ITA SPERICOLATA: LA COMPAGNIA DI BANDIERA, NATA DALLE CENERI DI ALITALIA, HA CHIUSO IL 2022 CON UNA PERDITA NETTA DI 486 MILIONI DI EURO. NUMERI HORROR CHE, SECONDO GLI ANALISTI, SOTTOLINEANO L’URGENZA DELLA (S)VENDITA A LUFTHANSA – L’ACCORDO TRA IL MEF E I TEDESCHI, CHE DOVREBBERO ENTRARE INIZIALMENTE CON IL 40%, È VICINO: IL VIA LIBERA È ATTESO PER INIZIO APRILE, PER POI PASSARE AL VAGLIO DELL’ANTITRUST UE…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Leonard Berberi per www.corriere.it

 

ITA AIRWORTH - MEME BY EMILIANO CARLI ITA AIRWORTH - MEME BY EMILIANO CARLI

Ita Airways, la principale compagnia italiana, ha chiuso il 2022 con 1,58 miliardi di euro di ricavi, poco più di 10 milioni di passeggeri e una perdita netta di 486 milioni. I numeri — discussi e approvati dal consiglio di amministrazione del vettore al 100% del ministero dell’Economia — […] sottolineano l’urgenza di affidare l’azienda a un gruppo maggiormente in grado di garantirle un futuro.

 

E collocano Ita tra i primi posti nella classifica delle compagnie che hanno fatto peggio in Europa. Nei prossimi giorni, […] il Mef e Lufthansa dovrebbero siglare l’accordo per l’ingresso dei tedeschi in Ita in un primo tempo con il 40%.

 

Il bilancio

CARSTEN SPOHR - CEO LUFTHANSA CARSTEN SPOHR - CEO LUFTHANSA

L’anno passato, spiega l’azienda in una nota, Ita «ha operato circa 97 mila voli di linea e trasportato circa 10,1 milioni di passeggeri». Quanto ai ricavi quelli complessivi ammontano a 1,576 miliardi di euro: di questi 1,272 miliardi derivanti dal trasporto dei passeggeri, mentre il resto è da dividere tra attività cargo e altro.

 

Se si guarda all’Ebitda (il margine operativo lordo) nel 2022 è stato pari a -338 milioni di euro, il patrimonio netto ammonta a 524 milioni mentre la cassa al 31 dicembre 2022 era di 418 milioni di euro. Quest’ultima cifra tiene conto dei 400 milioni di euro di secondo aumento di capitale da parte del Tesoro alla fine di novembre 2022, segno che l’aviolinea a gennaio avrebbe rischiato di restare senza liquidità.

 

L’anno prima

ITA AIRWAYS ITA AIRWAYS

Nel 2021, secondo i bilanci depositati, Ita aveva chiuso con 90 milioni di euro di ricavi e una perdita di esercizio di 147,9 milioni nei due mesi e mezzo di operazioni: la compagnia, infatti, era decollata il 15 ottobre subentrando ad Alitalia. […]

 

Le prestazioni

Nella sua nota Ita ricorda di aver toccato «il 99% di regolarità delle operazioni e l’81% di puntualità». E sottolinea che «il risultato dell’esercizio risulta coerente con la fase di “start -up” della società in un contesto di mercato ancora debole nei primi mesi dell’esercizio per effetto del perdurare della pandemia Covid». Il rosso, sottolinea la società, è dovuto in particolare allo «scenario macroeconomico», a partire dall’invasione russa dell’Ucraina.

 

ita airways 5 ita airways 5

[…] I numeri vengono resi noti nei giorni in cui il ministero dell’Economia e Lufthansa provano a stringere per trovare l’accordo sull’ingresso (in minoranza) della compagnia tedesca in Ita. […] L’intesa è a un passo, confidano le fonti governative, e si è alla «limatura» dei dettagli.

 

L’annuncio dell’accordo preliminare […] dovrebbe essere fatto agli inizi di aprile […]. Subito dopo Mef e Lufthansa chiederanno i via libera alle autorità regolatorie italiane ed europee: l’Antitrust Ue potrebbe dare l’ok tra fine luglio e inizio agosto. Solo a quel punto i tedeschi potranno iniziare a gestire l’aviolinea tricolore.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...