LA SINISTRA RIPARTA DA MARGHERITA AGNELLI – “IL FATTO”: “ORMAI VA DETTO. LA MADRE DI JOHN, LAPO E GINEVRA ELKANN VA ANNOVERATA TRA LE EROINE DEL SOCIALISMO ITALIANO, TIPO ANNA KULISCIOFF O MARIA GOIA. A DIFFERENZA DELLE MADRINE DEL MOVIMENTO, LAVORA DIETRO LE LINEE NEMICHE, DOVE, CON INCISIVE AZIONI DI SABOTAGGIO, PROVA A MOSTRARE AL PROLETARIATO DI CHE LACRIME GRONDI E DI CHE SANGUE IL POTERE CHE LO OPPRIME E QUALI SIANO I SENTIMENTI DI CUI SI NUTRONO LE BELLE FAMIGLIE DEL CAPITALISMO ITALIANO…”

Condividi questo articolo


margherita agnelli e gianni agnelli margherita agnelli e gianni agnelli

Marco Palombi per “il Fatto quotidiano”

 

Ormai va detto: Margherita Agnelli - figlia di Gianni e Marella, madre di John, Lapo e Ginevra Elkann, oggi sposata De Pahlen - va annoverata tra le eroine del socialismo italiano tipo Anna Kuliscioff o Maria Goia.

 

SERGE DE PAHLEN - MARIA CON LA FIGLIA ANASTASJA - MARGHERITA AGNELLI SERGE DE PAHLEN - MARIA CON LA FIGLIA ANASTASJA - MARGHERITA AGNELLI

A differenza delle madrine del movimento, Margherita lavora però - per così dire - dietro le linee nemiche, dove, con incisive azioni di sabotaggio, prova a mostrare al proletariato di che lacrime grondi e di che sangue il potere che lo opprime e quali siano i sentimenti e la moralità di cui si nutrono le belle famiglie del capitalismo italiano.

gianni agnelli con la moglie marella e i figli edoardo e margherita gianni agnelli con la moglie marella e i figli edoardo e margherita

 

Riassunto: alla morte del padre e seguendo le sue indicazioni, Margherita rinunciò all'asse ereditario in cambio di 110 milioni e spicci e proprietà varie stimate in un miliardo abbondante.

 

Tre anni dopo, però, nel 2007, chiese in tribunale l'annullamento di quell'accordo: sostenne d'essere stata turlupinata perché l'Avvocato aveva all'estero dei bei soldarelli (tra 1 e 2,5 miliardi, si disse) sconosciuti a lei e al Fisco. "Vi sono molteplici indizi che portano a ritenere come verosimile l'esistenza di un patrimonio immenso in capo al defunto Gianni Agnelli, le cui dimensioni e la cui dislocazione territoriale non sono mai stati definiti", scrissero i pm di Milano.

 

il matrimonio tra margherita agnelli e alain elkann il matrimonio tra margherita agnelli e alain elkann

Alla fine si scoprì pure che l'impero degli Agnelli fa capo a una sigla sconosciuta, la "Dicembre Società Semplice", oggi al 60% di John Elkann, che controlla la holding olan dese Giovanni Agnelli Bv, che controlla la Exor, eccetera. "Pur essendo nata nel 1984 e al vertice di un gruppo quotato, né la famiglia né la Camera di Commercio si sono preoccupate di segnalarne l'esistenza in un registro pubblico, obbligatorio dal '96 per questo tipo di società, fino al 2012. Cioè quando lo ordinò un giudice...", ha scritto ieri il CorSera raccontando che Margherita è tornata in tribunale, il 15 luglio, per sostenere che gli atti finalmente depositati dalla Dicembre sono in vari modi irregolari...

 

marella agnelli john elkann margherita marella agnelli john elkann margherita

Come scrisse Brecht, "ci sono uomini che lottano un giorno e sono bravi; altri che lottano un anno e sono più bravi; ci sono quelli che lottano più anni e sono ancora più bravi; però ci sono quelli che lottano tutta la vita: sono gli indispensabili". E tra loro metteremo la compagna contessa Margherita Agnelli de Pahlen: hasta la victoria.

margherita agnelli e gianni agnelli 2 margherita agnelli e gianni agnelli 2 famiglia agnelli famiglia agnelli margherita agnelli e gianni agnelli 3 margherita agnelli e gianni agnelli 3 margherita agnelli serge de pahlen 1 margherita agnelli serge de pahlen 1 MARGHERITA AGNELLI CONTRO LA FIGLIA MARIA - LA CONVOCAZIONE IN TRIBUNALE MARGHERITA AGNELLI CONTRO LA FIGLIA MARIA - LA CONVOCAZIONE IN TRIBUNALE margherita agnelli ginevra elkann margherita agnelli ginevra elkann MARGHERITA AGNELLI E I DE PAHLEN A CALVI MARGHERITA AGNELLI E I DE PAHLEN A CALVI

 

Condividi questo articolo

business

LA GUERRA SU GENERALI PRODUCE LA PRIMA VITTIMA: ENRICO LAGHI, PRESIDENTE DI EDIZIONE, LA HOLDING DEI BENETTON, AGO DELLA BILANCIA SUL LEONE DI TRIESTE – MENTRE UNA PARTE DELLA FAMIGLIA DI PONZANO VENETO SI ACCINGEVA AD AFFIANCARE IL PATTO CALTAGIRONE-DEL VECCHIO-CRT, OGGI LAGHI È STATO POSTO AGLI ARRESTI DOMICILIARI DALLA PROCURA DI POTENZA PER UNA VECCHIA STORIA ILVA - È STATO COSÌ AZZOPPATO UNO DEI PIÙ REPUTATI COMMERCIALISTI ITALIANI, AL VERTICE DI MOLTISSIME OPERAZIONE, ULTIMA LA CESSIONE DI AUTOSTRADE A CDP