“PRIMA DELLA STRETTA SUI POS BISOGNEREBBE TAGLIARE LE COMMISSIONI” - IL GOVERNO ANTICIPA AL 30 GIUGNO LE SANZIONI PER GLI ESERCENTI CHE NON ACCETTANO PAGAMENTI CON IL BANCOMAT E I COMMERCIANTI SI RIBELLANO: “VA POTENZIATO IL CREDITO DI IMPOSTA E BISOGNA PREVEDERE LA GRATUITÀ DEI MICROPAGAMENTI” - CONFESERCENTI FA NOTARE CHE IL GETTITO FISCALE NON È AUMENTATO CON LA CRESCITA DEI POS: “TRA LOTTERIE E OBBLIGHI VARI IL PESO DELLA LOTTA ALL'EVASIONE VIENE CONCENTRATO SULLE NOSTRE SPALLE, MENTRE LE GRANDI PIATTAFORME INTERNAZIONALI CHE OPERANO ONLINE GODONO DI UN REGIME FISCALE FAVOREVOLE”

-

Condividi questo articolo


Paolo Baroni per “la Stampa”

 

PAGAMENTI CONTACTLESS POS BANCOMAT SMARTPHONE PAGAMENTI CONTACTLESS POS BANCOMAT SMARTPHONE

Il governo accelera sull'attuazione del Pnrr, varando un pacchetto di norme che semplificano molte procedure ed introducono una serie di correttivi ed in parallelo vara una stretta anti-evasione.

 

Confermate tutte le anticipazioni della vigilia a partire dalla decisione di far scattare già dal prossimo 30 giugno (anziché da gennaio 2023) le multe a carico degli esercenti che non accettano pagamenti con moneta elettronica (carte di credito, bancomat, ecc.). La sanzione per chi non è dotato di Pos è pari 30 euro più il 4% del valore della transazione e si applica a chiunque offra prodotti e servizi al pubblico, quindi pubblici esercenti, tassisti, ma anche professionisti (avvocati, medici, ecc.).

 

MARIO DRAGHI DANIELE FRANCO MARIO DRAGHI DANIELE FRANCO

Dal prossimo primo luglio vengono poi aboliti gli esoneri per la fatturazione elettronica e la trasmissione telematica delle fatture, che quindi d'ora in poi riguarderanno anche i lavoratori autonomi che beneficiano della flat tax. Quindi si interviene di nuovo sul Superbonus del 100%, su Ecobonus e Sismabonus potenziando il sistema di monitoraggio di questi incentivi e consentendo all'Enea di raccogliere informazioni e dati utili alla quantificazione dei risparmi energetici conseguiti con questi incentivi,a partire dal Superbonus che assorbe 10,2 dei 191,5 miliardi del Recovery fund.

 

lotteria degli scontrini lotteria degli scontrini

Per monitorare il fenomeno del sommerso e rendere più efficace la programmazione dell'attività ispettiva nasce anche invece un «Portale nazionale del sommerso» gestito dall'Ispettorato nazionale del lavoro in cui confluiranno i risultati delle attività dello stesso Inl e degli accertamenti svolti da Inps, Inail, Carabinieri e Guardia di finanza.

 

L'obbligo del Pos è vecchio di 10 anni, risale al 2012 e venne introdotto dal governo Monti senza però prevedere sanzioni. Poi di rinvio in rinvio, di governo in governo, si è arrivati ad oggi ed oggi come allora non mancano le proteste dei commercianti che si sentono in qualche modo vessati.

 

PAGAMENTI NFC CONTACTLESS POS BANCOMAT SMARTPHONE PAGAMENTI NFC CONTACTLESS POS BANCOMAT SMARTPHONE

«Prima di un'eventuale "stretta sui Pos" bisognerebbe procedere finalmente al taglio sostanziale delle commissioni pagate dagli esercenti sulla moneta elettronica, più volte promesso ma realizzato solo in minima parte» lamenta Confesercenti.

 

Anche Confcommercio sollecita «scelte decise di abbattimento delle commissioni e dei costi a carico di consumatori ed imprese - a partire dal potenziamento dello strumento del credito d'imposta sulle commissioni pagate dall'esercente - e prevedendo la gratuità dei cosiddetti micropagamenti».

 

DANIELE FRANCO E MARIO DRAGHI DANIELE FRANCO E MARIO DRAGHI

Confesercenti, segnala poi che nonostante il forte aumento dei Pos avvenuto negli ultimi tempi (dai 2,4 milioni attivi nel 2017 ai 3,4 del 2020) il gettito fiscale non sia cresciuto in proporzione e quindi contesta il fatto che «tra progetti di sanzioni, lotterie e obblighi vari il peso della lotta all'evasione venga concentrato sulle spalle degli esercenti, mentre le grandi piattaforme internazionali che operano online godono di un regime fiscale favorevole che permette loro di pagare un quinto rispetto agli altri».

attenzione al bancomat attenzione al bancomat lotteria degli scontrini voluta da conte lotteria degli scontrini voluta da conte POS PAGAMENTO CON IL BANCOMAT POS PAGAMENTO CON IL BANCOMAT

 

Condividi questo articolo

business

MILLERI E UNA NOTTE - DEL VECCHIO ERA RICOVERATO DA OLTRE UN MESE AL SAN RAFFAELE DI MILANO PER UN “INSULTO” AL CUORE, AGGRAVATO DA UNA POLMONITE BILATERALE - IL PAPERONE DI AGORDO INTRAPRESE MALVOLENTIERI LA CONQUISTA DI MEDIOBANCA, FATTA SOPRATTUTTO SU SOLLECITAZIONE DEL SUO DELFINO FRANCESCO MILLERI, CHE HA SEMPRE MALSOPPORTATO (EUFEMISMO) NAGEL. UN’OSTILITÀ CHE SI TRASFORMÒ IN ASTIO QUATTRO ANNI FA, ALL’EPOCA DEL FALLITA PRESA DELLO IEO E DEL MONZINO - A QUESTO PUNTO, TUTTO IL MONDO DELLA FINANZA È GOLOSO DI SAPERE SE I SETTE EREDI PERMETTERANNO ANCORA AL VISPO MILLERI DI CONTINUARE A GETTARE MILIARDI SULLA IRTA STRADA CHE PORTA A ESPUGNARE PIAZZETTA CUCCIA, O MAGARI LO CONVINCERANNO A CAMBIARE IDEA…