DIFFIDATE SEMPRE DA QUELLI CHE SEMBRANO TROPPO BUONI – CON UNA LUNGA INCHIESTA, “BLOOMBERG BUSINESSWEEK” SPUTTANA “CORE”, LA ONG FONDATA DA SEAN PENN, ACCUSATA DI INEFFICIENZE E GESTIONE SGANGHERATA DEI FONDI – NON SI SA CHE FINE ABBIANO FATTO 1,6 MILIONI DI DOLLARI RACCOLTI LO SCORSO ANNO, DURANTE UNA SERATA A MIAMI, E DESTINATI ALL'EMERGENZA COVID IN BRASILE – I VERTICI DELL'ORGANIZZAZIONE NO PROFIT AVREBBERO ANCHE IGNORATO E INSABBIATO UN CASO DI MOLESTIA SESSUALE 

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Matteo Persivale per il “Corriere della Sera”

 

sean penn ong core sean penn ong core

[…] Sean Penn, allergico allo star system, è riuscito – attraverso una carriera lunga più di quarant’anni – a diventare una delle star più pagate, e più premiate: ha vinto due Oscar come migliore attore protagonista, onore riservato a un club ristrettissimo […]

 

Da oltre un ventennio si dedica anche alla solidarietà (oltre che alla letteratura: ha scritto un romanzo non benissimo recensito): la recitazione gli sta stretta. Nel 2010 ha fondato Core (Community Organized Relief Effort), non profit che dal terremoto di Haiti di quell’anno in poi si è attivata in varie emergenze, e durante l’emergenza Covid ha avuto un ruolo di primissimo piano nella somministrazione di vaccini in California.

 

Ora però Bloomberg Businessweek, in un lunghissimo e documentato servizio, accusa Core di inefficienze, gestione sgangherata dei fondi, e di aver ignorato un problema di molestie. Per esempio il party di Penn al Soho Beach House, un club privato di Miami Beach, l’anno scorso durante Art Basel (c’erano Leonardo DiCaprio, Anitta e Delphine Arnault) ha raccolto 1,6 milioni di dollari per Core. […]

 

sean penn ong core 1 sean penn ong core 1

Secondo i documenti interni visti da Bloomberg Businessweek l’amministratore delegato Ann Lee, ha ripetutamente comunicato internamente che l’organizzazione non profit potrebbe invece utilizzare i fondi per altri progetti, fuori dal Brasile.

 

Trentotto dipendenti di Core sentiti dalla rivista affermano di aver dovuto passare mesi a incitare i loro capi a inviare il denaro come promesso in Brasile. Alla richiesta di chiarimenti, un portavoce di Core ha affermato che il denaro raccolto all’evento Art Basel è stato inviato alle destinazioni previste «in tutta la regione». Ma una e-mail mostra che dell’incasso dell’evento, Core non ha speso un dollaro per il Covid in Brasile. […]

 

L’indagine di Businessweek mostra che Core ha restituito aiuti ai donatori perché non aveva personale per gestirle. Accusano anche la charity di Penn di «una gestione disinvolta di sovvenzioni federali multimilionarie» e di avere omesso informazioni sul modo in cui spende i suoi soldi nei suoi moduli fiscali».

 

inchiesta di bloomberg sulla ong di sean penn inchiesta di bloomberg sulla ong di sean penn

I dipendenti affermano inoltre che le accuse di violenza sessuale e molestie da parte del personale e dei partner di Core non sono state prese in considerazione, e che molti di coloro che hanno parlato hanno subito ritorsioni e poi intentato cause di lavoro.

 

bill clinton sean penn bill clinton sean penn

Il chief business officer Matt O’Connell ha detto alla rivista che Core «ha affrontato adeguatamente tutte le denunce di cattiva condotta sessuale» e nega le accuse dei dipendenti secondo cui avrebbe gestito male i fondi dei donatori. Ma riconosce che l’operazione è cresciuta troppo velocemente e ha avuto problemi a gestirne le finanze […]

sean penn con zelensky a kiev sean penn con zelensky a kiev volodymyr zelensky sean penn superpower2 volodymyr zelensky sean penn superpower2 volodymyr zelensky sean penn superpower1 volodymyr zelensky sean penn superpower1 sean penn volodymyr zelensky sean penn volodymyr zelensky sean penn oscar 2004 sean penn oscar 2004 sean penn sean penn Sean Penn 2 Sean Penn 2 sean penn in ucraina 3 sean penn in ucraina 3 Sean Penn in Ucraina Sean Penn in Ucraina Sean Penn in Ucraina a novembre 2021 Sean Penn in Ucraina a novembre 2021 ong core ong core

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)