CAFONALINO! NAPOLI SANTA E DANNATA - DAGO ALLA PRESENTAZIONE DEL DOCU-FILM SU ROMA: "IO HO UN RAPPORTO AL LIMITE DELL’OMOSESSUALITÀ CON VINCENZO DE LUCA. VI DEVO CONFESSARE CHE IO E ARBORE SIAMO DUE SUOI GROUPIE, CI PASSIAMO I VIDEO DA ANNI E ANNI. QUANDO ABBIAMO VISTO DE LUCA PARLARE, RACCONTARE, INCAZZARSI, ABBIAMO PENSATO CHE, IN QUESTO DISGRAZIATO PAESE, IL “BUON SENSO” ANCORA NON È UN’ERESIA’’ - VIDEO!

-

Condividi questo articolo


DAGO A NAPOLI PER LA PROIEZIONE DI ROMA SANTA E DANNATA

 

NAPOLI SANTA E DANNATA

Dal Mattino.it

vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (2) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (2)

Grande successo all’anteprima di martedì 28 novembre sera al cinema Modernissimo di "Roma, santa e dannata" di Roberto D’agostino e Marco Giusti con la regia di Daniele Ciprì. Tanti i vip presenti tra cui il sindaco Manfredi e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

 

Roberto D’agostino, felice di presentare il film a Napoli, per lui una seconda “patria”, ha dichiarato: “Io ho un rapporto al limite dell’omosessualità con Vincenzo de Luca. Vi devo confessare che io e Arbore siamo due suoi groupie, ci passiamo i video da anni e anni. Quando abbiamo visto De Luca parlare, raccontare, incazzarsi, abbiamo pensato che il “buon senso” ancora non è un’eresia’’. 

gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (9) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (9)

 

‘’Sono felicissimo di stare qui a Napoli per presentare questo lavoro che cerca di reimparare il senso del tempo perché solo quello ci permette di avere coscienza della storia. Noi abbiamo bisogno della storia, il nostro passato è solo il prologo per il nostro futuro. Ecco perché è importante sempre ricordare la storia di Roma come quella di Napoli, perché quel passato è il prologo”.

 

DE LUCA, MON AMOUR

Mirella Armiero per il “Corriere del Mezzogiorno”

 

gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (11) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (11)

«Finalmente a Napoli!». Roberto D’Agostino esulta per la tappa al Modernissimo, dove presenterà il suo documentario «Roma santa e dannata», con Marco Giusti, coautore, e Daniele Ciprì, regista.

roberto dagostino e daniela d antonio roma santa e dannata a napoli (18) roberto dagostino e daniela d antonio roma santa e dannata a napoli (18)

 

Per il giornalista, collezionista, showman, geniale inventore di Dagospia, è un ritorno: ha lavorato alla Rai di Napoli («ero uno degli autori di “Sotto le stelle” che si girava qui negli anni ‘80», commenta. «Ricordo pure quando ci fu il terremoto»). Ed è un ritorno anche quello nel cinema: prima di «Roma, santa e dannata», viaggio nella notte romana, aveva diretto nel 1992 un cult-trash, «Mutande pazze».

 

D’Agostino, Napoli e Roma si assomigliano?

«Per certi versi sì, Napoli è una città che amo da morire, è anche più pagana di Roma. Qui perfino un cornetto portafortuna assume una valenza fallica, sacro e profano si mescolano».

 

roma santa e dannata a napoli (14) roma santa e dannata a napoli (14)

Quanto ha vissuto qui?

«Per tre anni ci ho passato lunghi periodi estivi dall'80 all'82; negli anni '70 ho fatto il critico musicale e ho assistito all’esplosione della Nuova compagnia di Canto Popolare, ho conosciuto Beppe Barra, Roberto De Simone, i fratelli Bennato, tutta la scena musicale che ancora prima di Pino Daniele era già di grandissima vitalità».

 

E oggi cosa le piace? Il rap?

«Sono stagioni musicali che vanno e vengono, quello che conta è che la filosofia della città resti invariata, insieme al modo di pensare. Ma devo dire che c’è qualcosa che mi piace moltissimo oggi...».

 

Quale? O forse chi?

vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (1) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (1)

«Vincenzo De Luca. Sono un suo grande seguace, l’ho voluto conoscere, insieme a Renzo Arbore ci vediamo i suoi interventi passaggio per passaggio. Che tempi! Che pause! È il vero erede di Scarpetta e di Eduardo, che eloquio! Lo vorrei re d’Italia, passa dal serio al ridicolo è viceversa».

....................................

 

Quella del film è una città in pieno splendore o in decadenza?

«Quale decadenza! Roma non ha bisogno di fare cultura. E' cultura. Ogni angolo della città è un capitolo ipotetico della storia universale. E' la città eterna. Questo perché di fronte a tanta bellezza hai la sensazione che i capolavori siano più vivi di te. Il Colosseo, il Pantheon, i Caravaggio e tutto il resto ci sopravvivono, ed è giusto così. Vuoi mettere il Pantheon con un grattacielo contemporaneo, che dopo cinquant’anni verrà buttato giù?».

roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7)

 

E la Roma dei salotti?

«Quello è un altro aspetto. Roma non è mai stata una metropoli, è un paesone. Ci si incontra, si parla, ci sono oltre venticinque circoli, mentre a Napoli giusto uno o due. E quelli romani sono circoli in cui è difficilissimo entrare, c’è una nomenklatura, una comunità che si sostiene. Da soli non si va da nessuna parte... C’è sempre qualcuno che viene a salvarci. Meloni, Renzi, Salvini, Conte: tutti passano. Il potere invisibile è sotto, non lo vedi certo in televisione o sui giornali».

 

vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (2) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (2)

Torniamo a Napoli e ai suoi amici napoletani: anche qui vi sostenevate a vicenda...

«Eccome! Per esempio Marisa Laurito è una sorella per me, grande artista. E un grandissimo era pure Luciano De Crescenzo, capace di fondere mondo classico e napoletanità. Quando venivo a Napoli andavamo subito da Mattozzi a piazza Borsa a farci di pasta e patate con provola come fosse cocaina. Un napoletano atipico invece era La Capria, perché si era profondamente romanizzato. In ogni caso Roma e Napoli hanno questo in comune: la chiacchiera. Ho passato nottate intere in conversazione, a gustare il piacere della parola... Molto meglio di qualsiasi altra cosa».

 

E oggi?

roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (14) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (14)

«Oggi ho ancora molti legami con Napoli. Mi piace l’attrice Teresa Saponangelo. Adoro il regista Antonio Capuano, dal fascino antico, incredibile il suo "Polvere di Napoli". Sono amico di Lia Rumma, da lei ho comprato tante opere d’arte. Vado spesso al San Carlo».

 

Ma il turismo di massa non la disturba?

«Ma quando mai! Non siate gelosi di Napoli, ‘sti poveracci che vivono in posti di merda... lasciamo che conoscano un po’ la bellezza. Napoli, come Roma, fa battere il cuore».

roberto dagostino a colloquio con la sorella di paolo sorrentino roma santa e dannata a napoli roberto dagostino a colloquio con la sorella di paolo sorrentino roma santa e dannata a napoli roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (11) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (11) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (9) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (9) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (8) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (8) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (6) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (6) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (5) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (5) rosy rox roma santa e dannata a napoli rosy rox roma santa e dannata a napoli segio cappelli e carlo cremona roma santa e dannata a napoli (4) segio cappelli e carlo cremona roma santa e dannata a napoli (4) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (8) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (8) roma santa e dannata a napoli (15) roma santa e dannata a napoli (15) roma santa e danna a napoli roma santa e danna a napoli roma santa e dannata a napoli (16) roma santa e dannata a napoli (16) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (4) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (4) annapaola merone roma santa e dannata a napoli annapaola merone roma santa e dannata a napoli antonio martiniello roma santa e danna a napoli (10) antonio martiniello roma santa e danna a napoli (10) gaetano manfredi roma santa e danna a napoli gaetano manfredi roma santa e danna a napoli gaetano manfredi roma santa e dannata a napoli (19) gaetano manfredi roma santa e dannata a napoli (19) januaria piromallo roma santa e dannata a napoli januaria piromallo roma santa e dannata a napoli gaetano manfredi roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7) gaetano manfredi roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (7) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (4) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (4) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (5) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (5) patrizio rispo roma santa e danna a napoli (2) patrizio rispo roma santa e danna a napoli (2) gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli gaetano manfredi vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli rosaria de cicco roma santa e dannata a napoli (4) rosaria de cicco roma santa e dannata a napoli (4) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (15) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (15) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (2) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (2) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (20) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (20) vincenzo de luca roma santa e danna a napoli vincenzo de luca roma santa e danna a napoli roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (6) roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (6) roma santa e danna a napoli (9) roma santa e danna a napoli (9) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (4) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (4) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (3) vincenzo de luca roberto dagostino roma santa e dannata a napoli (3) roberto dagostino gaetano manfredi vincenzo de luca roma santa e dannata a napoli roberto dagostino gaetano manfredi vincenzo de luca roma santa e dannata a napoli roberto dagostino carlo tarallo roma santa e danna a napoli roberto dagostino carlo tarallo roma santa e danna a napoli roberto dagostino daniela d antonio roma santa e dannata a napoli (22) roberto dagostino daniela d antonio roma santa e dannata a napoli (22) roberto dagostino e daniela d antonio roma santa e dannata a napoli (18) roberto dagostino e daniela d antonio roma santa e dannata a napoli (18) patrizio rispo roma santa e dannata a napoli (1) patrizio rispo roma santa e dannata a napoli (1)

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…