DIETA A BASE DI FIBRA – I TEMPI ORMAI SONO MATURI PER LA RETE UNICA: L’IDEA DI GUALTIERI È CREARE SOTTO IL CAPPELLO DI TIM UNA NUOVA SOCIETÀ, “FIBERCOP”, SU CUI FAR CONFLUIRE LA RETE DI OPEN FIBER CON CDP CHE FAREBBE DA GARANTE SULLA NEUTRALITÀ DELL’INFRASTRUTTURA - MA RESTA DA CONVINCERE ENEL A VENDERE LA SUA METÀ DI OPEN FIBER. COSA CHE FU CHIESTA A STARACE ALL'EPOCA DELLA SUA RICONFERMA MA L'AD DELL'ENEL FECE L'INFERNO E INFINOCCHIO' FRACCARO. COME FINIRA'? MALE...

-

Condividi questo articolo

 

 

Estratto dell’articolo di Sara Bennewitz per “la Repubblica”

 

open fiber open fiber

(…)Solo Enel non si sarebbe ancora espressa al riguardo, e avrebbe ricevuto pressioni per farlo entro fine mese.

 

L'idea del Mef e del suo braccio operativo, la Cdp, sarebbe quella di creare sotto il cappello di Tim si un veicolo chiamato FiberCop, che a sua volta faccia da aggregatore per la creazione di un'unica rete.

roberto gualtieri roberto gualtieri

 

In proposito lo scorso gennaio l'ad dell'ex monopolista Luigi Gubitosi aveva conferito in una società ad hoc la rete secondaria di Tim, quella in fibra e rame che dall'armadietto in strada porta dentro le case di tutti gli italiani. In questa scatola è confluito anche l'80% che Tim possiede in Flash Fiber, joint venture con Fastweb (20% del capitale), che ha cablato 28 città italiane.

luigi gubitosi foto di bacco luigi gubitosi foto di bacco

 

(…) Anche Cdp vorrebbe partecipare all'operazione- con una quota da definire - per poi spingere con più convinzione sull'altra operazione propedeutica alla creazione della rete unica: la fusione tra la rete in fibra di Open Fiber con quella in fibra e rame di Fiber-Cop-Tim.

 

In proposito la Cassa avrebbe fatto sapere ad Enel che se la società guidata da Starace fosse pronta a cedere il suo 50% di Open Fiber, l'istituto guidato da Fabrizio Palermo sarebbe disponibile a esercitare la sua prelazione a "condizioni di mercato".

fabrizio palermo foto di bacco (3) fabrizio palermo foto di bacco (3)

 

Forte del 100% di Open Fiber, e di una quota significativa di FiberCop, nonché della stessa Tim (di cui la Cassa ha il 9,9%), la Cdp potrebbe aprire il cantiere per la creazione di una rete unica, garantendo la neutralità dell'infrastruttura e la parità di accesso a tutti gli operatori, sulla stregua dell'esperienza già maturata sia sulla rete elettrica di Terna che su quella del gas di Snam. (…)

francesco starace francesco starace

open fiber fibra ottica open fiber fibra ottica open fiber open fiber open fiber 3 open fiber 3 luigi gubitosi, amministratore delegato di tim – giovanni ferigo, chief executive officer di inwit – aldo bisio, amministratore delegato di vodafone italia luigi gubitosi, amministratore delegato di tim – giovanni ferigo, chief executive officer di inwit – aldo bisio, amministratore delegato di vodafone italia fabrizio palermo fabrizio palermo

francesco starace francesco starace

 

 

Condividi questo articolo

business

VIVENDI E LASCIA VIVERE – LA LETTERA DEL DG DI BOLLORÉ FREDERIC CREPIN AL CDA DI MEDIASET NON POTEVA ESSERE PIÙ CHIARA: SMETTIAMOLA DI LITIGARE E PROVIAMO A METTERE INSIEME LE FORZE PER RIPRENDERE IL PERCORSO DI NETFLIX EUROPEA – LE DIPLOMAZIE SONO AL LAVORO, L’AEREO PRIVATO È PRONTO A DECOLLARE DA PARIGI CON A BORDO BOLLORÉ IN PERSONA, CHE VORREBBE INCONTRARE DIRETTAMENTE SILVIO O PIERSILVIO – ORMAI ANCHE A COLOGNO MONZESE IL PARTITO DELLA PACE HA RAGGIUNTO QUASI L’UNANIMITÀ…

DI MALE IN BENETTON – AUTOSTRADE IN DIECI ANNI HA SPESO IL 28% IN MENO DI QUANTO PROMESSO SUGLI INVESTIMENTI: MANCANO ALL’APPELLO 3 MILIARDI E 559 MILIONI – NEL FRATTEMPO LE TARIFFE SONO AUMENTATE DEL 27,3% E GLI AZIONISTI SI SONO MESSI IN TASCA 6 MILIARDI DI DIVIDENDI – L’ACCORDO CON CDP C’È MA NON C’È ANCORA NIENTE DI FIRMATO: L’ULTIMA NOVITÀ È LA MOSSA DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI TORINO, CHE SI È SCHIERATA A SOSTEGNO DELLA VENDITA DELLE AZIONI SUL MERCATO…