“POSSEDERE TWITTER È PIUTTOSTO DOLOROSO” (MA MICA TE L’HA ORDINATO IL DOTTORE!) – ELON MUSK SI FA INTERVISTARE DALLA BBC E SI LAGNA PER LA “CORSA IN OTTOVOLANTE” CHE STA COMPIENDO CON IL SOCIAL NETWORK, SU CUI HA BUTTATO 44 MILIARDI DI DOLLARI. POI RIVENDICA DI AVER TAGLIATO CON L’ACCETTA I DIPENDENTI, PASSATI DA 8MILA A 1500 E DICE DI AVER VOTATO PER BIDEN NEL 2020 – TRA STRANE ABITUDINI DI LAVORO E INTELLIGENZA ARTIFICIALE, NON RESISTE E LA BUTTA IN VACCA: "L'AD DI TWITTER NON SONO PIÙ IO, È IL MIO CANE FLOKI"

-

Condividi questo articolo


Twitter ora è il mio cane Floki”.

 

<iframe allowfullscreen frameborder="0" width="698" height="573" scrolling="no" id="molvideoplayer" title="MailOnline Embed Player" src="https://www.dailymail.co.uk/embed/video/2917125.html"></iframe>

 

<iframe allowfullscreen frameborder="0" width="698" height="573" scrolling="no" id="molvideoplayer" title="MailOnline Embed Player" src="https://www.dailymail.co.uk/embed/video/2917085.html"></iframe>

 

Musk si confessa alla Bbc: "Possedere Twitter, che esperienza dolorosa"

Estratto dell’articolo di Enrico Franceschini per www.repubblica.it

 

ELON MUSK INTERVISTA BBC ELON MUSK INTERVISTA BBC

Essere il proprietario di Twitter è stato “piuttosto doloroso”, l’equivalente di “una corsa in ottovolante”. Lo ha detto oggi Elon Musk in una lunga intervista alla Bbc, in cui l’imprenditore di origine sudafricana ha parlato con la consueta franchezza del social media da lui acquistato fra grandi controversie l’autunno scorso.

 

L’intervista è stata concessa a sorpresa […] e trasmessa questa mattina in diretta dalla radiotelevisione britannica. La conversazione è avvenuta nel quartier generale di Twitter a San Francisco, dove Musk ha convocato un corrispondente della Bbc. […]

 

[…]  Musk ha parlato delle sue inconsuete abitudini di lavoro. “Certe notti dormo in ufficio”, ha rivelato. E riguardo ad alcuni dei suoi tweet più controversi, ha ammesso: “Penso che farei meglio a non twittare alle 3 del mattino, facendolo mi sono dato parecchie volte la zappa sui piedi”.

ELON MUSK TWITTER MEME ELON MUSK TWITTER MEME

 

[…] Ha affermato che nel 2022 si è sentito “costretto” a rilevare Twitter, di cui era già il maggiore azionista con il 9 per cento della società, ma avrebbe voluto “pagare di meno” dei 44 miliardi di dollari che gli è costata l’operazione, complicata prima dal suo ripensamento, poi da un’ingiunzione giudiziaria a mantenere l’offerta di acquisto. “In ogni modo”, ha aggiunto, “non rivenderei Twitter nemmeno per i soldi che ho speso a comprarla”. Poi però si è corretto: “A meno che il compratore non sia determinato a difendere la verità come lo sono io”.

 

ELON MUSK TWEET SULLA MORTE DI TWITTER ELON MUSK TWEET SULLA MORTE DI TWITTER

Ha anche fatto luce sulla sua campagna di drastica riduzione del personale, oggetto di pesanti critiche da parte degli esperti del settore: “Avevamo 8 mila dipendenti, adesso ne abbiamo 1500, ma licenziare la gente non è affatto divertente”.

 

Ha sostenuto che la compagnia ha “più o meno raggiunto il pareggio”, anche su questo senza dare cifre. Ed è tornato sulla questione delle misure da prendere o meno sull’Intelligenza Artificiale, indicando che secondo lui il settore dovrebbe “essere sottoposto a regolamentazione per impedire che diventi pericoloso”.

 

[…] “Twitter rimane il posto migliore per le breaking news”, [...] ha concluso, riconoscendo che questi sei mesi di proprietà del social media sono stati per lui “piuttosto dolorosi”, tra alti e bassi simili a una “corsa in ottovolante”, ma ribadendo: “Non mi sono annoiato, è stata la decisione giusta e tutto è bene quel che finisce bene”.

meme pubblicato da elon musk dogecoin twitter meme pubblicato da elon musk dogecoin twitter

 

[…] Musk ha costellato le sue dichiarazioni con affermazioni ad effetto, parolacce e battute, dicendo tra l’altro “non sono più io il Ceo di Twitter, l’amministratore delegato di Twitter ora è il mio cane Floki”.

 

[...]E ha detto di avere “votato per Biden” alle elezioni del 2020, “quasi metà dell’America ha votato per Trump, ma io non ero uno di loro”. […]

SEDE TWITTER SEDE TWITTER TWITTER TWITTER IL MEME DI ELON MUSK DOPO LA RIAMMISSIONE SU TWITTER DI DONALD TRUMP IL MEME DI ELON MUSK DOPO LA RIAMMISSIONE SU TWITTER DI DONALD TRUMP meme sulla morte di twitter 6 meme sulla morte di twitter 6 ELON MUSK CHIEDE AI FOLLOWER SE SI DEVE DIMETTERE DA TWITTER ELON MUSK CHIEDE AI FOLLOWER SE SI DEVE DIMETTERE DA TWITTER MEME SU ELON MUSK E TWITTER MEME SU ELON MUSK E TWITTER il logo di dogecoin al posto di quello di twitter il logo di dogecoin al posto di quello di twitter

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...