IL BISCIONE VA IN GERMANIA - OGGI CDA STRAORDINARIO DI MEDIASET PER ''ESPLORARE'' L'OPZIONE TEDESCA: UN UNIONE TRA PARI CON PROSIEBENSAT1, UNA PUBLIC COMPANY CHE ASSICUREREBBE ALLA FAMIGLIA BERLUSCONI DI MANTENERE UN PRESIDIO NELLA GOVERNANCE VISTO CHE L'ASSEMBLEA DI APRILE HA APPROVATO IL VOTO MAGGIORATO CHE RAFFORZA LA PRESA DEL 44,1% IN PORTAFOGLIO ALLA FININVEST

-

Condividi questo articolo

1. MEDIASET: CONFERMATO CDA STRAORDINARIO MA SENZA DELIBERE

berlusconi giacomini confalonieri valentini berlusconi giacomini confalonieri valentini

 (ANSA) - Mediaset terrà oggi un cda straordinario, sui cui contenuti non verranno però forniti dettagli. E' quanto fanno sapere fonti vicine al gruppo televisivo dopo le indiscrezioni di stampa che hanno riferito di un Cda in cui si tratterà del regolamento per il voto maggiorato e di possibili alleanze in Europa. Dalla riunione di oggi, viene riferito, non sono attese delibere e, dunque, neppure comunicati stampa.

 

 

2. MEDIASET, AL CDA IL POLO EUROPEO VIVENDI ESCLUSA DAL VOTO DOPPIO

Rosario Dimito per “il Messaggero

 

«Siamo disponibili e assolutamente favorevoli» a sostenere il risiko europeo di Mediaset, ha detto due settimane fa Marina Berlusconi, presidente di Fininvest. I lavori «sono in corso» e oggi pomeriggio, secondo quanto risulta al Messaggero, sul tavolo di un consiglio straordinario uno dei due punti all' ordine del giorno sarà: «operazioni rilevanti» legate all' esame di un' aggregazione in Europa.

 

CONFALONIERI PIERSILVIO BERLUSCONI CONFALONIERI PIERSILVIO BERLUSCONI

In pole la tv tedesca Prosiebensat1, basata a Unterföhring, secondo gruppo radio televisivo europeo per numero di famiglie raggiunte, presente in 13 stati. C' è un riserbo maggiore del solito a Cologno Monzese, dove ai consiglieri non sarebbero state date informative preventive. Anche il comitato rischi sarebbe convocato poco prima del cda.

 

Per la prima volta il board affronta compiutamente l' argomento del matrimonio industriale che segna un passaggio di svolta nella vita della subholding di casa Berlusconi, nata nel 1978 e che ha avuto tante vicissitudini. Per una curiosa coincidenza del destino, l' appuntamento arriva il giorno dopo il ritorno a casa del patron Silvio reduce da una riuscita operazione all' intestino.

 

mediaset prosiebensat mediaset prosiebensat

Da parte del vertice del Biscione c' è la volontà di voler accelerare su una delle tre opzioni sul tavolo con maggiore valenza industriale e affinità di valore. Il gruppo tedesco capitalizza 3,3 miliardi, il Biscione 3,45 miliardi, un merger of equals sarebbe vantaggioso ai fini del concambio. Anche giro d' affari e margini sono praticamente paritari e dal punto di vista geografico l' asse italo-tedesco sarebbe complementare visto che Mediaset è presente in Italia e Spagna tramite due legal entity mentre Prosiebensat1 è radicata nel centro e nel nord-Europa.

 

LE OPZIONI

prosiebensat1 prosiebensat1

Rispetto all' opzione francese (Tf1) e a quella britannica (Itv), Cologno preferisce la pista tedesca che è una public company e assicurerebbe alla famiglia Berlusconi di mantenere un presidio nella governance visto che l' assemblea di aprile ha approvato il voto maggiorato che rafforza la presa del 44,1% in portafoglio alla Fininvest. E a proposito di poteri raddoppiati per gli azionisti, il consiglio odierno dovrebbe esaminare il regolamento per il voto maggiorato: si dovranno fissare le regole su chi può beneficiarne tra i soci.

silvio piersilvio e marina berlusconi silvio piersilvio e marina berlusconi

 

Sarà decisivo il parere degli indipendenti guidati da Giulio Gallazzi per esprimersi se non sarà il caso di escluderne l' applicazione a quegli stakeholders i cui acquisti sono viziati da irregolarità, come nel caso di Vivendi con cui è in corso un contenzioso legale. La delibera sul regolamento verrà presa nel corso del cda in calendario il 14 maggio per approvare la trimestrale.

 

Avanti quindi verso l' esplorazione dell' alleanza in Germania.

Al consiglio presieduto da Fedele Confalonieri, il vicepresidente esecutivo e ad Pier Silvio Berlusconi e il cfo Marco Giordani dovrebbero dare l' informativa di partenza per proseguire la trattativa vera e propria. Il tempo stringe, il 25 luglio verrà deciso se il dividendo verrà distribuito ai soci oppure accantonato per finanziare operazioni di sviluppo. In quel momento tutto sarà più chiaro. Il dado è tratto, sta per nascere la nuova Mediaset. E lo schema ricalca più Fca che EssiLux: potrebbe esserci una holding controllata alla pari (40%) con un 20% a un partner finanziario.

fedele confalonieri con marina e pier silvio berlusconi fedele confalonieri con marina e pier silvio berlusconi

 

Condividi questo articolo

business

“FCA IN TRATTATIVE AVANZATE PER UN'ALLEANZA CON RENAULT" - IL "FINANCIAL TIMES" SGANCIA LA BOMBA E PARLA DI UN NEGOZIATO CHE DAREBBE VITA AL MAGGIORE PRODUTTORE MONDIALE DI AUTOMOBILI – L’AD DI "FCA" MANLEY: "APERTI A VALUTARE TUTTE LE PROPOSTE FAVOREVOLI CHE SI PRESENTERANNO" - NEL CASO IN CUI FCA DOVESSE ENTRARE NELL'ALLEANZA REANULT-NISSAN-MITSUBISHI, LA BILANCIA DEL POTERE ALL'INTERNO DELLA PARTNERSHIP SI SPOSTEREBBE DAL GIAPPONE VERSO L'EUROPA, "PORTANDO AL TAVOLO JOHN ELKANN", SCRIVE "FT" – LA FIOM-CGIL: IL GOVERNO APRA UN TAVOLO CON IL LINGOTTO E I SINDACATI