INFLAZIONE, CHE SGANASSONE - IN GERMANIA I PREZZI SONO AUMENTATI DEL 5,3%, QUANDO IL DATO ATTESO ERA UN AUMENTO (MESE SU MESE) DELLA 0,6% - IL COSTO DELL'ENERGIA RAPPRESENTANIL PRINCIPALE FATTORE DI RIALZO: +105% RISPETTO AL +86% DI GIUGNO - I PREZZI ALLA PRODUZIONE SONO AUMENTATI DEL 15% CIRCA RISPETTO A UN ANNO PRIMA…

-

Condividi questo articolo


Claudia Cavaliere per Alliance News

 

inflazione 2 inflazione 2

L'inflazione annua alla produzione in Germania è salita a un livello record del 37% nel luglio del 2022, dal circa 33% del mese precedente e al di sopra delle previsioni del mercato del 32%, secondo i dati di venerdì del Federal Statistical Office.

 

I prezzi dell'energia sono rimasti il principale fattore di rialzo, su del 105% rispetto all'86% di giugno, in particolare la distribuzione di gas naturale, in attivo del 164%, e l'elettricità, in verde del 125%. Escludendo l'energia, i prezzi alla produzione sono aumentati del 15% circa rispetto a un anno prima.

 

inflazione 1 inflazione 1

Altri aumenti significativi sono stati registrati per i beni intermedi, su al 19%, in particolare i metalli, in verde al 24%, i fertilizzanti e i composti azotati, in attivo al 100% e la farina di cereali al 49%; per i beni di consumo non durevoli, saliti al 16%, come gli alimenti al 21%; per i beni di consumo durevoli all'11% e per i beni strumentali all'8%, l'aumento più consistente almeno dal settembre 1975.

 

Su base mensile, i prezzi alla produzione sono aumentati del 5,3%, il massimo storico, dopo il dato di giugno e il consenso per un aumento dello 0,6%.

  

 

Condividi questo articolo

business