"LA VITA COMINCIA A …ANTA ANNI"  – MEGA PARTY SULLA TERRAZZA CAFFARELLI PER IL COMPLEANNO DI ADRIANO ARAGOZZINI E GINA LOLLOBRIGIDA – TRA TORTE GIGANTI E FANTASIE DI FIORI UNA SPUMEGGIANTE BARBARA D’URSO, IL PRONIPOTE DELL'EROE DEI DUE MONDI, WALTER GARIBALDI, MARA VENIER E MARIA GIOVANNA ELMI, EDOARDO VIANELLO CHE DOPO LA CENA HA INTONATO I SUOI SUCCESSI – L’ENTRATA SHOW DI ARAGOZZINI

-

Condividi questo articolo


mara venier e gina lollobrigida (3) mara venier e gina lollobrigida (3)

Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia

F.R.per il Messaggero

 

Una torta da bis. Nella splendida cornice del giardino del Campidoglio, in piazza Caffarelli, con vista mozzafiato nel cuore della storia, è stato festeggiato un doppio compleanno: La vita comincia a anta anni. Il padrone di casa per una sera è stato Adriano Aragozzini, sceso dal cielo a bordo di un braccio meccanico, che, tra lo stupore dei numerosi invitati, ha celebrato l' ingresso dell' amica di sempre Gina Lollobrigida accolta da un trionfo di applausi.

 

Due date di nascita diverse ma così ravvicinate da permettere l' arrivo di due maxi torte: una prima ed una dopo la mezzanotte. Un concentrato di panna per entrambi accompagnato però da una fantasia di fiori per l' amatissima diva del cinema, in abito lungo nero e stola in seta dorata da usare come copri spalle.

 

renzo arbore marisa laurito roberto d agostino anna federici renzo arbore marisa laurito roberto d agostino anna federici

Ad accogliere il via vai di celebrity, dress code oro o argento per le dame e smoking per i cavalieri, il pronipote dell' eroe dei due mondi, Walter Garibaldi, che ha dato il benvenuto, tra gli altri, alla spumeggiante Barbara D' Urso, Raf e Gabriella Labate, in abito bianco tempestato di fiori, Mara Venier e Maria Giovanna Elmi, scatenate a suon di foto ricordo, Renzo Arbore, Marisa Laurito, Renato Balestra, Vittorio Sgarbi, Marisela Federici, Roberto D' Agostino, Rosella Sensi, Edoardo Vianello che dopo la super cena ha coinvolto i presenti al ritmo dei suoi grandi successi anni sessanta e settanta.

gina lollobrigida con la torta per il suo compleanno gina lollobrigida con la torta per il suo compleanno mara venier e maurizio gasparri mara venier e maurizio gasparri giorgio assumma marisela federici giorgio assumma marisela federici il senatore maurizio gasparri saluta gina lollobrigida (1) il senatore maurizio gasparri saluta gina lollobrigida (1) gina lollobrigida un mito italiano (4) gina lollobrigida un mito italiano (4) giovane vestita color argento giovane vestita color argento simona agnes con la mamma rosella simona agnes con la mamma rosella gina lollobrigida un mito italiano (3) gina lollobrigida un mito italiano (3) mara venier maurizio gasparri alessandra frigo gian marco chiocci (1) mara venier maurizio gasparri alessandra frigo gian marco chiocci (1) lorenza foschini marco molendini (1) lorenza foschini marco molendini (1) gina lollobrigida (5) gina lollobrigida (5) la senatrice maria rizzotti saluta la mitica gina lollobrigida (2) la senatrice maria rizzotti saluta la mitica gina lollobrigida (2) lorenza foschini marco molendini (2) lorenza foschini marco molendini (2) gina lollobrigida (3) gina lollobrigida (3) gina lollobrigida un mito italiano (1) gina lollobrigida un mito italiano (1) gina lollobrigida un mito italiano (2) gina lollobrigida un mito italiano (2) il senatore maurizio gasparri saluta gina lollobrigida (2) il senatore maurizio gasparri saluta gina lollobrigida (2) l avvocato giorgio assumma l avvocato giorgio assumma la senatrice maria rizzotti saluta la mitica gina lollobrigida (1) la senatrice maria rizzotti saluta la mitica gina lollobrigida (1) lucrezia agnes e fabio felici (1) lucrezia agnes e fabio felici (1) lucrezia agnes e fabio felici (2) lucrezia agnes e fabio felici (2) gina lollobrigida (2) gina lollobrigida (2) mara venier maurizio gasparri alessandra frigo gian marco chiocci (2) mara venier maurizio gasparri alessandra frigo gian marco chiocci (2) mara venier e gina lollobrigida (2) mara venier e gina lollobrigida (2) gina lollobrigida (4) gina lollobrigida (4) mara venier e gina lollobrigida (1) mara venier e gina lollobrigida (1) gina lollobrigida marisela federici (1) gina lollobrigida marisela federici (1) maria rizzotti maurizio gasparri maria rizzotti maurizio gasparri edoardo vianello e marisela federici edoardo vianello e marisela federici marisa laurito e renzo arbore (1) marisa laurito e renzo arbore (1) gina lollobrigida marisela federici (2) gina lollobrigida marisela federici (2) edoardo vianello marisela federici edoardo vianello marisela federici edoardo vianello con la moglie elfrida edoardo vianello con la moglie elfrida gina lollobrigida (1) gina lollobrigida (1) andrea piazzolla e gina lollobrigida andrea piazzolla e gina lollobrigida anna federici roberto d agostino anna federici roberto d agostino marisa laurito e renzo arbore (2) marisa laurito e renzo arbore (2) andrea piazzolla e marisela federici andrea piazzolla e marisela federici marisa laurito e renzo arbore (3) marisa laurito e renzo arbore (3) marisela federici maurizio gasparri maria rizzotti marisela federici maurizio gasparri maria rizzotti marisela federici marisela federici maurizio gasparri col direttore gian marco chiocci maurizio gasparri col direttore gian marco chiocci andrea piazzolla gina lollobrigida (4) andrea piazzolla gina lollobrigida (4) paolo arullani paolo arullani paolo arullani e marisela federici paolo arullani e marisela federici renato balestra (1) renato balestra (1) renato balestra (2) renato balestra (2) sandra carraro renato balestra saluta gina lollobrigida sandra carraro renato balestra saluta gina lollobrigida andrea piazzolla gina lollobrigida (3) andrea piazzolla gina lollobrigida (3) roberto d agostino con la moglie anna federici roberto d agostino con la moglie anna federici andrea piazzolla gina lollobrigida (2) andrea piazzolla gina lollobrigida (2) sandra carraro sandra carraro

 

andrea piazzolla gina lollobrigida (1) andrea piazzolla gina lollobrigida (1) gina lollobrigida un mito italiano (5) gina lollobrigida un mito italiano (5)

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT L’INTELLIGENCE DI USA E IRAN HANNO UN PROBLEMA: NETANYAHU - L'OPERAZIONE “TERRORISTICA” CON CUI IL MOSSAD HA ELIMINATO IL GENERALE DELLE GUARDIE RIVOLUZIONARIE IRANIANE NELL'AMBASCIATA IRANIANA A DAMASCO E LA SUCCESSIVA TENSIONE CON TEHERAN NON È SPUNTATA PER CASO: È SERVITA AL PREMIER ISRAELIANO A "OSCURARE" TEMPORANEAMENTE LA MATTANZA NELLA STRISCIA DI GAZA, CHE TANTO HA DANNEGGIATO L'IMMAGINE DI ISRAELE IN MEZZO MONDO - NETANYAHU HA UN FUTURO POLITICO (ED EVITA LA GALERA) SOLO FINCHÉ LA GUERRA E LO STATO D'ALLARME PROSEGUONO...

DAGOREPORT – BIDEN HA DATO ORDINE ALL'INTELLIGENCE DELLA CIA CHE LA GUERRA IN UCRAINA DEVE FINIRE ENTRO AGOSTO, DI SICURO PRIMA DEL 5 NOVEMBRE, DATA DEL VOTO PRESIDENZIALE AMERICANO - LO SCENARIO E' QUESTO: L’ARMATA RUSSA AVANZERÀ ULTERIORMENTE IN TERRITORIO UCRAINO, IL CONGRESSO USA APPROVERÀ GLI AIUTI MILITARI A KIEV, QUINDI PUTIN IMPORRÀ DI FARE UN PASSO INDIETRO. APPARECCHIATA LA TREGUA, FUORI ZELENSKY CON NUOVE ELEZIONI (PUTIN NON LO VUOLE AL TAVOLO DELLA PACE), RESTERA' DA SCIOGLIERE IL NODO DELL'UCRAINA NELLA NATO, INACCETTABILE PER MOSCA – NON SOLO 55 MILA MORTI E CRISI ECONOMICA: PUTIN VUOLE CHIUDERE PRESTO IL CONFLITTO, PER NON DIVENTARE UN VASSALLO DI XI JINPING... 

FLASH! - FACILE FARE I PATRIOTI CON LE CHIAPPE ALTRUI – INDOVINATE CHE AUTO GUIDA ADOLFO URSO, IL MINISTRO CHE PER DIFENDERE L'ITALIANITÀ HA “COSTRETTO” ALFA ROMEO A CAMBIARE NOME DA “MILANO” A “JUNIOR”? UN PRODOTTO DELL’INDUSTRIA MADE IN ITALY? MACCHÉ: NELLA SUA DICHIARAZIONE PATRIMONIALE, SPUNTANO UNA VOLKSWAGEN T-CROSS E UNA MENO RECENTE (MA SOSTENIBILE) TOYOTA DI INIZIO MILLENNIO. VEDIAMO IL LATO POSITIVO: ALMENO NON SONO DEL MARCHIO CINESE DONFGENG, A CUI VUOLE SPALANCARE LE PORTE...

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...