PUBBLICHE RELAZIONI & GRANDI RITORNI – STEFANO LUCCHINI (EX ENI) TORNA IN INTESA COME RESPONSABILE DEGLI AFFARI INTERNAZIONALI E INTANTO SI METTE IN PROPRIO – E COMIN (EX ENEL) APRE LA COMIN & PARTNERS

Non sono stati con le mani in mano i due big delle relazioni esterne, dopo il cambio di management in Eni ed Enel. Lucchini ritorna in Intesa alla guida di una direzione creata apposta per lui e apre una sua società. Comin spazia dalle strategie di comunicazione alle campagne pubblicitarie e alle ricerche di mercato…

Condividi questo articolo


Andrea Giacobino per http://andreagiacobino.wordpress.com/2014/08/04/comin-e-lucchini-meglio-soli-che-in-gruppo/

 

GIANLUCA COMIN GIANLUCA COMIN

Sono stati negli anni scorsi due “re” incontrastati delle relazioni esterne italiane. Ma ora, visto che i loro rispettivi capi sono stati silurati dal governo Renzi, hanno deciso, in attesa di tempi migliori, che è meglio correre l’avventura imprenditoriale in proprio.

 

Così, a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro il cherubico romano Stefano Lucchini, già responsabile relazioni esterne dell’Eni di Paolo Scaroni e il serafico udinese Gianluigi Comin, per anni a fianco di Fulvio Conti ceo di Enel, hanno costituito le loro società. Entrambi, ovviamente, si occuperanno di ciò che meglio sanno fare: il vasto mondo delle relazioni esterne e del lobbismo. Lucchini, comunque, s’è assicurato anche il ritorno in Intesa Sanpaolo dove guiderà la nuova Direzione International & Regulatory Affairs.

STEFANO LUCCHINI FIRMA IL LIBRO STEFANO LUCCHINI FIRMA IL LIBRO


Lucchini & Associati si chiama la newco di Lucchini costituita pochi giorni fa a Torino nello studio del notaio Giovanna Ioli. Perché un romano sceglie Torino per la sua società? A saperlo… Fatto sta che con un capitale sociale di partenza di 10.000 euro e con Lucchini quale amministratore unico, la newco si occuperà di “consulenza commerciale, marketing, ricerche di mercato, consulenza pubblicitaria e promozionale di vendita, assistenza e consulenza di gestione aziendale”.

 

Paolo Scaroni Paolo Scaroni

Lucchini & Associati presterà anche “servizi volti alla realizzazione di campagne pubblicitarie, di programmazione e pianificazione di tempi e spazi pubblicitari, di marchi e insegne, di pubbliche relazioni e relazioni istituzionali sia in Italia sia all’estero”.

 

Giovanni Bazoli Giovanni Bazoli

A Roma, invece, davanti al notaio Marina Varlese è nata la Comin & Partners: anche qui il capitale di partenza è 10.000 euro e anche in tal caso Comin ne è amministratore unico. L’attività si rivolge a enti privati e pubblici offrendo servizi di “comunicazione e relazioni pubbliche, attraverso lo studio, la pianificazione e la realizzazione di strategie e piani di comunicazione”.

 

GIANLUCA COMIN GIANLUCA COMIN

Ma rientrano nel business anche “la realizzazione di campagne pubblicitarie, sondaggi e ricerche di mercato”, la realizzazione di pubblicazioni, brochure, house organ aziendali”, “la promozione, organizzazione e gestione di fiere, congressi e seminari”, per chiudere con “la gestione di servizi di commercio elettronico” e di “studio, vendita e gestione di spazi pubblicitari”.

 

Insomma, il già affollato mondo delle pr italiane è avvisato: son scesi in campo due campioni con ottime entrature…

Fulvio Conti Fulvio Conti

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DOVE ABBIAMO GIÀ VISTO LA VERSIONE SPECIALE DELLA FIAT 500 CON CUI GIORGIA MELONI È ARRIVATA SUL PRATO DI BORGO EGNAZIA? È UN MODELLO SPECIALE REALIZZATO DA LAPO ELKANN E BRANDIZZATO “GARAGE ITALIA”. LA PREMIER L’HA USATA MA HA RIMOSSO IL MARCHIO FIAT – A BORDO, INSIEME ALLA DUCETTA, L’INSEPARABILE PATRIZIA SCURTI E IL DI LEI MARITO, NONCHÉ CAPOSCORTA DELLA PREMIER – IL POST DI LAPO: “È UN PIACERE VEDERE IL NOSTRO PRIMO MINISTRO SULLA FIAT 500 SPIAGGINA GARAGE ITALIA DA ME CREATA...”

SCURTI, LA SCORTA DI GIORGIA - SEMPRE "A PROTEZIONE" DELLA MELONI, PATRIZIA SCURTI GIGANTEGGIA PERSINO AL G7 DOVE È...ADDETTA AL PENNARELLO - LA SEGRETARIA PERSONALE DELLA DUCETTA (LE DUE SI ASSOMIGLIANO SEMPRE DI PIU' NEI LINEAMENTI E NEL LOOK) ERA L’UNICA VICINA AL PALCO: AVEVA L'INGRATO COMPITO DI FAR FIRMARE A BIDEN & FRIENDS IL LOGO DEL SUMMIT - IL SOLO CHE LE HA RIVOLTO UN SALUTO, E NON L'HA SCAMBIATA PER UNA HOSTESS, È STATO QUEL GAGA'-COCCODE' DI EMMANUEL MACRON, E LEI HA RICAMBIATO GONGOLANDO – IL SELFIE DELLA DUCETTA CON I FOTOGRAFI: “VI TAGGO TUTTI E FAMO IL POST PIU'…” - VIDEO

LA SORA GIORGIA DOVRÀ FARE PIPPA: SULL'ABORTO MACRON E BIDEN NON HANNO INTENZIONE DI FARE PASSI INDIETRO. IL TOYBOY DELL'ELISEO HA INSERITO IL DIRITTO ALL'INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA IN COSTITUZIONE, E "SLEEPY JOE" SI GIOCA LA RIELEZIONE CON IL VOTO DELLE DONNE - IL PASTROCCHIO DELLA SHERPA BELLONI, CHE HA FATTO SCOMPARIRE DALLA BOZZA DELLA DICHIARAZIONE FINALE DEL G7 LA PAROLA "ABORTO", FACENDO UN PASSO INDIETRO RISPETTO AL SUMMIT DEL 2023 IN GIAPPONE, È DIVENTATO UN CASO DIPLOMATICO - FONTI ITALIANE PARLANO DI “UN DISPETTO COSTRUITO AD ARTE DA PARIGI ”

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE