LA TRATTATIVA PROCEDE AD ALTISSIMA VELOCITÀ – IL DOSSIER ITALO È PRATICAMENTE CHIUSO PER APONTE: L'ACQUISIZIONE DA PARTE DI MSC DOVREBBE ARRIVARE A BREVE. LE TRATTATIVE NON SI SONO MAI INTERROTTE E LE PARTI NON SI SONO FATTE NEMMENO SUPPORTARE DA ADVISOR, VISTO IL LORO CONSOLIDATO RAPPORTO TRA MSC E GIP NEL BUSINESS DEI TERMINAL PORTUALI. IL CLOSING DOVREBBE ARRIVARE ENTRO MARZO - ITALO: "SMENTIAMO DI NUOVO QUALSIASI TRATTATIVA IN ESSERE PER LA VENDITA"

-

Condividi questo articolo


Riceviamo e pubblichiamo: 

 

Gentile Direttore,

ci riferiamo all’articolo del vostro sito “La trattativa procede ad altissima velocità – Il dossier Italo è praticamente chiuso per Aponte” che riprende l’articolo di MF di oggi dal titolo “Aponte prende posto su Italo” nel quale si ipotizzano nuovamente trattative relative alla vendita di Italo. Sentiti gli azionisti, e non solo alcuni, smentiamo quindi di nuovo qualsivoglia trattativa in essere per la vendita della società.

 

Distinti saluti

Ufficio stampa Italo

 

gianluigi aponte msc gianluigi aponte msc

Andrea Deugeni per “MF”

 

C'è chi assicura che la firma potrebbe arrivare entro marzo. Mentre alcuni banker considerano il dossier addirittura già chiuso.

 

Insomma, tempistiche ben più ristrette rispetto all'exit quinquennale di fine 2023 inizialmente preventivata dagli americani e una fluidità delle trattative che negherebbe invece ipotesi di congelamento del dossier anche per l'opposizione dei soci italiani di minoranza, fra cui Flavio Cattaneo e Luca Cordero di Montezemolo.

 

treno italo treno italo

Come anticipato da MF-Milano Finanza a metà dicembre, il negoziato sulla cessione di Italo fra Msc, il colosso dello shipping e della logistica della famiglia Aponte, e il fondo statunitense Global Infrastructure Partners (Gip), che detiene il 72,6% di Nuovo Trasporto Viaggiatori (Ntv, la compagnia ferroviaria dei treni veloci), sta andando avanti e non si è mai interrotta. Un quadro agevolato dal fatto che, fanno notare gli addetti ai lavori, i due soggetti hanno un consolidato rapporto d'affari nel business dei terminal portuali (in Terminal Investment Limited).

 

Tanto che in quest' operazione le parti non si sarebbero fatte nemmeno supportare da advisor, che pure si sono offerti numerosi, attirati dalle commissioni per un deal che si aggira oltre quota 4 miliardi di euro e su cui hanno messo gli occhi anche altri colossi del private equity come BlackRock, Eqt e Brookfield.

 

FLAVIO CATTANEO LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO FLAVIO CATTANEO LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO

C'è di più. Secondo quanto riferiscono ora alcune fonti vicine al dossier, Msc e Gip starebbero avvicinandosi molto velocemente al closing e la fine del primo trimestre viene fissato come l'orizzonte massimo per la firma.

 

Come dimostra il piano presentato lo scorso anno per Ita Airways, che non ha poi fatto breccia al Tesoro, il progetto industriale di Aponte è quello di sfruttare le linee di trasporto nazionale per meglio collegare i terminal crocieristici alle mete turistiche del Paese e offrire un servizio integrato ai passeggeri di Msc.

 

Ma l'operazione potrebbe andare oltre il trasporto passeggeri, allargandosi a merci e logistica nel solco di quell'intermodalità su cui stanno puntando i grandi armatori e i colossi mondiali del settore e su cui l'imprenditore di Sorrento con base a Ginevra sta accelerando.

 

gianluigi aponte 5 gianluigi aponte 5

In Italia, nel trasporto merci ferroviario Aponte già opera infatti con la propria società Medway e ha siglato un accordo con Fs che ha permesso ai treni di partire dal porto di Gioia Tauro verso il nord, portafoglio servizi a cui si è aggiunta lo scorso anno una piccola compagnia aerea cargo e in cui troverebbe spazio anche il trasporto alta velocità su rotaia di Ntv.

 

Lo schema vedrebbe un riassetto azionario di Italo, in cui l'obiettivo è la creazione di un nuovo veicolo proprietario dove gli stessi americani dovrebbero reinvestire parte della plusvalenza miliardaria, mantenendo il 50% del capitale. Uno schema che cementerebbe definitivamente un'alleanza che dal 2013 già permette a Msc e Gip di controllare 40 scali portuali in tutto il mondo.

luca cordero di montezemolo carlo calenda flavio cattaneo luca cordero di montezemolo carlo calenda flavio cattaneo CATTANEO MONTEZEMOLO CATTANEO MONTEZEMOLO BOMBASSEI MONTEZEMOLO PUNZO DELLA VALLE PRESENTANO ITALO NTV BOMBASSEI MONTEZEMOLO PUNZO DELLA VALLE PRESENTANO ITALO NTV gianluigi aponte gianluigi aponte flavio cattaneo luca cordero di montezemolo maurizio petta giovanni e lucio punzo foto di bacco flavio cattaneo luca cordero di montezemolo maurizio petta giovanni e lucio punzo foto di bacco gianluigi aponte 6 gianluigi aponte 6 gianluigi aponte 2 gianluigi aponte 2 gianluigi aponte gianluigi aponte treno italo. treno italo. gianluigi aponte 1 gianluigi aponte 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! – LA RAI CHE VERRÀ? ECCOLA! IERI, IN PRIMA SERATA SU RAI3, “IL PROVINCIALE” CONDOTTO DA FEDERICO QUARANTA, HA COINVOLTO LA MISERIA DI 493.000 SPETTATORI E IL 2.8% DI SHARE (PEGGIO PURE DI NUNZIA DE GIROLAMO) - TRATTASI DEL PROGRAMMA-SIMBOLO DI ANGELO MELLONE, DIRETTORE DELL'INTRATTENIMENTO DAY TIME - UN TIPINO PERBENE, ANZI PERBENITO, CAPACE DI TUTTO: SCRITTORE, CANTANTE, POETA, REGISTA. NONCHÉ CANDIDATO A FARE IL DIRETTORE GENERALE O FICTION UNA VOLTA CHE LA DUCETTA INNALZERÀ IL SUO PRETORIANO GIAMPAOLO ROSSI AD AMMINISTRATORE DELEGATO…

DAGOREPORT! - LA GRANDE PAURA SARDA STA METTENDO IN SUBBUGLIO I FRAGILI OTOLITI DELLA MELONA -  L'ANSIA PER UNA POSSIBILE SCONFITTA ALLE REGIONALI IN SARDEGNA E IL TIMORE CHE I MEDIA LA RACCONTINO GIÀ IN DECLINO, FANNO SCOPA CON LA PREOCCUPAZIONE DI NON CONTARE UN CAZZO DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO IN EUROPA, QUANDO I VOTI DI FRATELLI D'ITALIA POTREBBERO NON ESSERE DETERMINANTI PER LA RIELEZIONE DI URSULA VON DER LEYEN - NON BASTA: SE IL VOTO EUROPEO SARA' CRUDELE CON SALVINI, FARA' SALTARE IL GOVERNO? - MICA E' FINITA PER LADY "FASCIO TUTTO IO": A SETTEMBRE VA SQUADERNATA LA LEGGE DI BILANCIO 2025 CHE SARA' UNA VIA CRUCIS DI LACRIME E SANGUE, VISTE LE DURE NORME DEL NUOVO PATTO DI STABILITÀ SUL RIENTRO DEL MOSTRUOSO DEBITO PUBBLICO ITALIANO - A GUARDIA DELLA FRAGILITA' DELLA TENUTA PSICOFISICA DELLA DUCETTA DEL COLLE OPPIO CI SONO I "BADANTI DI PALAZZO CHIGI", FAZZOLARI E SCURTI, CHE NON LA MOLLANO UN ATTIMO…

DAGOREPORT! - ULTIMI BOATOS DALL’ITALIA FERRAGNIZZATA  -  TRAMONTATO DA TEMPO IL TRASTULLO MATRIMONIALE, QUEL POCO CHE ERA RIMASTO IN PIEDI ERA “THE FERRAGNEZ – LA SERIE” - ANCORA COL PANDORO SULLO STOMACO, L’EX BARBIE DEL WEB NON AVEVA NESSUNA INTENZIONE DI DAR VITA ALLA TERZA STAGIONE. IL RAPPER (PER MANCANZA DI VOCE) NON L’AVREBBE PRESA TANTO BENE: DEPRESSO PER LA MALATTIA, INFEROCITO PER I VAFFA E I PERCULAMENTI, DEPRIVATO, AL PARI DELLA MOGLIETTINA, DI SPONSOR E DI CONTRATTI VARI, FATTI DUE CONTI, FEDEZ LE AVREBBE FATTO SCRIVERE DALL’AVVOCATO: BISOGNA FARLA, CI SONO IN BALLO TROPPI SOLDI E IL PIATTO PIANGE. NIENTE! E DOPO IL DANNO, PER FEDEZ ARRIVA LA BEFFA PIU' CRUDELE: SI INSTALLA IN CASA MARINA, LA SUOCERA PIU' SGOMITANTE D'ITALIA..