CAFONAL DELL'OPERA - “NANNARELLA” RAGGI OSCURA LA BOSCHI – ALLA PRIMA DELLA DAMNATION DE FAUST DI BERLIOZ AL TEATRO DELL'OPERA DI ROMA LA SINDACA INCANTA CON L’ABITO DELLA MAGNANI FIRMATO GATTINONI: “UN ONORE INDOSSARLO” - SUL RED CARPET SFILANO ANCHE I MINISTRI FRANCESCHINI E PADOAN, LO SCRITTORE BARICCO E IL PREMIO OSCAR FRANCESCA LO SCHIAVO - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Da ansa.it

 

raggi opera raggi opera

Virginia Raggi, sindaco di Roma, primeggia in eleganza sul red carpet dell'evento inaugurale della stagione del Teatro dell'Opera, indossando una mise di alta moda della maison Gattinoni, che in parte ha una storia legata alla mitica Anna Magnani. Alla rappresentazione dell'opera La damnation de Faust di Hector Berlioz, la sindaca ha attirato l'attenzione su di sé, apparendo in un abito impeccabilmente elegante e romantico, quasi da eroina della lirica ottocentesca.

 

L'abito fa parte della collezione disegnata da Guillermo Mariotto, direttore creativo della maison Gattinoni, intitolata Le bottigliette. Infatti, la forma del vestito, dicono dalla maison, trae ispirazione da una piccola bottiglia che si frantuma in mille pezzi. L'abito nero ha un corsetto stretto che sottolinea il punto di vita sottile della sindaca e la gonna ampia per via della crinolina, doppiata in tulle, è intarsiata in velluto per un effetto vintage, reso ancora più evidente dai decori di paillettes e micro-cannette.

raggi fuortes 2 raggi fuortes 2

   

VIRGINIA RAGGI SUL RED CARPET

Da repubblica.it

 

Red carpet all'Opera per Virginia Raggi: la sindaca di Roma è intervenuta alla prima della stagione 2017/2018  - che si è aperta con  “La Damnation de Faust" di Hector Berlioz - esibendo un look da star. Capelli raccolti, trucco classico e abito nero da sera firmato Gattinoni e completato da una cappa in velluto indossata da Anna Magnani nel 1957 per la presentazione a Hollywood di Bellissima di Luchino Visconti.

fuortes boschi fuortes boschi

 

Ben altra immagine rispetto a quella offerta per la toccata e fuga alla prima della scorsa stagione. Virginia Raggi è arrivata al Costanzi al fianco di Daniele Frongia, assessore allo Sport, e di Luca Bergamo, vicesindaco e assessore alla Cultura. Presenti, tra gli altri, anche la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, lo scrittore Alessandro Baricco, il premio Oscar Francesca Lo Schiavo 

boschi boschi fuortes boschi bergamo fuortes boschi bergamo

 

severino severino padoan fuortes padoan fuortes raggi raggi raggi 13 raggi 13 raggi 2 raggi 2 renato balestra renato balestra franceschini di biase fuortes franceschini di biase fuortes francesca lo schiavo francesca lo schiavo

 

baricco baricco boschi 11 boschi 11 gianni letta gianni letta raggi 25 raggi 25

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…