CAFONAL TROPPO “ROCCO FORTE” – A ROMA IL PRESIDENTE DI FEDERALBERGHI, BERNABÒ BOCCA, DÀ IL BENVENUTO NELLA FEDERAZIONE A SIR ROCCO FORTE E AL SUO GRUPPO DI ALBERGHI DI LUSSO, CHE CONTA IN ITALIA GIÀ 7 STRUTTURE (PIÙ 3 IN APERTURA): “ROCCO FORTE HOTELS È UNO STRAORDINARIO TESTIMONIAL INTERNAZIONALE DELL'ECCELLENZA DELLA NOSTRA OSPITALITÀ" – LA STILETTATA DI BOCCA ALLA “PITONESSA” SANTANCHÉ: “IL DDL SUGLI AFFITTI BREVI PER NOI NON È SODDISFACENTE” – FOTO BY DI BACCO

-

Condividi questo articolo


Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia

 

1 – FEDERALBERGHI: BOCCA, 'ROCCO FORTE HOTELS APPORTERA' UN NOTEVOLE VALORE AGGIUNTO'

sir rocco forte bernabo bocca foto di bacco sir rocco forte bernabo bocca foto di bacco

(Adnkronos) - "Siamo fieri di avere con noi una delle catene alberghiere più prestigiose e celebri al mondo. Sir Rocco è uno straordinario testimonial dell'eccellenza della nostra ospitalità e lo è a livello internazionale". E' quanto afferma il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca in occasione dell'incontro a Roma che suggella la nuova partnership tra il gruppo britannico Rocco Forte Hotels e il sistema Federalberghi, la principale organizzazione di rappresentanza degli imprenditori italiani del settore turistico-ricettivo.

 

"Con l'ingresso del suo gruppo nella nostra Federazione, - prosegue Bocca - oggi ci sentiamo ancora più forti nel rappresentare la nostra categoria e i suoi valori, fondati su una grande tradizione".

 

sir rocco forte foto di bacco (1) sir rocco forte foto di bacco (1)

"La forza del nostro sistema - sottolinea Bocca - risiede nella capacità di realizzare sinergie e di mettere in rete le competenze dei soci. Siamo certi che Rocco Forte Hotels apporterà un notevole valore aggiunto, contribuendo, a tutti i livelli, alla migliore rappresentazione degli interessi delle imprese turistico ricettive".

 

Bocca ha invitato sir Rocco Forte ad una conversazione su turismo, sviluppo e brand Italia, aperta ai giornalisti. Federalberghi da oltre cento anni è l'organizzazione nazionale più rappresentativa degli albergatori italiani. Vi aderiscono 27.000 alberghi su un totale di circa 33.000. La Federazione è socio fondatore di Hotrec, la Confederazione Europea degli imprenditori del settore alberghiero e della ristorazione.

 

2 – FEDERALBERGHI: ROCCO FORTE, 'GRUPPO IN FORTE ESPANSIONE IN ITALIA, FELICE FARE SISTEMA

sir rocco forte bernabo bocca fulvio pierangelini foto di bacco (2) sir rocco forte bernabo bocca fulvio pierangelini foto di bacco (2)

(Adnkronos) –"Sono felice di entrare a far parte di Federalberghi in un momento in cui la Rocco Forte Hotels in Italia conta già 7 strutture più 3 in apertura ed è in forte espansione su tutto il territorio". E' quanto dichiara sir Rocco Forte in occasione della presentazione alla stampa a Roma dell'ingresso del gruppo britannico nell'organizzazione nazionale più rappresentativa degli albergatori italiani.

 

"Aderendo alla prestigiosa istituzione della Federalberghi contiamo di fare sistema, - sottolinea sir Rocco Forte - lavorando assieme per costruire un futuro di progetti comuni e di innovazione, forti della consapevolezza che la federazione è presente con una rete capillare in tutte le realtà turisticamente più importanti del nostro Paese".

bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (2) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (2)

 

Il gruppo Rocco Forte Hotels, sinonimo di ospitalità di lusso a 5 stelle, è presente con numerose strutture: a Roma (Hotel de Russie, Hotel de la Ville, Rocco Forte House), a Firenze (Savoy), a Palermo (Villa Igiea), a Savelletri di Fasano in Puglia (Masseria Torre Maizza) e a Sciacca (Verdura Resort e Rocco Forte Private Villas).

 

3 – TURISMO: BOCCA, 'SU AFFITTI BREVI TESTO NON SODDISFA, FENOMENO VA REGOLAMENTATO'

(Adnkronos) - "Per noi è un testo non soddisfacente". Ad affermarlo è il presidente di Fedralberghi Bernabò Bocca a proposito del ddl sugli affitti brevi su cui sta lavorando il ministro del Turismo Daniela Santanchè durante una conferenza stampa con Rocco Forte (Rocco Forte Hotels) a Roma. "Abbiamo chiesto un minimum day di tre notti, purtroppo sul testo in discussione oggi sono due notti solamente e due appartamenti" ha spiegato Bocca argomentando la sua insoddisfazione su quello che "prima doveva essere un decreto".

bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (1) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (1)

 

Su questo testo "si è scatenata la bagarre perché la proprietà privata non si tocca ma per fortuna al fianco nostro si stano schierando i sindaci perché oltre alla concorrenza sleale nei nostri confronti crea un'emergenza abitativa. Speriamo che adesso venga visto come un fenomeno che va regolamentato".

 

"Oggi in Italia ci sono 31mila alberghi e 650mila appartamenti ma ogni volta che partiamo lancia in resta per regolamentare il mercato degli affitti brevi a un certo ci fermiamo sempre perché viene fuori la favoletta della proprietà privata che è un diritto sacro. - ha spiegato Bocca - Un fenomeno non va vietato, ma regolamentato. Io dico stesso mercato, stesse regole. E quello che ha fatto New York è perfetto: se tu compri un appartamento dove non vivi per dedicarlo unicamente agli affitti brevi quella è attività commerciale". "Una volta Berlusconi mi disse una cosa: sai qual è il tuo problema? Che i turisti non votano" ha raccontato inoltre Bocca.

sir rocco forte foto di bacco (5) sir rocco forte foto di bacco (5) sir rocco forte foto di bacco (4) sir rocco forte foto di bacco (4) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (5) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (5) sir rocco forte foto di bacco (3) sir rocco forte foto di bacco (3) fulvio pierangelini foto di bacco (1) fulvio pierangelini foto di bacco (1) fulvio pierangelini foto di bacco (2) fulvio pierangelini foto di bacco (2) francesco bechi giuseppe roscioli foto di bacco francesco bechi giuseppe roscioli foto di bacco giuseppe roscioli foto di bacco giuseppe roscioli foto di bacco natalie rucellai fulvio pierangelini foto di bacco natalie rucellai fulvio pierangelini foto di bacco natalie rucellai barbara bonura foto di bacco natalie rucellai barbara bonura foto di bacco sir rocco forte foto di bacco (2) sir rocco forte foto di bacco (2) bernabo bocca foto di bacco (1) bernabo bocca foto di bacco (1) bernabo bocca foto di bacco (2) bernabo bocca foto di bacco (2) bernabo bocca foto di bacco (4) bernabo bocca foto di bacco (4) bernabo bocca foto di bacco (5) bernabo bocca foto di bacco (5) bernabo bocca foto di bacco (3) bernabo bocca foto di bacco (3) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (4) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (4) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (3) bernabo bocca sir rocco forte foto di bacco (3) sir rocco forte bernabo bocca fulvio pierangelini foto di bacco sir rocco forte bernabo bocca fulvio pierangelini foto di bacco

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

C’EST FINI: DALLA CASA DI MONTECARLO ALLA SEPARAZIONE IN CASA - LA VICENDA MONEGASCA È STATA LA MINA CHE HA FATTO SALTARE IL MATRIMONIO DI GIANFRANCO FINI ED ELISABETTA TULLIANI - NON C’È NULLA DI UFFICIALE MA CHI ERA AMICO DELLA COPPIA DICE: “SI SONO LASCIATI DA UN BEL PO'” – GIÀ, A VEDERLI INSIEME NELL’AULA DEL PROCESSO SULLA CASA DI MONTECARLO, LONTANI E SENZA MAI INTRECCIARE UNO SGUARDO, ERANO LA RAPPRESENTAZIONE DI DUE CHE NON STANNO PIÙ INSIEME – NEGLI ULTIMI TEMPI, ALLA CENE IN CASA DEGLI AMICI, FINI SI PRESENTA SOLO, IL VOLTO SEMPRE PIÙ SOLCATO DA RUGHE E DAL DOLORE DI AVER BUTTATO VIA UNA CARRIERA POLITICA PER AMORE…

GRILLO VS CONTE: NE RESTERÀ SOLO UNO – BEPPE-MAO CHIEDE UN RITORNO ALLE ORIGINI E RIVENDICA IL LIMITE AI DUE MANDATI, MA PEPPINIELLO APPULO VORREBBE CANCELLARLO PER SEDARE GLI EX BIG M5S FINITI AI MARGINI - CONTE HA CAPITO CHE L’UNICO MODO PER SALVARE LA SUA LEADERSHIP È ANCORARSI AL PD, VISTO CHE GRILLO E RAGGI VOGLIONO UN M5S "NE' DI DESTRA NE' DI SINISTRA" - TRAVAGLIO PROVA A FARE IL PACIERE, MA SI CONTRADDICE: PRIMA DÀ RAGIONE ALL’ELEVATO E ALLA RAGGI SULL’EQUIDISTANZA DEL MOVIMENTO DAI PARTITI. POI RICORDA CHE SENZA ALLEANZE NON CI SAREBBERO STATI REDDITO DI CITTADINANZA E SUPERBONUS – GRILLO E' AVVELENATO: NESSUNO GLI HA MOSTRATO SOLIDARIETÀ PER IL PROCESSO AL FIGLIO CIRO

DAGOREPORT - IL 1 LUGLIO DOVREBBE PARTIRE LA NETCO (EX RETE TIM) TARGATA KKR, E LA SQUADRA È GIÀ PRONTA: IL PRESIDENTE SARÀ MASSIMO SARMI, CARO A GIORGETTI; SIMONE BONANNINI, EX OPEN FIBER E AMICO DEL SOTTOSEGRETARIO ALESSIO BUTTI, DOVREBBE DIVENTARE DIRETTORE COMMERCIALE - PATRIZIA RUTIGLIANO DOVREBBE ESSERE LA CAPA DELLA COMUNICAZIONE - DA TIM DOVREBBERO ARRIVARE ELISABETTA ROMANO COME CTO E GIOVANNI MOGLIA COME DIRETTORE FINANZIARIO - A QUESTO PUNTO LA DOMANDA SORGE SPONTANEA MA AL FUTURO AD, CHE DOVREBBE ESSERE L’EX FERROVIERE LUIGI FERRARIS, GLI FARANNO DECIDERE QUALCOSA? AH SAPERLO…