FINIRE INDAGATI A 84 ANNI PER LA SCALATA A MEDIOBANCA - L'OPERAZIONE DI DEL VECCHIO AL VAGLIO DELLA PROCURA DI MILANO DOPO UNA SEGNALAZIONE DELLA CONSOB: L'AUTORITÀ PER LA BORSA DEVE AVER RILEVATO STRANI MOVIMENTI NEI GIORNI DEL SUO INGRESSO IN PIAZZETTA CUCCIA (CON IL 6,94%), E LA SUCCESSIVA SALITA A RIDOSSO DEL 10% - QUESTO POTREBBE ESSERE UN OSTACOLO PER LA RICHIESTA ALLA BCE DI SALIRE FINO AL 20%

-

Condividi questo articolo

 

Dal “Corriere della sera

 

leonardo del vecchio leonardo del vecchio

Finisce in procura a Milano la scalata di Leonardo Del Vecchio a Mediobanca, di cui è ora primo socio con il 9,9%. E avviene su segnalazione della Consob, dopo le verifiche ispettive che la commissione guidata da Paolo Savona ha effettuato sul titolo. Delfin, holding lussemburghese di Del Vecchio, a settembre era entrata con il 6,94% a sorpresa e poi ha rilevato sul mercato parte dell' 8,4% ceduto da Unicredit. Il fascicolo, affidato al pm Stefano Civardi, è per adesso senza indagati né ipotesi di reato, il cosiddetto «modello 45».

Potrebbe comunque essere un ostacolo in più per Del Vecchio, qualora decidesse di chiedere alla Bce di salire fino al 20%.

LEONARDO DEL VECCHIO NAGEL LEONARDO DEL VECCHIO NAGEL

 

Condividi questo articolo

business