SI SCRIVE M.T.V. MA SI LEGGE MANDO VIA TUTTI! - IL NUOVO CAPO DELL'EMITTENTE MUSICALE (SI CHIAMA TAGLIAVIA!) si trasforma in tagliateste: 50 ESUBERI, PIù TUTTI I CONTRATTI A TERMINE, RESTERANNO SOLO QUELLI A TEMPO INDETERMiNATO - ed ora STRIKE!...

Condividi questo articolo


"Tocca a noi" era il titolo profetico la campagna sociale lanciata dalla mitica MTV (51% Telecom Italia, VIacom 49%) per stimolare i giovani a discutere e fare un disegno di legge su alcuni temi, fra cui il precariato. Solo che era priva della seconda parte della frase: "tocca a noi", sì ad essere sbattuti fuori!

logo mtvlogo mtv

Con autoironia sui loro blog i dipendenti di MTV dicono davvero  "tocca a noi", nel senso che i grandi capi di Telecom italia sembra abbiano deciso di mandare a casa una cinquanta di dipendenti.

Sciopero previsto a MTV - primo da anni - lunedì e martedì prossimi. E circa il 50% - cinquanta - dei lavoratori di MTV Italia, si sappia, sono precari rinnovati e confermati da anni. Quelli a tempo determinato, sanno già la fine del rapporto. Resteranno solo quei pochi a tempo inderteminato.

Se volete saperne di più cliccate "tocca a noi" su twitter: è uno dei blog principali dei ragazzi di MTV. Oppure su Facebook "stufi del precariato in MTV Italia".

Del resto, il nuovo grande capo di MTV chiamasi - non è uno scherzo - Giampaolo Tagliavia...e non "Dott. Assumozzi" o "Rag. Sviluppini"....

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...

DAGOREPORT – BENVENUTI ALLA PROVA DEL “NOVE”! DOPO LA COSTOSA OPERAZIONE SUL ''BRAND AMADEUS'' (UN INVESTIMENTO DI 100 MILIONI DI DOLLARI IN 4 ANNI), A DISCOVERY NON VOGLIONO STRAFARE. E RESTERANNO FERMI, IN ATTESA DI VEDERE COSA SUCCEDERA' NELLA RAI DI ROSSI-MELONI - ''CORE BUSINESS' DEL CANALE NOVE: ASCOLTI E PUBBLICITÀ, QUINDI DENTRO LE SMORFIE E I BACETTI DI BARBARELLA D'URSO E FUORI L’INFORMAZIONE (L’IPOTESI MENTANA NON ESISTE) - LA RESPONSABILE DEI CONTENUTI DI DISCOVERY, LAURA CARAFOLI, PROVO' AD AGGANCIARE FIORELLO GIA' DOPO L'ULTIMO SANREMO, MA L'INCONTRO NON ANDO' A BUON FINE (TROPPE BIZZE DA ARTISTA LUNATICO). ED ALLORA È NATA L’IPOTESI AMADEUS, BRAVO ''ARTIGIANO" DI UNA TV INDUSTRIALE... 

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…