA CHE È RIUSCITO A FARE È, NELLA SOSTANZA, METTERE LA GEDI SUL MERCATO QUANDO I FIGLI NON AVEVAMO NESSUNA INTENZIONE DI VENDERE (CATTANEO E MARSAGLIA SONO STATI GENTILMENTE ACCOMPAGNATI ALLA PORTA)